Archivio per la categoria ‘Motomondiale’

Il Ducati Team è pronto a tornare in pista per il terzo weekend consecutivo, per disputare l’ottavo appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2020 sul Circuit de Barcelona-Catalunya, al Montmeló in Spagna. Introdotto in calendario nel 1992, il tracciato alle porte di Barcellona è un luogo ricco di bei ricordi per la squadra di Borgo Panigale, che nel 2003 ottenne qui con Loris Capirossi il primo dei suoi 50 successi in MotoGP, dopo solo sei gare dal debutto della casa bolognese nella classe regina con la Desmosedici GP. Oltre a questo successo, Ducati vanta altre 3 vittorie al Montmeló: nel 2007 con Casey Stoner e, più recentemente, nel 2017 con Andrea Dovizioso e nel 2018 con Jorge Lorenzo.

Dovizioso, attuale leader del mondiale con un punto di vantaggio su Quartararo e Viñales (rispettivamente secondo e terzo a pari punteggio), giunge in Spagna determinato a riscattarsi dopo due gare difficili a Misano Adriatico. 

Danilo Petrucci, decimo lo scorso fine settimana a Misano, punta ad un buon risultato su di un tracciato che lo ha sempre visto chiudere nella top ten negli ultimi anni e dove nel 2019 ha ottenuto il suo terzo podio stagionale, chiudendo la gara al terzo posto.

Dopo i primi sette GP, Petrucci occupa la quattordicesima posizione nella classifica generale. Ducati è seconda nella classifica costruttori con 115 punti, mentre il Ducati Team è quarto nella classifica per squadre con 115 punti.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 1° (84 punti)
“Negli ultimi due GP purtroppo non siamo stati sufficientemente competitivi, ma cerchiamo di vedere il lato positivo delle due gare di Misano: siamo in testa al campionato, anche se la lotta è tutta aperta. Ancora ci manca velocità e per poterci giocare il titolo non possiamo perdere altro tempo. Dovremo adattarci all’asfalto del Montmeló che avrà sicuramente meno grip rispetto a quello di Misano e questo potrebbe rivelarsi un fattore determinante per tutti. Sono sicuro che, se continueremo a lavorare come abbiamo fatto in queste ultime settimane, presto arriveranno risultati migliori”.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 14° (31 punti)
“Dopo due Gran Premi veramente difficili, torniamo in gara su un circuito dove l’anno scorso sono riuscito a salire sul podio. La stagione non sta sicuramente andando come speravamo, ma non ci arrendiamo: al Montmeló cercheremo di migliorare il decimo posto di Misano, ma le condizioni che incontreremo saranno molto diverse: l’asfalto e le temperature potrebbe rivelarsi determinanti per la nostra prestazione. La chiave sarà saper interpretare bene questi due fattori”.

Il Ducati Team scenderà in pista venerdì 25 settembre alle ore 09:55 (GMT +2.00) per la prima sessione di prove libere, mentre la gara si disputerà domenica alle ore 15:00 locali sulla distanza di 24 giri.

Andrea Dovizioso, scattato dalla decima posizione in griglia, non è riuscito a trovare un varco alla partenza ed è rimasto attardato nel gruppo, perdendo ulteriore terreno al primo giro. Costretto anche a rallentare per evitare di essere coinvolto nella caduta di due piloti che lo precedevano, il pilota romagnolo è scivolato al quattordicesimo posto, riuscendo poi a prendere un buon ritmo e a recuperare per riportarsi di nuovo nella top ten dopo alcune tornate. Ottavo al traguardo, Dovizioso ha guadagnato punti preziosi per il campionato, che gli permettono di mantenere la leadership con un punto di vantaggio su Quartararo e Viñales, rispettivamente secondo e terzo a pari punteggio.

