Archivio per la categoria ‘CIV’

Samuele Cavalieri sale sul podio in quella che lui considera la gara di casa. Sul tracciato di Imola, dopo essersi confermato il più veloce anche nella Qualifica 2 e aver conquistato la pole position, il pilota del Barni Racing Team, ha tagliato il traguardo di Gara 1 al terzo posto, staccato di poco più di tre secondi dal vincitore. 

Il #76 è stato penalizzato dalla bagarre dei primi giri e – nonostante un buono stacco allo start – è finito in quinta posizione. Dopo quattro giri è riuscito a saltare Vitali (BMW) e il compagno di squadra Pirro, mettendosi in caccia della coppia di testa formata da Savadori (Aprilia) e Zanetti (Ducati). 

Cavalieri ha anche fatto registrare il nuovo record della pista in gara (1’48.213), ma questo non è stato sufficiente per ricucire il gap che si era formato tra lui e i suoi avversari. 

Finisce prima della bandiera a scacchi, invece, la gara di Michele Pirro. Partito dalla terza casella dello schieramento, il pilota di San Giovanni Rotondo si è accodato a Vitali nei primi tre giri, ma non è riuscito nel sorpasso. Dopo aver perso posizioni nella fase centrale della gara e non potendo lottare per le posizioni di vertice, Pirro ha deciso di rientrare ai box a causa di un rumore anomalo sulla sua Ducati Panigale V4 R. 

La situazione nella classifica di campionato vede adesso Cavalieri in seconda posizione con 78 punti, a -37 dal leader Savadori, mentre Pirro è quinto con 50 punti. 

Image

QP: P3 – Gara 1: NC 

«Nella prima parte di gara ho avuto problemi in frenata e questo ha condizionato la prestazione, poi quando sono riuscito a prendere un buon passo ho cominciato a sentire un rumore anomalo sulla moto e sono stato costretto a rientrare ai box. Nelle ultime due gare siamo stati sfortunati, ma voglio comunque guardare avanti, domani c’è Gara 2 e l’obiettivo resta sempre quello: vincere il più possibile».

Image

QP: P1 – Gara 1: P3

«Conquistare il podio non è mai un brutto risultato, ma viste le premesse speravo di poter lottare per la vittoria. Nei primi giri sembrava di essere in una gara di Moto 3, questo mi ha fatto perdere un po’ di tempo nei primi quattro/cinque passaggi e poi non sono più riuscito a ricucire il gap. Il record in gara significa che sono veloce, ma devo riuscire ad esserlo per tutta la durata della gara».

Image

«Non abbiamo ottenuto il risultato che ci aspettavamo. Ieri e stamani abbiamo lavorato molto bene, ma le condizioni della pista, che era più calda di quasi dieci gradi rispetto alle qualifiche, hanno cambiato molto la situazione. Cavalieri è riuscito a difendersi egregiamente, conquistando il podio, Pirro ha preferito non prendere rischi inutili. Domani cercheremo di essere competitivi per la vittoria con entrambi i piloti».

Samuele Cavalieri è stato il più veloce nella prima giornata di prove sul circuito di Imola, terzo appuntamento del Campionato Italiano Velocità, classe Superbike. Il pilota del Barni Racing Team #76 ha fatto segnare il miglior tempo nelle prove libere della mattino (1’48.448) e poi si è confermato nella prima sessione di qualifica: con il tempo di 1’48.320 il rider di Lido degli Estensi è in pole position provvisoria.
Terzo posto per il suo compagno di box Michele Pirro che si piazza in prima fila nonostante una giornata complicata: durante le prove libere Pirro non ha potuto sfruttare a pieno il turno per un piccolo inconveniente tecnico, nella Q1 – dopo aver fermato il cronometro sul 1’48.630 – è incappato in una scivolata alla Variante Alta proprio mentre stava migliorando il suo giro veloce ed era in lotta per la pole position.
Domani mattina alle ore 10:35 la classe Superbike dell’ELF CIV tornerà in pista per il secondo e decisivo turno di qualifiche, prima di Gara 1 prevista alle 14:20

Image

P3 (1’48.630)

«Nonostante un piccolo inconveniente stamattina e un mio errore nel pomeriggio la giornata è stata positiva perchè il mio feeling con la moto è migliorato molto. Per questo motivo sono fiducioso di poter fare una buona qualifica e una buona gara domani. Voglio comunque scusarmi con il team perchè con la caduta li ho costretti a un lavoro supplementare».

