Archivio per la categoria ‘Motomondiale’

Il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna ha avuto un epilogo sfortunato per i piloti del Ducati Lenovo Team, costretti entrambi al ritiro nella gara disputata questo pomeriggio al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”.

Partito dalla pole position accanto a Jack Miller, secondo ieri in qualifica, Pecco Bagnaia era riuscito a mantenersi al comando dopo il via, seguito dal compagno di squadra rimasto in seconda posizione. I due piloti del Ducati Lenovo Team hanno iniziato subito a spingere cercando di guadagnare terreno su Marc Márquez, agguerrito alle loro spalle. Nel corso del quarto giro, Miller è stato però vittima di una scivolata, che ha posto fine anzitempo alla sua gara.

Rimasto solo in testa, Bagnaia ha continuato a spingere riuscendo a creare un piccolo gap sul pilota spagnolo a cinque giri dal termine ma, nel corso della stessa tornata, ha perso l’anteriore alla curva 15 ed è stato costretto al ritiro. A seguito della caduta di Pecco, Fabio Quartararo ha conquistato oggi il titolo iridato MotoGP 2021, mentre il pilota del Ducati Lenovo Team rimane secondo in campionato. Dopo i primi sedici appuntamenti della stagione MotoGP 2021, Jack Miller occupa ora la quinta posizione nella classifica piloti e Ducati mantiene la prima posizione nel Campionato Costruttori, mentre il Ducati Lenovo Team è secondo nella classifica riservata alle squadre.

Il GP di oggi ha visto comunque una Ducati salire sul podio. Enea Bastianini, pilota del team Esponsorama Avintia Racing e già autore del terzo posto nella gara disputata a Misano a settembre, ha conquistato il suo secondo podio in MotoGP, finendo terzo anche quest’oggi. Il pilota collaudatore Michele Pirro, presente a Misano in qualità di wild card, ha chiuso invece dodicesimo la gara dopo essere partito dalla ventiduesima posizione in griglia.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – Ritirato
“Quest’oggi ho dato davvero il massimo per cercare di tenere aperto il campionato, ma purtroppo è andata così. Siamo stati molto competitivi anche questo fine settimana, lottando ancora una volta per la vittoria e sono contento della mia performance di oggi, anche se sono deluso del risultato finale. Faccio i miei complimenti a Fabio: si è meritato questo titolo, che già aveva sfiorato lo scorso anno. Noi continueremo a lavorare per cercare di essere sempre davanti e sicuramente, dopo quest’anno, inizieremo la prossima stagione nuovamente con l’obiettivo di puntare al titolo.”

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – Ritirato
“Abbiamo deciso di utilizzare una gomma dura anteriore per la gara, ma probabilmente non si è rivelata la scelta migliore. Verso le 13, il cielo si è rannuvolato e le temperature si sono abbassate molto rispetto a quello che ci aspettavamo. Alla curva 8 ero piuttosto vicino a Pecco: ho frenato forte e forse questo potrebbe aver influito sulla temperatura della gomma davanti. Quando sono arrivato alla curva 15, ho perso l’anteriore e non ho potuto fare nulla per evitare la scivolata. Sono molto dispiaciuto, sia per me che per la squadra, ma come sempre abbiamo dato davvero il massimo tutto il weekend. Ora cerchiamo di voltare pagina e cercare di chiudere bene questa stagione”.

Michele Pirro (#51 Ducati Lenovo Team) – 12°
“La mia gara è stata compromessa dalla qualifica di ieri, perciò l’obiettivo principale oggi era riuscire a rimontare più posizioni possibili. Sono davvero dispiaciuto per la caduta di Jack e Pecco, perché sicuramente non era così che speravamo di terminare questo fine settimana, ma abbiamo davvero dato il massimo. Il campionato piloti è ormai chiuso, ma siamo consapevoli di essere forti e di avere il potenziale per poterci riprovare il prossimo anno. Ringrazio tutti i ragazzi del Ducati Test Team per il loro lavoro e tutti i tifosi che sono venuti a sostenerci in pista durante questo fine settimana”.

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista dal 5 al 7 novembre sull’Autodromo Internacional do Algarve di Portimão per disputare il Gran Premio do Algarve, diciassettesimo appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2021.

Sarà Pecco Bagnaia, per la quarta volta consecutiva in questa stagione, a partire dalla pole position nel GP del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, in programma domani pomeriggio al Misano World Circuit “Marco SimoncellI”.