Anche Danilo Petrucci ha chiuso la sua gara nella top ten. Il pilota ternano era stato protagonista di un’ottima partenza che gli aveva permesso di risalire al sesto posto dopo due giri, ma non è poi riuscito a trovare feeling sull’anteriore, ed ha iniziato a perdere terreno, chiudendo il GP in decima posizione.
In classifica generale, Petrucci risale al quattordicesimo posto, a 53 punti da Dovizioso. La Ducati è in seconda posizione nella classifica costruttori, mentre il Ducati Team è quarto nella classifica riservata alle squadre.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 8°
“E’ stata una gara davvero complicata. Purtroppo partendo così indietro si rischia sempre di perdere tempo, soprattutto nei primi giri. Dopo la partenza c’è stata un po’ di confusione: alla curva 8 due piloti mi sono caduti davanti e ho dovuto frenare, lasciando spazio ad altri due avversari che mi hanno sorpassato. Dopo alcuni giri ho trovato finalmente il mio ritmo e ho pensato solo a cercare di restare costante. Mi sentivo meglio rispetto alla settimana scorsa, ma non avevo un gran ritmo ed essendo ormai così indietro non ho potuto fare nessuna strategia. Alla fine, oggi abbiamo portato a casa qualche punto, e per ora siamo ancora in testa alla classifica, ma naturalmente non possiamo essere soddisfatti della prova di oggi.”

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 10°
“E’ stata un’altra gara piuttosto difficile. Fin da subito non ho trovato lo stesso feeling che avevo nelle prove. Sono partito bene, ma non avevo fiducia sull’anteriore e non riuscivo a fermare la moto. Peccato perché sentivo di poter fare una bella gara oggi. Sono contento dei passi avanti che siamo riusciti a fare rispetto alle gare precedenti, ma è chiaro che ancora ci manca qualcosa. Fortunatamente, la prossima settimana torneremo subito in pista a Barcellona, dove cercheremo di riscattarci”.

Dopo il doppio appuntamento di Misano Adriatico, il Ducati Team andrà subito in Spagna, dove il prossimo fine settimana, dal 25 al 27 settembre, sarà impegnato sul Circuito del Montmeló, per il Gran Premio della Catalogna.

Danilo Petrucci scatterà dalla terza fila dello schieramento di partenza nel Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini in programma domani al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”.

Dopo aver chiuso le prove libere del venerdì con il nono tempo complessivo, il pilota del Ducati Team è riuscito a restare nella top ten, chiudendo la FP3 di questa mattina al decimo posto e aggiudicandosi l’accesso diretto al turno di Q2 grazie ad un crono di 1:31.701. Nelle qualifiche del pomeriggio, il pilota ternano ha ottenuto il nono tempo in 1:31.574 e partirà quindi dalla terza fila domani.

Andrea Dovizioso, quattordicesimo al termine dei primi tre turni di libere, ha dovuto prendere parte alla sessione di Q1 del pomeriggio e, grazie al secondo miglior crono, si è aggiudicato un posto in Q2. Purtroppo il pilota forlivese non è riuscito a scendere oltre l’1:31.581, chiudendo con il decimo tempo e quindi partirà dalla quarta fila dello schieramento nella gara di domani.

Prima fila per Jack Miller, pilota del Pramac Racing Team, che ha portato la sua Desmosedici GP al secondo posto, chiudendo a soli 76 millesimi dalla pole position di Viñales. Ottima prestazione anche per il suo compagno di squadra Pecco Bagnaia, in seconda fila con il quinto tempo: il pilota piemontese era stato autore di un tempo formidabile, sotto il muro dell’1:31.000, che gli avrebbe permesso di ottenere la sua prima pole position in MotoGP ma, avendo superato i limiti del tracciato poco prima del traguardo, ha visto il suo giro cancellato dalla Direzione Gara.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 1:31.574 (9°)
“Finalmente siamo riusciti a trovare delle soluzioni che hanno migliorato molto il mio feeling con la moto. In qualifica purtroppo non sono stato preciso e ho commesso alcuni errori che mi hanno fatto perdere alcuni decimi. In generale sono soddisfatto perché sono tornato ad essere veloce e sono contento dei passi avanti che siamo riusciti a fare. Vediamo come andrà la gara di domani: sarà molto importante saper gestire bene le gomme”.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 1:31.581 (10°)
“E’ stata una giornata difficile. Questa mattina non siamo riusciti ad accedere direttamente al turno di Q2, ma fortunatamente nel quarto turno di libere abbiamo trovato una soluzione che ha migliorato molto il mio feeling, permettendomi di segnare il secondo miglior tempo nella Q1. Purtroppo in Q2 non sono riuscito a fare un giro perfetto. Domani partiremo piuttosto indietro, ma spero che questo non ci penalizzi troppo”. 