Image

P1 (1’48.320)

«Dopo il test le sensazioni sulla moto sono migliorate, ma sappiamo dove dobbiamo intervenire per migliorare ulteriormente. La giornata è stata molto positiva perchè stare davanti fa sempre piacere, ma Savadori è veloce è costante e noi dobbiamo cercare di migliorare per essere veloci dal primo all’ultimo giro».

Image

«Sono molto contento per Cavalieri che oggi ha guidato davvero bene, nonostante la caduta anche Michele ha dimostrato di avere un buon feeling sulla moto. Tuttavia questa classifica non deve trarre in inganno: Savadori ha un ottimo passo gara e a noi questo manca. Domani sarà importante cercare di limare ancora qualche decimo per avere una condotta di gara solida e veloce con entrambe i piloti, ma soprattutto sarà importante fare una buona qualifica per partire davanti».

Testo alternativo

«PROGRAMMA DEL WEEKEND:

Sabato, 5 Settembre 2020

10:35 – 11:00 Qualifiche 2

14:25 Gara 1 


Domenica, 6 Settembre 2020

09:35 – 09:50 Warm Up 

15:35 Gara 2

Quasi 1.500 Km separano il Motorland di Aragon e il circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola che ospiteranno questo fine settimana i due appuntamenti in cui è impegnato il Barni Racing Team, costretto a uno sforzo supplementare sia in termini di mezzi che di uomini.

Per il quinto round della stagione del WorldSBK, denominato Pirelli Teruel Round, Marco Melandri tornerà in pista sullo stesso tracciato che lo ha visto correre una settimana fa: il Motorland di Aragon. Il pilota ravennate vuole riscattare un weekend amaro, caratterizzato da un contatto nella Superpole Race di domenica, prima di un problema tecnico che lo ha portato al ritiro in gara 2. 

Lo stesso spirito di rivincita anima il Campione Italiano Superbike in carica Michele Pirro, costretto a rincorrere nella classifica di campionato del CIV Superbike, giunto al terzo dei quattro round. Michele Pirro – che è reduce da due vittorie su quattro gare (Gara 2 al Mugello e Gara 1 a Misano), ma anche da altrettanti ritiri – è distanziato in classifica di 40 punti da Savadori (Aprilia) e per sperare di tenere aperta la lotta per il titolo fino all’ultima gara può solo vincere. 

Imola rappresenta invece una grande occasione per Samuele Cavalieri: il pilota di Lido degli Estensi è secondo in Campionato, a -28 dal leader, e può giocarsi le sue chances in chiave tricolore. 

Le gare del WorldSBK e del CIV Superbike si correranno praticamente in contemporanea, ma grazie all’ampia copertura mediatica e ai social network sarà possibile non perdersi neanche una curva. L’intero weekend della Superbike sarà trasmesso sul canale Sky Sport MotoGP HD mentre le gare saranno visibili anche in chiaro sul canale TV8.

Tutto in streaming e sui social l’ELF CIV: gli appassionati potranno seguire le gare della Superbike in diretta sulle pagine Facebook Campionato Italiano Velocità, Federmoto ed Elevensports, in live streaming sui siti di Motosprint, Elevensports, msmotor.tv e civ.tv.

Testo alternativo

«Il round di Aragon è stato decisamente complicato e non ha rispecchiato il nostro potenziale. L’idea di tornare su una pista dove possiamo partire già con delle informazioni è molto stimolante, quindi dobbiamo sfruttare l’occasione per partire col piede giusto e riuscire a fare quel passo in avanti che non ci è riuscito fino adesso. Le previsioni meteo annunciano un weekend caldo, con temperature simili a quelle di venerdì pomeriggio. In quelle condizioni la pista è molto più lenta e cambiano tante cose rispetto alle temperature che abbiamo trovato in gara sabato e domenica. Speriamo di farci trovare preparati e di portare a casa un risultato alla nostra altezza».

Testo alternativo

«Dover affrontare due gare contemporaneamente in un periodo come questo è davvero complicato, tutti i nostri mezzi sono fuori e abbiamo dovuto aggiungere componenti nello staff. Vogliamo mantenere gli impegni presi lavorando al massimo – come cerchiamo di fare sempre – senza trascurare nessuna delle due gare. Anche se ci costringe a uno sforzo ulteriore, vogliamo garantire sempre il meglio ai nostri sponsor e tenere fede agli impegni presi con piloti, meccanici e fornitori».