Il pilota del Ducati Lenovo Team è stato protagonista di un’altra qualifica sensazionale. Dopo aver chiuso con l’undicesimo tempo le prime tre sessioni di libere disputate sul bagnato, Bagnaia ha dimostrato successivamente di essere molto competitivo con le gomme slick, riuscendo prima a chiudere al secondo posto la FP4 e poi ad ottenere l’accesso alla Q2 risultando primo in Q1. Nonostante le condizioni difficili della pista, con alcune chiazze di umido ancora presenti sull’asfalto, il pilota italiano ha continuato a spingere senza commettere errori, confermandosi il più veloce anche nell’ultimo decisivo turno di cronometrate ed ottenendo così la prima posizione e la partenza dalla prima fila per la decima volta in questa stagione.

Ottima qualifica anche per Jack Miller che, dopo aver chiuso al comando il venerdì, è entrato direttamente in Q2 ottenendo il terzo miglior tempo al termine della FP3. In qualifica, con le gomme slick, il pilota australiano si è rivelato ancora una volta molto veloce, chiudendo a soli 25 millesimi dalla pole position del compagno di squadra. E’ la terza volta quest’anno che i due piloti del Ducati Lenovo Team partono uno accanto all’altro dalle prime due posizioni in griglia. A completare una qualifica straordinaria per Ducati nel suo Gran Premio di casa, Luca Marini, pilota del Sky Racing Team VR46, ha chiuso con il terzo miglior tempo, ottenendo la sua prima partenza dalla prima fila in MotoGP. Per la casa di Borgo Panigale si tratterà anche della prima volta in assoluto in MotoGP, che tre Ducati Desmosedici GP partiranno davanti a tutti in gara.

Giornata sfortunata invece per Michele Pirro. Il pilota collaudatore del Ducati Test Team, presente a Misano questo weekend in qualità di wild card, sarà costretto a partire solo ventiduesimo in gara, dopo che una caduta in Q1 non gli ha permesso di migliorare.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 1° (1:33.045)
“Ottenere la pole position nel Gran Premio di casa, davanti ai miei fans, è sicuramente un modo fantastico per chiudere la giornata di sabato! Questa mattina con le gomme da bagnato usate mi sentivo davvero a mio agio, ma con quelle nuove ho faticato di più e non sono riuscito ad accedere direttamente alla Q2. Forse aver partecipato alla Q1 è stato meglio per noi, perché ci ha permesso di fare più giri con le gomme slick e capire quale fosse il nostro potenziale. Ciò mi ha dato maggiore fiducia per spingere ancora nel turno successivo e segnare la pole. Spero di poter disputare una gara asciutta, perché sento di essere molto competitivo in quel caso, ma in generale siamo pronti per lottare in qualsiasi condizione”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 2° (1:33.070)
“Sono soddisfatto del risultato ottenuto quest’oggi in qualifica: abbiamo chiuso davvero vicini alla pole position di Pecco e la prima fila è sempre un’ottima posizione dalla quale partire. In generale, è stata una giornata fantastica, sia per la squadra che per Ducati, con Marini in terza posizione. Domani cercheremo di ripetere il risultato, ma sicuramente ci aspetta una gara molto insidiosa.  Probabilmente la pista sarà asciutta e durante il fine settimana non abbiamo mai avuto occasione di girare in condizioni simili. Inoltre, non potremo contare molto sui dati raccolti nella gara di settembre, o durante le due giornate di test successive, considerando le temperature più basse di questo fine settimana. Ci avventureremo in un territorio sconosciuto ma, in ogni caso, cercheremo di fare del nostro meglio”.

Michele Pirro (#51 Ducati Test Team) – 22° (1:37.880)
“La giornata di oggi non è andata come speravo e sono piuttosto deluso. Sono caduto sia questa mattina che oggi pomeriggio, compromettendo la mia qualifica. Chiedo scusa al mio team, che purtroppo stasera avrà del lavoro extra, ma cercherò di fare del mio meglio domani in gara per ripagare la loro fiducia. Lottare per la top ten sarà davvero difficile perché partirò molto indietro, ma proverò a disputare una buona gara per far divertire tutti i tifosi presenti qui in circuito”.

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista domani mattina alle 10:00 locali per il warm up, mentre la gara prenderà il via alle 14:00, ora italiana, sulla distanza di 27 giri.

Al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, Jack Miller ha ottenuto il miglior tempo al termine della prima giornata di prove libere del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, disputata interamente in condizioni di pista bagnata.

Durante la sessione di FP1 del mattino, il pilota del Ducati Lenovo Team era riuscito a chiudere al terzo posto, nonostante con le basse temperature dell’asfalto e la pioggia non fosse riuscito a trovare fin da subito un feeling perfetto con la sua Desmosedici GP. Nella FP2 di questo pomeriggio, con il sole tornato a splendere nei minuti finali della sessione, Miller è invece riuscito a spingere sulla pista ancora bagnata, portandosi al comando della classifica combinata dei tempi grazie ad un giro veloce in 1:41.305.