I piloti del Ducati Team avranno ancora a disposizione 20 minuti di warm up domattina alle ore 9:20, prima di tornare in pista per il Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini, al via alle ore 14:00 italiane sulla distanza di 27 giri.

Dopo aver portato a termine una giornata di test ufficiali sullo stesso tracciato martedì scorso, Danilo Petrucci è sceso in pista oggi trovando fin da subito buone sensazioni in sella alla sua Ducati Desmosedici GP. Undicesimo al termine del primo turno di libere di questa mattina, in 1:32.435, il pilota ternano è riuscito a migliorare di quasi mezzo secondo nel “time attack” di questo pomeriggio, segnando un buon giro in 1:31.973 e chiudendo il venerdì con il nono tempo complessivo, a soli 345 millesimi dal primo.

Andrea Dovizioso, attuale leader del campionato, ha chiuso invece la giornata al dodicesimo posto. Dopo aver portato a termine un test positivo lo scorso martedì, il pilota romagnolo ha dedicato la giornata di oggi alla ricerca del migliore setup in vista della gara di domenica, ed ha terminato la giornata con un crono di 1:32.152, ottenuto durante la sessione di FP1 di questa mattina.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 1:31.973 (9°)
“Dopo il test di martedì scorso siamo riusciti a compiere alcuni passi avanti. Fin da questa mattina sono riuscito ad avere delle sensazioni positive in sella alla mia moto. Nel pomeriggio ho segnato un buon tempo e, anche se non credo sarà sufficiente per entrare direttamente in Q2, sono fiducioso perché abbiamo ancora del margine per poter migliorare. Speriamo di riuscire a farlo domattina nella FP3, dove sarà importante rimanere nei primi dieci”.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 1:32.152 (12°)
“Quest’oggi abbiamo preferito concentrare il nostro lavoro sui preparativi per la gara, senza preoccuparci troppo dei tempi. Abbiamo fatto dei passi avanti, ma ancora non bastano: anche i nostri avversari sono migliorati molto dopo il test di martedì scorso. In ogni caso sono fiducioso: sappiamo su cosa lavorare per essere più competitivi. Ora dobbiamo mantenere la concentrazione: domattina sarà molto importante chiudere le FP3 nella top ten”.

Il Ducati Team tornerà in pista alle ore 9:55 di domani per la terza sessione di prove libere mentre le qualifiche del Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini si disputeranno a partire dalle ore 14:10 locali, al termine della FP4.

A soli due giorni dal termine del Gran Premio Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini, disputatosi domenica scorsa al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, il Ducati Team è sceso nuovamente in pista quest’oggi a Misano per affrontare una giornata di test in preparazione al Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini, che si correrà questo fine settimana sullo stesso tracciato.

Approfittando delle condizioni meteo favorevoli e delle temperature più miti del mattino, Andrea Dovizioso è sceso in pista intorno alle ore 10:00 completando un totale di 45 giri e segnando il suo miglior tempo in 1:32.290. Avendo già concluso il suo programma di lavoro nel turno di questa mattina e reduce da un fine settimana impegnativo il pilota forlivese, attuale leader del campionato, non ha preso parte alla sessione pomeridiana per recuperare energie in vista del prossimo Gran Premio, in programma questa domenica.

Dopo un weekend difficile, che lo ha visto chiudere in sedicesima posizione, Danilo Petrucci è sceso in pista oggi determinato a trovare una soluzione per essere più competitivo nella prossima gara di casa. Il pilota ternano ha sfruttato l’intera giornata di test per lavorare sull’assetto della sua Ducati Desmosedici GP 20, completando un totale di 88 giri e chiudendo con il sedicesimo tempo complessivo in 1:32.679.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 1:32.290 (8°)
“Sono soddisfatto di questa giornata di test: nel turno di questa mattina siamo riusciti a completare il nostro programma, lavorando sui dettagli che più ci interessavano. Dopo un fine settimana difficile come quello appena trascorso, non avrebbe avuto senso continuare il test anche nel pomeriggio, visto che poi avremo altri tre giorni per poter lavorare. Rispetto allo scorso GP, sento di poter essere molto più competitivo questo fine settimana, ma dobbiamo restare con i piedi per terra: anche i nostri avversari hanno lavorato per migliorare e riuscire ad ottenere la partenza dalle prime file sarà ancora più importante, ma in generale sono fiducioso e positivo”.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 1:32.670 (16°)
“E’ stata una giornata molto impegnativa: abbiamo sfruttato tutto il tempo a nostra disposizione, facendo diverse prove per cercare di risolvere i problemi che abbiamo avuto durante tutto lo scorso fine settimana. Purtroppo stiamo ancora soffrendo e non sono molto soddisfatto al termine di questi due turni di libere. Spero che i prossimi giorni prima della gara ci permettano finalmente di capire come poterci avvicinare maggiormente ai primi in questo GP”.