Testo alternativo

«Imola è una pista che non è favorevole per le caratteristiche della nostra moto, ma la situazione in campionato non ci consente di fare calcoli: dobbiamo provare a vincere entrambe le gare. So che non sarà facile perchè qui, già lo scorso anno, l’Aprilia era stata molto competitiva e noi avevamo fatto fatica a tenere il passo,  ma so anche che il team darà il 100% e io sono più che mai motivato per cercare di tenere aperto il campionato»

Image

«Imola è la mia pista di casa e ci tengo tantissimo a far bene. Il test che abbiamo fatto qui a metà Agosto ci ha dato informazioni molto utili e ci consentirà di partire da una buona base di setup già il venerdì mattina. Durante il weekend dovremo essere bravi a fare ulteriori progressi adattando la moto alle temperature che dovrebbero essere particolarmente calde».

Testo alternativo

PROGRAMMA DEL WEEKEND 

Venerdì, 4 Settembre

10:30 – 11:20 Prove libere 1

15:00 – 15:50 Prove libere 2

Sabato, 5 Settembre

09:00 – 09:20 Prove libere 3  

11:00 – 11:25 Superpole 

14:00 Gara 1 


Domenica, 6 Settembre 2020

09:00 – 09:15 Warm Up 

11:00 Superpole Race (10 giri)

14:00 Gara 2

Testo alternativo

PROGRAMMA DEL WEEKEND

Venerdì, 4 Settembre 2020 

12:10 – 12:40 Prove libere 

17:20 – 17:45 Qualifiche 1

Sabato, 5 Settembre 2020

10:35 – 11:00 Qualifiche 2

14:25 Gara 1 


Domenica, 6 Settembre 2020

09:35 – 09:50 Warm Up 

15:35 Gara 2

Michele Pirro fa 40 e il campionato è definitivamente riaperto. Il pilota pugliese vince la prima delle due gare della Superbike sul circuito di Misano Adriatico –  teatro del secondo round dell’ELF CIV – e aumenta il suo incredibile bottino di vittorie con il Barni Racing Team: 40 volte primo su 59 gare, in totale i podi sono 46.

Grazie a questo risultato Pirro si riporta a diretto contatto del suo avversario, Lorenzo Savadori, anche nella classifica di campionato. Ora i due sono separati da 15 punti, 65 contro 50.

Sul suo circuito di casa, il campione italiano Superbike ha fatto vedere una vera e propria prova di forza nei confronti del diretto avversario: dopo avergli “lasciato” la pole position per poco più di due decimi, in gara 1 è riuscito a mettersi davanti grazie a uno spettacolare sorpasso nelle fasi finali. 

Gara agrodolce per Samuele Cavalieri, quinto in qualifica e quarto in gara, a solo due secondi dal podio. Il pilota di Comacchio è ora terzo in campionato con 49 punti, staccato di un solo punto dal suo compagno di squadra. Domani la Superbike tornerà in pista per la seconda manche alle ore 15.20, sempre sulla distanza di 16 giri. 

Qualifiche 2

Dopo il miglior tempo del venerdì, Pirro non è riuscito a confermare la pole position e si è dovuto “accontentare” della seconda posizione (1’35.330), staccato di 0.267s da Savadori. Samuele Cavalieri ha conquistato la seconda fila grazie all’ 1’35.796 che gli ha consegnato la quinta posizione sulla griglia. 

Gara 1 

Buona la partenza di Pirro, che ha studiato il leader Savadori per tutta la gara, contenendo il distacco sempre entro gli otto decimi. Da metà gara in avanti il #51 si è avvicinato all’avversario fino a operare il sorpasso a due giri dalla fine: con una bellissima manovra alla prima variante Pirro ha infilato Savadori per poi imporre un ritmo insostenibile alle ultime due tornate e tagliare il traguardo davanti a tutti. 

Quarto posto finale per Samuele Cavalieri che non è riuscito ad agganciarsi alla coppia di testa.  Il #76 ha scavalcato al quarto giro Calia ed è poi rimasto alle spalle di Vitali senza mai riuscire ad accorciare il distacco e provare un attacco.