Il suo compagno di squadra Pecco Bagnaia chiude invece ottavo. Sesto dopo la FP1, nonostante una scivolata sul finale della sessione, il pilota italiano ha saputo migliorarsi di oltre un secondo e mezzo nel pomeriggio. Purtroppo un’uscita sul verde ha cancellato il suo ultimo crono di giornata, che gli sarebbe valso la terza posizione, e quindi Bagnaia non è riuscito a risalire la classifica.

Chiude invece diciottesimo Michele Pirro. Il pilota collaudatore del Ducati Test Team, presente a Misano in qualità di Wild Card, non è riuscito a sfruttare bene il tempo a disposizione durante il turno di FP2. Pirro punterà a migliorarsi e ad ottenere un piazzamento in top ten durante la sessione di FP3 di domani mattina, prima di affrontare le qualifiche ufficiali del sedicesimo appuntamento della stagione 2021 MotoGP, a partire dalle ore 14:10, al termine della FP4.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 1° (1:41.305)
“Sono soddisfatto di questa prima giornata di lavoro qui a Misano. Nonostante la pioggia, le condizioni della pista erano buone e abbiamo potuto sfruttare un buon livello di grip fin dalla prima sessione. Questa mattina ho faticato molto a portare le gomme in temperatura e ho preso diversi rischi durante il turno, ma abbiamo fatto alcune modifiche per la FP2 e, con le temperature più calde del pomeriggio, sono invece riuscito a trovarmi subito più a mio agio, riuscendo a spingere fin dai primi minuti della sessione. Ora dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione per cercare di fare un altro passo avanti in vista della qualifica di domani: sono determinato a fare bene in questa ultima parte di stagione”.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 8° (1:42.669)
“Oggi ho chiuso in ottava posizione, ma solo perché non sono riuscito a completare l’ultimo giro, dopo essere uscito sul verde. In realtà, guardando i tempi ideali, avrei potuto essere nelle prime posizioni in classifica combinata. Essere veloci qui per noi è molto importante e sicuramente correre sulla pista di casa è una motivazione in più per riuscire a stare davanti. Vediamo come si evolverà il weekend. Sul bagnato ci sono molti piloti forti, ma anche noi abbiamo dimostrato di avere un buon passo, mentre se la gara sarà asciutta sappiamo di avere un grosso potenziale. Ora l’importante sarà rimanere nella top ten nella FP3 di domani mattina, che potrebbe svolgersi ancora su pista bagnata”.

Michele Pirro (#51 Ducati Lenovo Team) – 18° (1:43.413)
“ E’ stata una giornata piuttosto particolare. All’inizio della FP2 di questo pomeriggio c’era molta acqua in pista, perciò ho aspettato che le condizioni migliorassero prima di uscire. Quando la pista ha iniziato ad asciugarsi, sono tornato in pista con le gomme nuove, ma ho fatto diversi errori e non sono riuscito ad esprimere il nostro reale potenziale. La prima giornata è andata così, ma sono fiducioso che domani potremo puntare alla top ten nella FP3 e disputare una buona qualifica”.

Ducati è entusiasta di annunciare l’inizio della sua era elettrica: a partire dalla stagione 2023 sarà fornitore ufficiale unico delle moto per la FIM Enel MotoE™ World Cup, la classe elettrica del Campionato del Mondo MotoGP™.

L’accordo siglato con Dorna Sports, organizzatore e promotore delle più importanti competizioni internazionali a due ruote, ha durata fino al 2026 e coprirà quindi quattro edizioni della Coppa del Mondo MotoE.

Si tratta di un passo storico per la Casa motociclistica di Borgo Panigale che, seguendo la sua consuetudine di utilizzare le competizioni come laboratorio per tecnologie e soluzioni che poi diventano realtà per tutti i motociclisti, entra nel mondo dell’elettrico partendo dall’ambito più sportivo, quello della classe elettrica del Campionato del Mondo MotoGP.

L’obiettivo è quello di sviluppare competenze e tecnologie in un mondo in continua evoluzione come quello dell’elettrico, attraverso un’esperienza familiare all’azienda come quella delle competizioni. Una tradizione consolidata per l’Azienda di Borgo Panigale già con la Ducati 851, la moto che inaugurò la tradizione delle sportive stradali Ducati stravolgendone il concetto con il suo motore innovativo a due cilindri raffreddato ad acqua, l’alimentazione a iniezione elettronica e le nuove teste bialbero a quattro valvole, nata sulla base della Ducati 748 IE da competizione che ha debuttato nelle gare di endurance a Le Castellet nel 1986.

Da allora questo continuo passaggio di competenze avviene con costanza dai campionati mondiali Superbike, dove Ducati partecipa sin dalla prima edizione del 1988, e MotoGP, nel quale Ducati è l’unica casa motociclistica non giapponese ad avere vinto un Campionato del Mondo.