I piloti del Ducati Team torneranno in pista al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” questo venerdì 18 settembre per le prime prove del Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini, che prenderà il via alle ore 14:00 locali di domenica 20 settembre, sulla distanza di 27 giri.

Andrea Dovizioso ha chiuso al settimo posto il Gran Premio Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini, disputato oggi sul Misano World Circuit “Marco Simoncelli” e, grazie anche al ritiro di Fabio Quartararo, sale al comando della classifica generale con sei punti di vantaggio sul pilota francese.

Scattato dalla terza fila dello schieramento di partenza con il nono tempo, Dovizioso è riuscito a non perdere posizioni allo start, rimanendo all’interno del gruppo all’inseguimento dei primi. Dopo la caduta di Quartararo all’ottavo giro, il pilota forlivese ha cercato di trovare il ritmo per cercare di ricucire il distacco dai piloti davanti, ma solo verso la fine è riuscito a riprendere la Ducati di Jack Miller (Pramac Racing Team) passandola all’ultimo giro e guadagnando la settima posizione.

Danilo Petrucci, scattato dalla quindicesima posizione in griglia, ha chiuso invece un fine settimana difficile al sedicesimo posto. Il pilota ternano non è riuscito a guadagnare posizioni in partenza, restando attardato fin dai primi giri e perdendo l’opportunità di tentare una rimonta.

Dopo la prova di oggi, Petrucci occupa la quindicesima posizione in classifica generale con 25 punti. Ducati è seconda nella classifica costruttori a sei punti dalla vetta, mentre il Ducati Team occupa il terzo posto nella classifica riservata alle squadre.

Francesco Bagnaia, pilota Ducati del Pramac Racing Team, che rientrava in pista dopo la caduta in prova a Brno di un mese fa e l’intervento chirurgico alla tibia destra, ha portato la sua Desmosedici GP sul secondo grandino del podio, dopo una straordinaria gara.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 7°
“E’ stata una gara davvero molto difficile: partendo così indietro ho faticato molto a trovare un buon ritmo all’inizio. Non riesco ancora ad essere competitivo come vorrei con queste gomme e lo stile di guida che ho sempre adottato negli ultimi anni purtroppo in questo momento non funziona. Fortunatamente questo martedì avremo una giornata di test qui a Misano, che sarà importante per cercare di risolvere questo aspetto. Il campionato quest’anno è davvero strano e ora siamo primi in classifica generale. Voglio vedere il lato positivo dell’attuale situazione, e continueremo ad impegnarci per tornare forti nelle prossime gare. Faccio i miei complimenti a Pecco per la sua grande prestazione di oggi”.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) -16°
“Oggi ho faticato davvero molto in gara. Ho avuto diversi contatti con altri piloti all’inizio e non sono riuscito a rimanere agganciato al gruppo dei primi. Man mano che la moto si alleggeriva con il consumo della benzina, sono riuscito ad avere un ritmo migliore, ma ormai ero troppo lontano per recuperare sui piloti davanti. La gara ci ha comunque permesso di capire alcune cose e questa è sicuramente un’indicazione che ci potrà servire per il futuro. Speriamo che il test di martedì ci aiuti a fare un po’ più di chiarezza. Mi spiace di non essere riuscito a conquistare nessun punto oggi: ce l’ho messa veramente tutta, ma purtroppo non è bastato”. 

