Perché fare Social Media Marketing?

Pubblicato: 16 ottobre 2012 in News
Tag:, , , , , , , ,

L’obiettivo del Social Media Marketing è generare visibilità sui Social Media, gestendo la comunicazione integrata sulle piattaforme del web 2.0 e creando conversazioni con gli altri utenti.

Con il termine Social Media si definiscono tutte le tecnologie e pratiche online usate dagli utenti per condividere e discutere contenuti testuali, immagini, video e audio: in altri termini, l’insieme delle conversazioni che persone, aziende e organizzazioni conducono online. Giocano un grande ruolo nelle decisioni d’acquisto: è fondamentale imparare a utilizzarli, costruire relazioni, ascoltare il mercato e influenzare gli utenti.

Oggi le grandi piattaforme social media come FacebookTwitter e, aggiunta recente, Pinterest, non vengono più viste come uno strumento per mostrare le foto delle vacanze, importunare l’ex o ritrovare i vecchi compagni di scuola. Per milioni di utenti Internet questi siti stanno sempre più diventando il filtro attraverso cui vedere il mondo digitale. Ecco perché per le aziende questi siti rappresentano un’enorme opportunità. Se hai appena avviato la tua attività e hai fondi limitati, non dovresti ignorare un possibile pubblico di 140 milioni di utenti Twitter o 900 milioni di utenti Facebook.

Un progetto di social media marketing nasce sempre dalla definizione comune degli obiettivi: ascolto del mercato, lancio di un nuovo prodotto, brand awareness, brand reputation, aumento del traffico sul tuo sito istituzionale. Una volta decisi gli obiettivi, stabiliamo i parametri con cui misurare il successo della campagna: numero visite, followers sui social network, aumento della presenza del brand nelle conversazioni, analisi del sentiment.

Le regole fondamentali per il marketing tramite social media sono semplici solo in apparenza.

Creando una risorsa (sia questa divertente, utile o informativa) che i clienti apprezzeranno darai vita ad una comunità viva e interessata. I tuoi fan condivideranno i contenuti che avrai mostrato loro e nuovi visitatori continueranno ad arrivare. Ogni tanto li indirizzerai al tuo sito web e alcuni follower o amici diventeranno clienti. Alcune società sono più brave di altre nel fare tutto questo, è naturale.

C’è un aspetto, tuttavia, che per quanto possa apparire ovvio viene spesso dimenticato e cioè che questo nuovo tipo di comunicazione non solo ti permette di avvicinarti ai tuoi clienti, ma permette anche ai tuoi clienti di avvicinarsi a te, il che offre tre vantaggi fondamentali: conoscenza, PR e marketing.

  • CONOSCENZA: Ti dà l’opportunità di imparare dai tuoi clienti senza dover svolgere lunghe e costose ricerche di mercato. Che tu ponga una domanda ai tuoi follower su Twitter o metta un sondaggio sulla tua pagina Facebook, ci sono una miriade di modi attraverso i quali potrai chiedere alle persone cosa pensano della tua azienda. Potrai anche chiedere ai tuoi fan più fedeli di provare un nuovo prodotto prima di tutti gli altri ed utilizzare poi il loro feedback per migliorarlo prima del lancio.
  • PR: Mostrare pubblicamente su Twitter o sul profilo di Facebook che sei il tipo di società che prende a cuore gli eventuali problemi sollevati e reagisce prontamente è estremamente positivo per l’immagine della tua azienda: se qualcuno posta una domanda o un problema relativo ad un tuo prodotto o servizio, una risposta rapida e veloce darà di te l’immagine di una persona e di una società con cui è facile e piacevole avere a che fare.
  • MARKETING: E’ tuttavia nel marketing virale che l’interazione con i tuoi clienti mostra il suo vero potenziale. Con un po’ di originalità è possibile che siano i clienti stessi a fare pubblicità alla tua attività.

Non tutte le piccole aziende possono sfruttare Facebook, Twitter, Pinterest o uno degli altri innumerevoli canali sociali per crescere velocemente. E’ necessario infatti stare attenti a non cadere nei tranelli disseminati lungo la strada.
Non vi è dubbio però che i social network rappresentino una grande possibilità di comunicazione tra la tua azienda e i tuoi clienti: incoraggiare i tuoi clienti a parlare con te può essere prezioso tanto quanto parlare con loro.

Molte imprese, assumendo un atteggiamento già in partenza inconcludente, credono che la figura del Social Media Marketer sia ricopribile da chiunque: l’idea più diffusa è che anche un ragazzo neolaureato, che non ha mai avuto esperienze aziendali importanti, abbia le competenze per poter “giocare” con Facebook, mettersi a Twittare per i followers o scrivere un post sul blog aziendale.
Questo pensiero è assolutamente erroneo, dettato soprattutto dal fatto che le aziende o i manager spesso hanno un’idea poco chiara di cosa sia il social media marketing o il web marketing in generale e di cosa davvero comporti elaborare una strategia efficace di image building volta alla partecipazione e alla condivisione sui temi che l’azienda ha interesse a promuovere.

Vediamo perché, invece, è proficuo investire su una risorsa competente:

  1.  il social media marketer ha ottime capacità di scrittura, padroneggiando registri linguistici differenti e tutti in modo impeccabile, in questo modo potrà comunicare a target differenti e a tutti in modo efficace. È, a tutti gli effetti, un copywriter;
  2. ha una cultura generale molto vasta sia umanistica che economica che gli permette di interfacciarsi con diversi tipi di interlocutori in modo adeguato, scegliendo toni e contenuti proficui per il successo della comunicazione;
  3. ha una conoscenza del web approfondita, ne conosce i meccanismi, le dinamiche e l’estrema flessibilità, per questo è continuamente aggiornato sulle ultime novità e le strategie di engagement sui social network;
  4. ha una buona conoscenza dei più comuni software informatici, ma anche una conoscenza discreta del linguaggio html;
  5. ha un’ottima conoscenza del marketing tradizionale.

Investire nel web marketing, aprire un canale per la social communication permette, dati alla mano, di attivare delle campagne con rischi calcolati e vantaggi misurabili ma l’investimento in risorse professionali esperte del settore, in tempo e in un budget calcolato, è la conditio sine qua non per avere successo in questo campo.
Le aziende sono avvertite: il web inizia ad essere una realtà matura che richiede competenze specifiche. Le PMI italiane sono pronte a capirlo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.