Un trasferimento evidente anche nei prodotti più recenti e prestigiosi della casa di Borgo Panigale: il motore V4 della Panigale è infatti strettamente derivato nella sua intera filosofia costruttiva, dalle misure di alesaggio e corsa all’albero motore controrotante, dal propulsore che ha debuttato sulla Desmosedici GP nel 2015. Dal motore della Panigale è stato poi derivato il V4 Granturismo che equipaggia la nuova Multistrada V4. Anche tutti i software di controllo veicolo sono direttamente derivati da quelli sviluppati nel mondo delle competizioni. Per non parlare dello sviluppo dell’aerodinamica.

Le soluzioni tecnologiche sviluppate nel mondo delle Corse, trasferite sui prodotti che ne compongono la gamma, permettono a Ducati di offrire ai propri appassionati moto estremamente prestazionali e divertenti da guidare. Anche la Coppa del Mondo MotoE non farà eccezione in tal senso e consentirà all’Azienda di sviluppare le migliori tecnologie e metodologie di test applicate a moto elettriche sportive, leggere e performanti.

Allo stesso tempo, l’appartenenza di Ducati al Gruppo Volkswagen, che ha fatto della mobilità elettrica un elemento essenziale della propria strategia 2030 “New Auto”, rappresenta il presupposto migliore per uno straordinario scambio di competenze nel campo dei powertrain elettrici.

L’annuncio dell’accordo è stato dato durante una conferenza stampa congiunta nella sala stampa del Misano World Circuit ‘Marco Simoncelli’ alla vigilia del Gran Premio MotoGP del “Made in Italy e dell’Emilia-Romagna”, terzultima tappa del Campionato MotoGP 2021 alla presenza di Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports, e Claudio Domenicali, CEO Ducati Motor Holding.

Claudio Domenicali, CEO Ducati Motor Holding:“Siamo molto orgogliosi di questo accordo perché, come tutte le prime volte, rappresenta un momento storico per la nostra azienda. Ducati è sempre proiettata al futuro e ogni volta che entra in un nuovo mondo lo fa per realizzare il prodotto più performante possibile. Questo accordo arriva nel momento giusto per Ducati, che da anni sta studiando la situazione dei powertrain elettrici, perché ci permetterà di sperimentare in un campo controllato e conosciuto come quello delle competizioni. Lavoreremo per mettere a disposizione di tutti i partecipanti della FIM Enel MotoE World Cup moto elettriche che siano altamente performanti e si caratterizzino per la loro leggerezza. Ed è proprio sul peso, elemento fondamentale delle moto sportive, che si giocherà la sfida maggiore. La leggerezza è da sempre nel DNA Ducati e grazie alla tecnologia e la chimica delle batterie che si stanno evolvendo velocemente siamo convinti di poter ottenere un ottimo risultato. Sperimentiamo le nostre innovazioni e le nostre soluzioni tecnologiche avveniristiche sui circuiti di tutto il mondo per poi mettere a disposizione dei Ducatisti prodotti emozionanti e desiderabili. Sono convinto che anche questa volta faremo tesoro delle esperienze vissute nel mondo delle competizioni per trasferirle e applicarle anche sulle moto di serie”.

Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna Sports:“Siamo molto orgogliosi di annunciare che Ducati sarà il nuovo costruttore unico per la FIM Enel MotoE World Cup. Con la loro incredibile storia nel mondo delle corse, è un vero onore accogliere questo impegno da uno dei produttori più noti del paddock e affrontare questa nuova sfida insieme. Siamo impazienti di vedere ciò che il futuro ha in serbo e continuiamo a guardare questa tecnologia svilupparsi e crescere, con il paddock della MotoGP e la MotoE che continuano a guidare l’innovazione e l’evoluzione nel settore del motociclismo – creando al tempo stesso un incredibile spettacolo in pista”.

Questo primo passo di Ducati nel mondo dell’elettrico avrà un’influenza anche sull’evoluzione della gamma. Al momento le sfide più importanti in questo campo rimangono relative alla dimensione, al peso, all’autonomia delle batterie e alla disponibilità delle reti di ricarica. L’esperienza di Ducati nella FIM Enel MotoE World Cup sarà un supporto fondamentale per l’R&D di prodotto, insieme alla fisiologica evoluzione della tecnologia e della chimica. L’obiettivo è quello di studiare come realizzare, non appena la tecnologia lo permetterà, un veicolo elettrico Ducati che sia sportivo, leggero, emozionate e in grado di soddisfare tutti gli appassionati.

Un nuovo capitolo della FIM Enel MotoE Word Cup è più prossimo che mai. E anche quello di Ducati.