Martedì 15 settembre, i piloti della MotoGP avranno a disposizione una giornata di test ufficiali a Misano e poi torneranno nuovamente in azione sullo stesso tracciato dal 18 al 20 settembre per il Gran Premio dell’Emilia Romagna e della Riviera di Rimini.

I piloti del Ducati Team Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci scatteranno rispettivamente dalla terza e dalla quinta fila dello schieramento di partenza del Gran Premio Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini, in programma domani al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, sulla distanza di 27 giri.

Dopo aver ottenuto l’accesso diretto alla Q2, chiudendo al decimo posto la FP3 di questa mattina, Andrea Dovizioso si è dovuto accontentare del nono tempo (1:32.184) nel turno di qualifiche ufficiali. Al termine della giornata il pilota forlivese si è comunque detto soddisfatto del lavoro svolto insieme alla squadra ed è finalmente riuscito a ritrovare un buon feeling con la sua Ducati Desmosedici GP20.

Danilo Petrucci, quindicesimo al termine del terzo turno di libere di questa mattina, è stato quindi costretto a prendere parte al turno di Q1, ma non è riuscito ad eseguire un giro pulito negli ultimi minuti disponibili, chiudendo in quinta posizione (1:32.418) e quindi domani partirà dalla quinta fila, in quindicesima posizione.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 1:32.184 (9°)
“Sono soddisfatto perché siamo finalmente riusciti a migliorare il mio feeling con la moto e nella giornata di oggi ci siamo avvicinati ai primi. Peccato non essere riusciti a fare meglio della nona posizione in qualifica: il nostro obiettivo oggi era almeno la seconda fila perché qui a Misano la partenza è corta e piuttosto stretta. Ora cercheremo di fare un altro passo in avanti nel warm up di domani mattina. L’obiettivo domani in gara sarà quello di lottare per la top five”.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 1:32.418 (15°)
“Sicuramente non era questa la posizione che mi aspettavo di ottenere oggi in qualifica. I distacchi sono sempre molto contenuti, ma purtroppo non sono riuscito a segnare un buon tempo. Nel secondo giro disponibile con la gomma nuova ho commesso diversi errori che non mi hanno permesso di migliorare. Il mio ritmo per la gara è più costante, ma sarà determinante riuscire a partire bene per poter restare fin da subito agganciati ai primi e avere la possibilità di ottenere un buon risultato”.

Domani i piloti del Ducati Team scenderanno in pista alle ore 9:20 per venti minuti di warm up, prima della gara che prenderà il via alle ore 14:00 locali.

Al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” ha preso ufficialmente il via quest’oggi il Gran Premio Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini con le prime due sessioni di prove libere.

Dopo aver chiuso il turno di FP1 del mattino in diciassettesima posizione in 1:34.101, Danilo Petrucci è riuscito a migliorare di oltre un secondo il suo miglior tempo nella FP2. Il pilota del Ducati Team ha sfruttato al meglio la gomma nuova negli ultimi minuti della sessione, segnando un giro veloce in 1:32.825 e portando la sua Desmosedici GP al settimo posto.

Andrea Dovizioso, tredicesimo nelle FP1 di questa mattina, ha chiuso la giornata con l’undicesimo tempo complessivo in 1:32.945: il pilota di Forlì ha migliorato il suo crono di oltre 923 millesimi nel turno del pomeriggio. Con ben 15 piloti racchiusi in meno di un secondo, Andrea ha terminato a 755 millesimi dalla vetta della classifica di giornata e a soli 3 centesimi dalla top ten.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 1:32.101 (7°)
“E’ stata una giornata positiva ed è sempre bello poter correre sul circuito di casa. Con l’asfalto nuovo le condizioni della pista sono cambiate e c’è molto più grip rispetto allo scorso anno. Purtroppo però ci sono anche diversi avvallamenti che ci hanno creato alcuni problemi. Abbiamo lavorato molto oggi per cercare di sistemare quest’aspetto e sembra che nel pomeriggio siamo riusciti ad individuare una soluzione. Ora dovremo cercare di capire il comportamento delle gomme in ottica gara”.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 1:32.945 (11°)
“E’ stata una giornata davvero molto strana. Questa mattina non sono riuscito a sfruttare tutto il turno, in più non ho ancora trovato un buon feeling con la moto e credo che questo derivi dalle condizioni del nuovo asfalto. C’è molto grip, ma anche diverse buche e ho sempre la sensazione di essere più lento rispetto ai tempi che riesco effettivamente a segnare. Ora lavoreremo per ritornare in pista più forti domani. Sarà importante riuscire a ritrovare delle sensazioni positive, per poterci poi dedicare a sistemare gli ultimi dettagli per la gara”.