Image

QP: P2 (1’35.330) Gara 1: P1

«Quest’anno tutte le gare sono molto difficili, Savadori e l’Aprilia sono veloci su tutti i circuiti. Qui a Misano soffrivo molto nella parte veloce perchè non sono perfettamente a posto con la moto, ma sono riuscito a fare la differenza nella parte finale della gara e a vincere. Ogni round sarà una battaglia, ma io e la squadra non molliamo e non ci accontentiamo del secondo posto».

Image

QP: P5 (1’35.796 ) Gara 1: P4

«È stata una gara un po’ sottotono, il feeling con la moto è buono, ma non abbastanza da permettermi di guidare come voglio. Non riuscivo a spingere in modo tale da poter stare con il terzetto davanti e una volta perso contatto non sono più riuscito a recuperare. Se riusciamo fare un piccolo passo avanti domani posso giocarmi il podio». 

Image

«Sono contento a metà perchè, se con Michele abbiamo fatto ottimi passi avanti da giovedì, con Samuele oggi non abbiamo raccolto quello che ci aspettavamo. I nostri due piloti avevano sempre avuto un ritmo abbastanza simile nelle prove e invece in gara Cavalieri non è riuscito a confermarsi, mentre Pirro – anche grazie al suo talento –  è riuscito a vincere. Oltre ai risultati, il lavoro di tutta la squadra, fin qui, è stato perfetto e sono molto felice di questo».

Il pilota del Barni Racing Team Michele Pirro è il più veloce nel venerdì di Misano Adriatico – secondo round dell’Elf CIV – Samuele Cavalieri è terzo. 

Sia nelle prove libere del mattino, su pista asciutta, sia nelle qualifiche 1 – disputate con asfalto bagnato – le gerarchie sono queste: il Barni Racing Team piazza due piloti in prima fila con il campione italiano SBK in carica Michele Pirro in pole provvisoria (1’44.894) e il suo compagno di squadra Cavalieri (1’49.052 ) che per soli 4 centesimi resta alle spalle dell’Aprilia di Savadori. 

I veri valori si sono visti al mattino. Il #51 è stato il più veloce con 1’35.563 (13 giri) ,il #76 ha chiuso la sessione staccato di 0.460s (12 giri).

Domani, dopo la seconda sessione di qualifica che si prevede asciutta, la gara della Superbike scatterà alle 14.30. Domenica le Ducati Panigale V4 R del team bergamasco scenderanno in pista alle 15.20 per gara 2. 

Le manches saranno visibili in diretta sulla pagina facebook Campionato Italiano Velocità, Federmoto e Elevensports, in live streaming sui siti Motosprint, Elevensports e civ.tv

Image

Q1: P1 (1’44.894)

«Stiamo lavorando molto bene e nelle prove libere ho dimostrato di poter stare davanti agli avversari. Nella Q1 ho deciso insieme al team di scendere in pista nonostante l’asfalto bagnato, ma credo che domani sarà asciutto e ci faremo trovare pronti. Abbiamo ancora qualche cosa da migliorare, ma sono molto fiducioso».

Image

Q1: P3 (1’49.052)

«Se voglio stare con i primi due devo migliorare ancora qualche decimo, ma sono molto soddisfatto perchè, passo dopo passo, stiamo risolvendo i nostri principali problemi. Avremmo voluto fare qualche altra modifica, ma si è messo a piovere quindi cercheremo di sfruttare al massimo la qualifica di domani per fare qualche altra prova di assetto, ma anche per fare un tempo che mi permetta di partire più avanti possibile».

Image

«Durante le qualifiche abbiamo deciso di entrare con le gomme intermedie per non “sprecare” quelle da asciutto, ma allo stesso tempo assicurarci un tempo se domani, durante la Q2, dovesse fare un altro scrocio di pioggia. La strategia ha funzionato perchè siamo riusciti a mettere sia Michele che Samuele in prima fila. Ci aspettiamo una Q2 asciutta, ma il meteo in questo weekend è imprevedibile e non abbiamo voluto rischiare sorprese. Anche nelle prove libere, sull’asciutto, siamo stati veloci e questo è il risultato dell’ottimo lavoro che sta facendo tutta la squadra».