Nel corso del 2022 diversi appuntamenti e momenti di condivisione permetteranno a tutti gli appassionati di scoprire passo passo lo sviluppo del progetto.GO TO DUCATI MEDIA HOUSE FOR MORE INFO

A poco più di un mese dall’ultimo fine settimana di gara disputato sul Misano World Circuit “Marco Simoncelli” e che ha visto Pecco Bagnaia trionfare davanti al pubblico di casa, il Ducati Lenovo Team torna sul tracciato romagnolo per affrontare il sedicesimo appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2021: il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna.

Nello scorso GP disputato qui a settembre, Bagnaia si è rivelato dominatore assoluto del fine settimana: dopo aver conquistato la pole position il sabato firmando il nuovo record della pista, Pecco ha ottenuto la sua seconda vittoria consecutiva in MotoGP restando al comando della gara dall’inizio alla fine. Oltre al pilota piemontese, anche Casey Stoner nel 2007 e Andrea Dovizioso nel 2018 hanno portato la Desmosedici GP sul gradino più alto del podio di Misano. Salgono invece a quota 9 i podi totali conquistati da Ducati sulla pista romagnola, grazie anche al terzo posto conquistato da Enea Bastianini nello scorso evento.

Nel Gran Premio in programma questo fine settimana, Pecco punterà ad ottenere un’altra vittoria davanti al pubblico di casa, nel tentativo di mantenere ancora aperto il Campionato, che lo vede attualmente secondo a 52 punti da Quartararo. Anche il compagno di squadra Jack Miller, che nella scorsa gara aveva chiuso quinto, torna in pista a Misano determinato a lottare per un buon risultato ed ottenere altri punti importanti per la classifica generale, che lo vede attualmente quarto a 26 punti dalla terza posizione occupata da Joan Mir. Dopo i primi quindici appuntamenti della stagione 2021 Ducati e il Ducati Lenovo Team occupano la prima posizione rispettivamente nel Campionato Costruttori e nella classifica riservata alle squadre.

Oltre ai due piloti ufficiali, torna in pista questo fine settimana con il Ducati Test Team anche Michele Pirro. Il pilota collaudatore della casa bolognese parteciperà infatti come wildcard al Gran Premio, portando a quota 60 le sue gare finora disputate in MotoGP.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 2°(202 punti)
“Tornare a correre a Misano dopo la bellissima vittoria ottenuta qui davanti al mio pubblico un mese fa è sicuramente molto emozionante! In quel weekend tutto è stato perfetto e anche le due giornate di test post-gara sono state davvero molto positive per noi. Nonostante ciò, dobbiamo restare concentrati: anche i nostri avversari arriveranno a questo Gran Premio molto più preparati e le condizioni della pista saranno sicuramente diverse, con temperature dell’asfalto più basse rispetto ad un mese fa. Sarà importante lavorare bene fin dalle prime sessioni. L’obiettivo è quello di lottare per la vittoria e cercare di mantenere aperto il Campionato fino alla fine”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 4° (149 punti)
“Sono felice di tornare a correre ancora una volta a Misano quest’anno! È la pista di casa di Ducati e ci sono sempre molti tifosi a supportarci, perciò anche questo weekend sarà sicuramente speciale. Nello scorso Gran Premio siamo stati piuttosto competitivi, anche se poi in gara non siamo riusciti ad ottenere i risultati sperati, ma ora abbiamo sicuramente una base più solida su cui poter lavorare durante il fine settimana. Abbiamo avuto anche due giornate di test a settembre e il feedback è stato ottimo. Le condizioni saranno sicuramente diverse rispetto ad un mese fa e anche i nostri avversari saranno più competitivi, ma sono ottimista e determinato a lottare per un buon risultato. Siamo vicini al terzo posto in classifica, perciò sarà davvero importante cercare di fare più punti possibili”.

Michele Pirro (#51 Ducati Test Team) – 23° (8 punti)
“Sono entusiasta di poter tornare a correre qui a Misano! Nello scorso Gran Premio a settembre ho sfiorato la top ten, chiudendo undicesimo una bella gara, nella quale mi sono divertito davvero molto! Spero di poter fare ancora meglio questo fine settimana ma ovviamente l’obiettivo principale sarà come sempre quello di aiutare Pecco e Jack ad ottenere il miglior risultato possibile in gara, oltre che a raccogliere altri dati importanti per proseguire nel lavoro di sviluppo della nostra Desmosedici GP. Correre sulla pista di casa è sempre molto emozionante: daremo il massimo per cercare di far divertire tutti i Ducatisti che verranno a fare il tifo per noi qui a Misano!” 

Il Ducati Lenovo Team scenderà in pista venerdì 22 ottobre a partire dalle 9:55 locali per la prima sessione di prove libere, mentre la gara scatterà domenica 24 ottobre alle 14:00 ora italiana, sulla distanza di 27 giri.