Il Ducati Team tornerà in pista domattina alle ore 9:55 per la FP3 mentre le qualifiche si disputeranno a partire dalle ore 14:10 locali, al termine del quarto e ultimo turno di libere.

Nel corso delle prime prove libere del venerdì le Desmosedici GP del Ducati Team di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci sono scese in pista sul tracciato di Misano Adriatico con il logo dell’Associazione Motor Valley Development sulle carene.

La livrea speciale resterà sulle due moto ufficiali del Ducati Team durante l’intero weekend del “Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini” e anche nella prima storica edizione del “Gran Premio dell’Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini”, in programma dal 18 al 20 settembre.

Nei due weekend di gara il logo di Motor Valley affiancherà quello della Regione Emilia-Romagna anche sul banner posizionato nella via di fuga della Curva del Carro e, per il “Gran Premio dell’Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini”, sarà anche sulla collina dietro la curva della Quercia.

Dopo una pausa di circa due settimane, il Ducati Team è pronto a tornare nuovamente in pista questo weekend per affrontare il primo dei due appuntamenti consecutivi del Campionato Mondiale MotoGP 2020 sul Misano World Circuit “Marco Simoncelli”. Il Gran Premio Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini, che si disputerà questa domenica, 13 settembre, sarà anche il primo quest’anno a prevedere la presenza di pubblico sugli spalti.

Andrea Dovizioso, quinto nell’ultima gara disputata in Austria e attualmente secondo in campionato a sole tre lunghezze dal leader Quartararo, giunge sulla pista di casa determinato a lottare per il podio. Proprio su questo circuito, nel lontano 2000, il pilota forlivese ottenne la sua prima vittoria su un circuito di velocità, nel Campionato Italiano, mentre nel 2018 Dovizioso dominò in MotoGP vincendo la gara con due secondi di vantaggio su Márquez.

Danilo Petrucci, attualmente quattordicesimo in classifica generale con 25 punti, vanta come suo miglior risultato in MotoGP sulla pista romagnola il secondo posto ottenuto nel 2017 con la Ducati del Pramac Racing Team. Anche il pilota ternano, dopo due fine settimana difficili in Austria, punta a riscattarsi, ritrovando la competitività sul tracciato di casa.

Dopo i primi cinque appuntamenti della stagione 2020 Ducati è seconda nella classifica costruttori con 87 punti, mentre il Ducati Team occupa la terza posizione nella classifica riservata alle squadre.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 2° (67 punti)
“Abbiamo grandi aspettative da questi due GP consecutivi sul circuito di Misano: siamo molto determinati a tornare a lottare per il podio, ma sarà fondamentale prima capire le nuove condizioni del tracciato, visto che è stato recentemente riasfaltato. A fine giugno Michele Pirro ha partecipato ad un test qui a Misano ottenendo dei buoni riscontri cronometrici e questo ci rende fiduciosi. Oltre alle due gare, avremo anche a disposizione una giornata di test martedì 15, tra i due gran premi. Sarà fondamentale riuscire a sfruttare al massimo anche questa opportunità”.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 14° (25 punti)
“Sicuramente non sono soddisfatto del mio campionato fino ad oggi, ma queste settimane di pausa mi hanno permesso di rilassarmi e ritrovare la serenità e la concentrazione giuste per affrontare i prossimi weekend di gara. Il circuito di Misano è stato riasfaltato e le nuove condizioni potrebbero rivelarsi un fattore a nostro favore, visto che lo scorso anno abbiamo invece faticato molto a causa dello scarso grip. Non vedo l’ora di tornare sulla mia moto sulla nostra pista di casa”.

Il Gran Premio Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini prenderà ufficialmente il via questo venerdì, 11 settembre, a partire dalle 9:55 locali con la prima sessione di prove libere, mentre la gara scatterà alle 14:00 ora italiana di domenica 13 settembre, sulla distanza di 27 giri.