Il secondo round del Campionato Italiano velocità è alle porte e il Barni Racing Team è pronto per tornare in pista sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli con i suoi due piloti Michele Pirro e Samuele Cavalieri.

Dopo il doppio podio conquistato al Mugello (2° posto in gara 1 e 3° posto in gara 2), Samuele è secondo nella classifica di campionato e vuole confermarsi ad alti livelli, Pirro questa volta insegue: il pilota di San Giovanni Rotondo è caduto in gara 1 al Mugello e poi ha dominato gara 2. Con questi risultati è quarto nella classifica assoluta e sulla sua pista di casa cercherà di rimontare.

Il consolidato format del weekend prevede due gare: sabato 25 luglio – dopo le qualifiche al mattino – la gara della Superbike scatterà alle 14.30. Domenica 26 luglio le Ducati Panigale V4 R del team bergamasco scenderanno in pista alle 15.20.

L’incognita è rappresentata dal meteo: sarà un weekend in cui le temperature raggiungeranno i 30° C, ma  durante gli orari delle qualifiche c’è possibilità di pioggia: sia venerdì durante la Q1 che sabato mattina per la Q2 si potrebbe correre con lievi precipitazioni o pista bagnata. Le gare dovrebbero essere asciutte.  

Il round 2 dell’ELF CIV 2020 sarà visibile live sulla pagina facebook Campionato Italiano Velocità, Federmoto e Elevensports e in live streaming sui siti Motosprint, Elevensports e civ.tv. Sky Sport MotoGP e MS MotorTV trasmetteranno le gare in replica la settimana successiva al weekend di gara: SKY che trasmetterà martedì 28 e mercoledì 29 luglio dalle 20:45 in poi. Il giovedì successivo alla gara andranno in onda su MS MotorTV rispettivamente alle 22,00 e alle 22.30 i programmi di approfondimento AfterCIV e AfterRace. 

Image

«Il weekend del Mugello ha confermato che i nostri avversari sono di assoluto livello, noi dobbiamo cercare di ripartire da quanto fatto la domenica in gara 2. La forza dei nostri rivali deve darci ancora più motivazioni e spingerci a tirare fuori il massimo, se lavoriamo al 100% abbiamo dimostrato di poter stare davanti».

Image

«Per me sarà importante proseguire sulla strada che ho intrapreso al Mugello, il livello è altissimo, ma io ci sono. Voglio partire con un bel ritmo già dal giovedì e cercare di lavorare in modo lineare. Al di là della possibilità di pioggia, sarà comunque un weekend molto caldo e dovremo capire come si comporterà il nuovo asfalto con le alte temperature».

Image

«La chiave di volta sarà la capacità di rimanere concentrati al massimo per tutto il weekend. Gli avversari sono fortissimi e noi sappiamo che non dobbiamo sbagliare». 

Michele Pirro vince gara 2, Cavalieri si conferma sul podio. Con questa dimostrazione di forza il Barni Racing Team torna a dominare la classe Superbike del CIV nella seconda gara del weekend al Mugello Circuit. 

Partito dalla pole position Pirro ha adottato la sua classica tattica di gara: si è accodato al leader rimanendo sempre a due/tre decimi, poi a quattro giri dalla fine ha sorpassato Savadori (Aprilia) con una staccata decisa alla San Donato. Una volta preso il comando, il #51 – trentaquattro anni festeggiati oggi – ha allungato quel tanto che è bastato per tagliare il traguardo in prima posizione e conquistare la sua vittoria numero 39 nel CIV Superbike con il Barni Racing Team. Alle spalle della coppia di testa Samuele Cavalieri ha tenuto il passo per circa tre quarti di gara e poi ha conservato la terza posizione concludendo con sei secondi di ritardo dal compagno di squadra. 

In campionato, dopo il round 1 del CIV, Cavalieri è secondo con 36 punti, frutto del secondo posto di gara 1 e del terzo di gara 2, staccato di nove punti da Savadori, mentre Pirro, con i 25 punti conquistati in gara 2 è quarto in classifica generale.

Image

Gara 2: P1

«Sono contento per la vittoria di oggi che cancella l’amarezza di ieri. Voglio ringraziare il team perchè dopo l’errore in gara 1, i ragazzi hanno lavorato alla grande per ricostruire la moto e permettermi di essere veloce oggi. Ringrazio anche tutti i fan per gli auguri, ma oggi non riesco a godere appieno di questa gioia perchè durante la notte è venuta a mancare Sandra, moglie del team manager della MotoGP Davide Tardozzi alla quale ero molto legato. E’ a lei che voglio dedicare questa vittoria».