Pecco Bagnaia ha conquistato un altro podio nel GP delle Americhe, disputato questo pomeriggio sul Circuit of The Americas di Austin in Texas.

Partito dalla pole position, il pilota del Ducati Lenovo Team è scivolato in quinta posizione dopo qualche giro, ed ha poi dovuto recuperare terreno per ritornare in lotta per il podio. Superato il compagno di squadra Jack Miller e raggiunto poi Jorge Martin, Bagnaia ha sferrato l’attacco decisivo sul compagno di marca a tre giri dal termine, conquistando il terzo posto alle spalle del suo diretto rivale in campionato Fabio Quartararo. Dopo la gara di oggi, Pecco rimane in seconda posizione in classifica generale, a 52 punti dal pilota francese.

Chiude invece in settima posizione Jack Miller che, dopo una buona partenza dalla quarta fila con il decimo tempo, era stato protagonista di un’ottima rimonta fino al quarto posto nei primi giri. Verso metà gara il pilota australiano non è però riuscito a mantenere lo stesso passo, perdendo diverse posizioni e finendo sesto. All’ultimo giro, Jack è stato vittima di un contatto con Mir, che lo ha costretto a perdere due posizioni. Miller termina infine la gara al settimo posto, dopo che il pilota spagnolo (proprio per la manovra compiuta in gara) è stato retrocesso di una posizione.

Dopo il quindicesimo appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2021, il pilota australiano è quarto in classifica generale con 148 punti, mentre Ducati e il Ducati Lenovo Team sono ora al comando rispettivamente nel Campionato Costruttori e nella classifica riservata alle squadre.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 3°
“Oggi non potevamo fare di più: abbiamo dato il massimo fino alla fine e conquistato un altro podio importante, perciò non possiamo che essere soddisfatti. Fin dall’inizio questo fine settimana si è rivelato complicato per noi, viste le condizioni in cui abbiamo trovato il tracciato, ma siamo comunque riusciti ad ottenere un ottimo risultato. Devo ringraziare anche Jack perché mentre era in difficoltà mi ha lasciato passare, facendomi compiere un sorpasso in meno.  Sicuramente, oggi abbiamo perso alcuni punti rispetto a Quartararo e ora la lotta in Campionato sta diventando davvero dura, ma non sono giù di morale per questo. Stiamo lavorando bene e stiamo crescendo gara dopo gara, perciò ora pensiamo già al prossimo Gran Premio dove ci riproveremo”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 7°
“Dopo una buona partenza ero riuscito a riportarmi in lotta per il podio, ma purtroppo verso metà gara, quando ero riuscito a risalire al quarto posto, ho iniziato a soffrire il calo di prestazione delle gomme. Ho provato ad adottare uno stile diverso per cercare di non consumare troppo l’anteriore, ma ovviamente il mio ritmo ne ha risentito. Ho visto che Pecco era dietro di me e, visto che ero in difficoltà, l’ho lasciato passare. Sono finito sesto, ma all’ultimo giro Mir mi ha colpito facendomi perdere altre due posizioni. Alla fine ho chiuso settimo. Peccato, perché avremmo potuto fare davvero una bella gara. Complimenti a Pecco per il podio: sono contento anche per Ducati e per la squadra che ora sono entrambe prime in campionato”.

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista dal 22 al 24 ottobre sul Misano World Circuit “Marco SimoncellI”, per disputare la terza gara di casa per la squadra italiana, il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna.

Sarà ancora una volta Pecco Bagnaia a partire dalla pole position nella gara di MotoGP in programma questo fine settimana sul Circuit of The Americas di Austin, in Texas. Per la terza volta consecutiva in questa stagione il pilota del Ducati Lenovo Team ha segnato il miglior tempo in qualifica, conquistando la partenza dalla prima fila per la nona volta quest’anno. Bagnaia e la sua squadra hanno saputo crescere costantemente durante il weekend, ottenendo prima l’accesso diretto alla Q2 grazie al nono tempo complessivo al termine della FP3, e poi riuscendo a segnare il primo tempo in qualifica grazie ad un giro veloce in 2:02.781.
Si conclude invece una qualifica meno brillante per il compagno di squadra Jack Miller che, fino a questo pomeriggio si era rivelato uno dei principali protagonisti del fine settimana. Secondo al termine del venerdì, il pilota australiano era stato il più veloce sia al termine della FP3 che della FP4 ma in Q2 non è riuscito a ritrovare le stesse condizioni, chiudendo con il decimo tempo, con il quale partirà domani dalla quarta fila in gara.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 1° (2:02.781)
“Sono davvero felice perché all’inizio di questo fine settimana eravamo un po’ in difficoltà su questa pista. Poi, siamo tornati al setup di Misano e il mio feeling con la moto è migliorato tantissimo. Abbiamo lavorato bene, continuando a fare passi in avanti in ogni sessione. Nella FP4 ho provato a seguire Jack, che sta dimostrando di essere molto veloce qui ad Austin, e questo mi ha aiutato molto, perciò lo ringrazio! Anche se domani sicuramente non sarà una gara facile, siamo pronti ad affrontare questo GP con la convinzione di poter far bene”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 10° (2:03.720)
“Non sono per niente contento di come è andata la mia qualifica oggi pomeriggio. Il team sta lavorando davvero molto bene: siamo stati veloci durante tutto il fine settimana ma purtroppo in Q2 non ho trovato le condizioni per poter ripetere ciò che avevo fatto nelle sessioni precedenti. Non sarà una gara facile, visto che parto così indietro, ma so di essere veloce e di avere un ottimo potenziale. Sarà importante fare una buona partenza per recuperare subito terreno e provare a stare con i primi”.

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista domani mattina alle ore 9:40 per il warm up, prima di affrontare la gara del GP delle Americhe, in programma alle ore 14:00 locali sulla distanza di 20 giri.

Jack Miller ha chiuso con il secondo miglior tempo la prima giornata di prove libere del GP delle Americhe, in programma questo fine settimana sul Circuit of The Americas di Austin, in Texas (USA). Secondo già al termine della prima sessione di FP1 disputata sul bagnato, il pilota del Ducati Lenovo Team ha continuato ad essere veloce e competitivo anche nel secondo turno asciutto del pomeriggio, ottenendo il secondo miglior crono al termine del venerdì in 2:04.179, a soli 15 millesimi dal primo.

Pecco Bagnaia conclude invece la sua prima giornata sul circuito texano di Austin con il sesto tempo complessivo. Ottavo questa mattina sotto la pioggia, il pilota italiano ha saputo migliorarsi costantemente durante la sessione asciutta del pomeriggio, facendo segnare infine il sesto miglior tempo complessivo alla sua Ducati Desmosedici GP durante il suo ultimo tentativo di time attack nella FP2.

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista domani mattina alle ore 9:55 locali per il turno di FP3, prima di affrontare le qualifiche ufficiali del GP delle America a partire dalle ore 14:10, al termine della FP4.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 2° (2:04.179)
“Sono contento di questa prima giornata di prove libere sul Circuit of The Americas. Entrare nella top ten questo pomeriggio era molto importante, visto che le previsioni meteo danno pioggia per domani mattina. Sia sul bagnato nella FP1 che sull’asciutto questo pomeriggio mi sono trovato subito a mio agio. La pista ha molti punti insidiosi: ci sono diverse buche e questo pomeriggio c’erano ancora delle chiazze di bagnato dopo la pioggia caduta questa mattina, ma in generale sono soddisfatto e contento del feeling che ho con la mia Desmosedici GP qui ad Austin”.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 6° (2:04.663)
“Non è stata una prima giornata facile:  purtroppo le condizioni della pista non sono ottimali. Ci sono numerose buche, la moto si muove molto e quindi bisogna sempre restare concentrati alla guida per non rischiare di commettere errori. In ogni caso, la situazione è uguale per tutti, perciò dobbiamo solo cercare di fare del nostro meglio per essere sempre più veloci e rendere la moto un po’ più facile da gestire in queste condizioni. Nel time attack di oggi non sono riuscito a compiere un giro perfetto, ma il tempo è stato comunque buono e sono convinto che nella giornata di domani riusciremo a fare altri passi in avanti”.

Il Ducati Lenovo Team vola oltreoceano per affrontare questo fine settimana il GP delle Americhe, il quindicesimo appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2021 sul Circuit of the Americas di Austin, in Texas. Tornato in calendario quest’anno dopo che nel 2020 il Gran Premio era stato cancellato a causa della pandemia di Covid-19, l’evento sarà anche l’ultimo ad essere disputato fuori Europa per questa stagione. Introdotto per la prima volta nel Campionato nel 2013, il tracciato texano ha visto Ducati ottenere finora 4 podi tra cui il più recente il terzo posto conquistato da Jack Miller nel 2019 con la Ducati Desmosedici GP del Pramac Racing Team.

Forte dei due successi consecutivi ottenuti ad Aragón e sulla pista di casa di Misano, Francesco Bagnaia arriva negli Stati Uniti determinato a mantenere lo slancio positivo avuto nelle ultime due gare e a continuare ad accorciare le distanze nella classifica generale, che lo vede attualmente secondo a 48 punti dal leader Quartararo, quando mancano 4 gare al termine della stagione. Jack Miller, quinto sia ad Aragón che nell’ultimo Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, punta invece a tornare a lottare per le posizioni alte della classifica sulla pista texana, che nell’ultima edizione del GP delle Americhe lo aveva visto salire sul podio.