Image

Gara 2: P3

«Fino a tre quarti di gara avevo un passo molto simile a quello della coppia di testa, poi quando Michele ha sorpassato Savadori e ha dato lo strattone decisivo alla gara ho capito che non ne avevo per stare con loro. Avevo un buon vantaggio sul resto del gruppo e così ho cercato di amministrare perchè venire via dal Mugello con due podi e un secondo posto in campionato è un bilancio molto positivo».

Image

«Il risultato di oggi è frutto dell’analisi della giornata di sabato. Ieri Michele non aveva fiducia sulla moto, ma con i cambiamenti che abbiamo fatto la situazione è migliorata e lui ha potuto festeggiare il suo compleanno regalandosi e regalandoci il ritorno alla vittoria. Samuele è stato costante su alti livelli ed ha fatto veramente un bel weekend».

Si conclude con il secondo posto di Samuele Cavalieri la prima gara del CIV al Mugello Circuit. Michele Pirro è invece scivolato al nono giro mentre era in lotta con Savadori per la prima posizione. Un finale di giornata dolceamaro per il Barni Racing Team dopo che le qualifiche avevano sorriso alla squadra di Marco Barnabò. 

Pirro ha conquistato la pole position con il tempo di 1’50.310, Cavalieri (1’51.087) si è piazzato terzo a soli due millesimi da Savadori (Aprilia). I due piloti del Barni Racing Team partiranno in prima fila anche in gara 2, domani alle 15.35. 

Scattato bene al via, Pirro si è messo in scia a Savadori, ma al nono giro, dopo aver sorpassato l’avversario, è scivolato.  

Cavalieri, dopo aver vinto il duello con Ruiu nelle fasi iniziali, è riuscito a prendere qualche decimo di vantaggio sul resto del gruppo, consolidando la posizione. Dopo la caduta di Pirro, Cavalieri è passato in seconda piazza, mantenuta poi fino al traguardo.

Image

Qualifiche: P1 – Gara1: NC

«L’amarazza per la caduta cancella la gioia della pole position, non pensavo di scivolare in quel modo. Stavo gestendo la gara e avrei cercato di fare il mio passo dopo aver passato Savadori, ma alla curva dell’Arrabbiata ho perso l’anteriore e sono caduto. Per fortuna domani abbiamo subito l’occasione di rifarsi».

Qualifiche: P3 – Gara1: P2

«Dopo tutto questo tempo è bello ricominciare e salire subito sul podio. Ho dovuto gestire la gara perchè il feeling era buono, ma non ottimo, quando ho provato a forzare un po’ di più ero a rischio. Dato che il campionato quest’anno è corto, è meglio non sbagliare mai e aver conquistato il podio alla prima è sicuramente ottimo. Stiamo lavorando per cercare di migliorare qualche cosa a livello di assetto ed essere ancora più competitivi domani. Grazie a tutti gli sponsor e a Mupo per l’ottimo lavoro fatto».

Image

«Sono molto felice per il podio di Samuele, purtroppo con Michele non è andata come pensavamo. Le indicazioni delle prove erano buone e ci davano la tranquillità per fare una gara di vertice. Sapevamo che quest’anno gli avversari hanno alzato molto il loro livello, ma non ci aspettavamo di partire così. Una scivolata ci può stare, ora dobbiamo pensare solo a mettere Michele nelle condizioni per riscattarsi domani».

La pioggia torrenziale che si è abbattuta sulle colline toscane durante il turno di qualifica della Superbike ha condizionato la prima giornata di gara al Mugello, sede del primo round del Campionato italiano velocità. Michele Pirro e Samuele Cavalieri hanno preferito restare ai box durante la Q1 del pomeriggio e non hanno fatto segnare alcun tempo. Il quattro volte campione italiano della classe Superbike era stato il più veloce nelle libere della mattina con il tempo di 1’50.996, vicinissimi gli avversari con Delbianco (BMW) a un decimo e Salvadori (Aprilia) a due decimi e mezzo. Cavalieri aveva chiuso il primo turno in sesta posizione con il tempo di 1’51.769.
I due portacolori del Barni Racing Team chiudono così la giornata con soli otto giri all’attivo nelle prove libere, domani per la seconda sessione di qualifica è previsto tempo soleggiato e saranno quelli i minuti decisivi per decidere lo schieramento di partenza.
Nel pomeriggio la prima delle due gare del weekend: la classe Superbike partirà alle 14.10 e le gare saranno trasmesse in diretta tv sul canale di Sky Sport MotoGP HD, in streaming su ElevenSports.it e su civ.tv, oltre che sulle pagine facebook del Campionato italiano velocità e di Motosprint. 