Dopo le prime quattordici gare della stagione, il pilota australiano è quinto in classifica generale. Ducati è in testa al Campionato Costruttori, mentre il Ducati Lenovo Team occupa la seconda posizione nella classifica riservata alle squadre.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 2° (186 punti)
“Questi giorni di riposo prima della gara negli Stati Uniti e dopo il test di Misano mi sono serviti per ricaricarmi ed assimilare le due vittorie, soprattutto l’ultima ottenuta sulla pista di casa! Sia ad Aragón che a Misano mi sono trovato subito a mio agio sulla moto fin dalle libere del venerdì e in generale le mie sensazioni sulla Desmosedici sono state molto positive nelle ultime due gare. Spero quindi di ritrovare le stesse sensazioni anche qui ad Austin e di poter essere altrettanto competitivo questo fine settimana. Il distacco in Campionato è ancora piuttosto importante e restano solo quattro gare, perciò sarà fondamentale riuscire ad essere costanti e portare a casa più punti possibili”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 5° (140 punti)
“Sono molto contento di tornare a correre negli Stati Uniti. La pista di Austin mi piace molto e sono stato sul podio qui l’ultima volta che abbiamo corso, perciò spero di potermi ripetere anche quest’anno. Nell’ultima gara a Misano e nelle due giornate di test avute sullo stesso circuito settimana scorsa le sensazioni in sella alla mia Desmosedici GP sono state davvero ottime perciò sono fiducioso e arrivo in America con l’obiettivo di lottare per un buon risultato”.

A due giorni dallo straordinario successo conquistato domenica scorsa da Pecco Bagnaia nel Gran Premio di casa disputato a Misano, il Ducati Lenovo Team è tornato al lavoro sullo stesso tracciato nelle giornate di ieri e di oggi per affrontare due giornate di test collettivi post-gara.

Dopo un una prima giornata in parte disturbata dalla pioggia al mattino e che ha visto sia Pecco Bagnaia che Jack Miller partecipare solo alla sessione asciutta del pomeriggio, i due piloti della squadra italiana oggi hanno invece potuto iniziare il loro intenso programma di prove sfruttando le ottime condizioni meteo e della pista a partire da questa mattina.

Bagnaia, dominatore dello scorso weekend di gara a Misano, ha chiuso il test al secondo posto complessivo con un crono di 1:31.664. Il pilota italiano, che durante le due giornate ha completato un totale di 84 giri, oggi ha terminato il suo impegno nel primo pomeriggio e si è dedicato soprattutto a testare alcuni nuovi componenti previsti per la prossima stagione, tra cui una nuova carena.

Miller, che ha invece continuato a girare anche nel pomeriggio, ha portato avanti un programma simile a quello del compagno di squadra, ottenendo riscontri positivi dalla sua Desmosedici GP. Il pilota australiano ha completato 147 giri durante le due giornate e chiuso con il quinto tempo complessivo in 1:31.798.

Francesco Bagnaia (#63, Ducati Lenovo Team) – 2°  (1:31.664 – 84 giri)
“Sono molto soddisfatto di queste due giornate di test. Sono state molto utili e abbiamo anche provato una nuova carena. Il feeling è stato buono, ma ora bisognerà analizzare i dati per capire se introdurla effettivamente nella prossima stagione.  In generale, le sensazioni con la mia Desmosedici sono state davvero positive e abbiamo anche migliorato il passo rispetto alla settimana scorsa, perciò sono contento e pronto a ritornare a correre qui fra un mese, in occasione del GP del Made in Italy e dell’Emilia Romagna”. 

Jack Miller (#43, Ducati Lenovo Team) – 5° (1:31.798 – 147 giri)
“Sono state due giornate di test molto positive. Nonostante la prima sessione bagnata di ieri mattina, ieri pomeriggio e quest’oggi abbiamo avuto condizioni meteo perfette per poter girare. Abbiamo provato numerosi nuovi componenti e fatto molti giri ed in generale il feedback è stato ottimo. Abbiamo provato alcune cose per questa stagione e altre per la prossima, tra cui una nuova carena. Le sensazioni sono state ottime, ma sicuramente ci saranno ancora alcuni sviluppi da fare prima di introdurla definitivamente. Per ora abbiamo molti dati su cui poter lavorare da qui al prossimo test che avremo ad Jerez a fine stagione”.

Il Ducati Lenovo Team tornerà in azione dall’1 al 3 ottobre per il quattordicesimo appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2021, Il GP delle Americhe in programma sul Circuit of The Americas di Austin (Texas), negli Stati Uniti.