Image

«La giornata è stata caratterizzata dalla pioggia del pomeriggio, ma con le indicazioni che abbiamo raccolto nelle prove libere proveremo ad essere competitivi anche per la qualifica di domani. In gara non sarà facile visto il livello degli avversari, ma saremo pronti a giocarcela».

Image

«Questa mattina abbiamo migliorato il setup della moto, appena iniziate le qualifiche è cominciato a piovere. Forse avremmo potuto fare qualche giro alla fine del turno, ma se domani sarà bello, come dicono le previsioni, avremo tutto il tempo per giocarci le nostre chance in qualifica».

Image

«L’acquazzone che si è abbattuto sulla pista poco prima delle qualifiche ci ha convinto a non prendere rischi, di comune accordo con i piloti abbiamo preferito non entrare in pista. Le previsioni  danno bel tempo domani e domenica».

Il CIV sarà il campionato della ripartenza. Tra i primi eventi motoristici a riprendere dopo lo stop imposto dall’emergenza COVID-19, il campionato italiano velocità torna in pista questo fine settimana al Mugello Circuit. ll primo appuntamento si svolgerà a porte chiuse per rispettare le regole che riguardano gli eventi sportivi: obbligatorie le mascherine, le distanze di sicurezza e niente pubblico. 

Il Barni Racing Team difenderà nel 2020 la corona di team campione nella classe Superbike, conquistata per undici volte consecutive dal 2009 a oggi. 

Sulla Ducati Panigale V4 R del team bergamasco ci sarà ancora il #51, quello del quattro volte campione italiano Superbike Michele Pirro, titoli conquistati tutti con la squadra di Marco Barnabò.

Dall’altra parte del box torna Samuele Cavalieri che, dopo le ottime stagioni disputate nel 2017 e nel 2018 con il Barni Racing Team, ha scelto di nuovo la squadra bergamasca per cercare di compiere il definitivo salto di qualità.

Il CIV 2020 si svolgerà su quattro round, invariato il format del weekend con gara doppia: dopo le qualifiche divise in due turni tra venerdì e sabato mattina, gara 1 della  Superbike partirà alle 14.10 del sabato pomeriggio, domenica alle 15.35 gara 2.

Le gare saranno trasmesse in diretta tv sul canale di Sky Sport MotoGP HD, in streaming su ElevenSports.it e su civ.tv, oltre che sulle pagine facebook del Campionato italiano velocità e di Motosprint. 

Image

«Sono molto contento di riprendere le gare e di poter difendere il titolo di Campione. Mi aspetto un campionato veramente tosto perchè le gare saranno ravvicinate e il livello dei piloti e delle moto è sempre più alto, ma questo rende la sfida ancora più interessante. Voglio ringraziare ancora una volta il Barni Racing Team e gli sponsor che mi danno la possibilità di provare a conquistare il titolo italiano Superbike anche nel 2020».

Image

«La Federazione Motociclistica Italiana ha fatto un gran bel lavoro riuscendo a partire prima di tutti gli altri, faccio a loro i complimenti e non vedo l’ora di scendere in pista. Voglio ringraziare tutti gli sponsor che rendono possibile questo evento e il team che mi permette di essere al via. I mesi di stop hanno fatto crescere ancora di più le mie motivazioni, sento che in questa squadra ho tutto quello che mi serve per esprimere il mio potenziale».

Image

«Sembra un paradosso, ma abbiamo avuto ancora meno tempo degli altri anni per prepararci alla prima gara. Ci sono stati cambiamenti fino all’ultimo momento, ma questo non deve farci perdere la concentrazione. Andiamo al Mugello per vincere, come sempre. Se vogliamo ottenere i risultati che abbiamo sempre raggiunto dobbiamo cercare di non farci condizionare e lavorare come sappiamo fare».