Archivio per la categoria ‘Ducati’


La Summer School “Fisica in Moto”, il laboratorio estivo di fisica applicata alle moto, organizzato da Fondazione Ducati con la consulenza della Libera Università di Bolzano, apre le iscrizioni alla IX edizione.

Come per la scorsa edizione, anche quest’anno il laboratorio rientra nel Programma per la valorizzazione delle eccellenze del Miur (Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca), a conferma della validità del programma offerto ai giovani studenti.

Grazie all’importante riconoscimento da parte del Ministero, gli studenti che con il loro progetto vincono il concorso interno alla Summer School, vengono premiati dai propri istituti scolastici con incentivi erogati direttamente dal Miur. Per gli allievi più meritevoli sono previsti borse di studio, viaggi d’istruzione o ammissione a tirocini formativi.

Le iscrizioni alla Summer School “Fisica in Moto”, prevista dal 15 al 19 luglio presso lo stabilimento Ducati di Borgo Panigale, sono già aperte. Il termine entro il quale presentare la domanda di ammissione è il 5 giugno alle ore 14:00.

Tutti gli studenti maggiorenni, frequentanti le classi IV o V di una scuola secondaria di II grado italiana, possono mandare la loro candidatura corredata da un video motivazionale, una lettera di presentazione da parte del proprio docente di fisica e la media dei voti scolastici degli ultimi due anni. Tra gli studenti candidati, ne accedono al laboratorio 25.

Durante la Summer School gli studenti hanno la possibilità di dedicarsi alla ricerca scientifica, lavorando e sperimentando su un loro progetto di studio. La Summer School offre anche l’occasione di incontro con ricercatori della Libera Università di Bolzano e dell’Università di Firenze e con ingegneri Ducati che, durante seminari ad hoc, raccontano agli studenti le proprie esperienze nel mondo del lavoro e della ricerca accademica.

Maggiori informazioni su come iscriversi alla Summer School “Fisica in Moto” e il bando di partecipazione sono disponibili sul sito dedicato o scrivendo a fisicainmoto@ducati.com.


Un pilota MotoGP sarà l’ospite d’eccezione con Audi Sport nel Campionato DTM: per un fine settimana, la stella del motociclismo Andrea Dovizioso (33 anni) lascerà la sua Ducati Desmosedici GP per salire nell’abitacolo di una Audi RS 5 DTM. Il vice-campione MotoGP 2017 e 2018 parteciperà alle due gare del Campionato DTM in programma a Misano l’8 e 9 giugno.

“Sono molto felice perché, con la partecipazione di Andrea Dovizioso, avremo un grande campione come nostro ospite in pista al DTM – ha dichiarato Dieter Gass, Direttore di Audi Motorsport – I piloti MotoGP sono considerati degli eroi in Italia. Andrea è nato in Romagna non lontano da Misano, dove ha vinto la gara della MotoGP lo scorso anno, e sono sicuro che la sua presenza attirerà molti tifosi in circuito. Non vediamo l’ora di scoprire come se la caverà al debutto nel DTM. Il fatto che abbia trovato il tempo per partecipare alla nostra gara nonostante i vari appuntamenti del calendario MotoGP è fantastico e non era per nulla scontato. Voglio ringraziare sentitamente l’Amministratore Delegato di Ducati, Claudio Domenicali, e il Direttore Generale Ducati Corse, Luigi Dall’Igna, per aver consentito ad Andrea di correre questa gara come nostro pilota. È una splendida notizia per il DTM e per il mondo delle corse in generale”.

Con 13 vittorie e 53 podi all’attivo in MotoGP, Andrea Dovizioso è uno dei piloti di maggior successo nella top class del motociclismo. Il pilota italiano ha chiuso al secondo posto il campionato nelle ultime due stagioni in sella alla sua Ducati. Dopo quattro round su diciannove in calendario, Dovizioso è attualmente terzo nella classifica, a soli tre punti dal leader Marc Márquez. Al suo debutto nel DTM, Dovizioso cercherà di seguire le orme di piloti come John Surtees, Mike Hailwood e Johnny Cecotto, vincitori sia con due che con quattro ruote – Cecotto anche nel DTM.

“Amo le auto e mi sento fortunato ad avere questa opportunità di gareggiare con la Audi RS 5 DTM – ha commentato Andrea Dovizioso – Non è facile trovare il tempo per prepararsi ad una corsa come questa durante la stagione MotoGP, ma non vedo l’ora di competere in un campionato di così alto livello come il DTM. La vettura è semplicemente fantastica, ma rappresenta una sfida completamente diversa rispetto alla mia Desmosedici GP e voglio farmi trovare pronto, quindi ho fatto molta pratica al simulatore prima di salire a bordo per la prima volta oggi. Misano è una pista speciale per tutti i piloti italiani, e lì ho ottenuto una splendida vittoria lo scorso anno, quindi sono davvero contento e ringrazio Audi per avermi dato questa opportunità”.

All’indomani del weekend di apertura del Campionato DTM, il pilota Ducati MotoGP ha effettuato ieri una prima presa di contatto con la Audi RS 5 DTM all’Audi Competence Center Motorsport di Neuburg a.d. Donau. Prima di fare il suo debutto nel DTM, Dovizioso avrà l’opportunità di compiere un test sulla vettura Classe 1 da oltre 610 cv al Misano World Circuit Marco Simoncelli, il 22 e 23 maggio prossimi.

A Misano, Dovizioso correrà nel team clienti WRT Audi Sport sostituendo Pietro Fittipaldi. Il pilota brasiliano, che al suo debutto nel DTM ad Hockenheim ha raccolto i suoi primi punti facendo registrare il nuovo giro record, dovrà comunque saltare l’appuntamento di Misano a causa della concomitanza con il round canadese del Campionato Formula 1.


La nuova Ducati MIG-RR, la E-MTB presentata dalla casa motociclistica bolognese ad EICMA2018, è ora disponibile presso 136 concessionari Ducati in Europa.

Rispettando le promesse e le previsioni, le prime Ducati MIG-RR sono disponibili dai concessionari Ducati. Qui sarà possibile vedere e salire in sella a questa nuova proposta, pensata per vivere il fuoristrada su due ruote in totale libertà e con il massimo del divertimento, sempre con stile e la tecnologia che caratterizzano Ducati e i suoi prodotti.

Il test-ride è aperto a tutti, per prenotare una prova è sufficiente andare sul sito dedicato, individuare il concessionario Ducati più vicino e riservare il proprio posto telefonicamente o via mail contattando direttamente il dealer.

Le Ducati MIG-RR sono disponibili in 136 punti vendita in Italia, Francia, Germania, Spagna, Inghilterra, Svizzera, Austria, Belgio, Olanda, Norvegia, Grecia, Austria, Finlandia, Danimarca, Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovenia e Ungheria.

La MIG-RR è una E-MTB da enduro, con 170 mm di escursione anteriore e 160 mm posteriore, dotata di componenti di altissima gamma, come il motore Shimano Steps E8000 con batteria da 504 Wh, sospensioni FOX Factory con trattamento Kashima, freni a 4 pistoncini Shimano Saint, cerchi Mavic da 29” all’anteriore e 27,5” al posteriore, manubrio Renthal in carbonio ed una livrea appositamente sviluppata dalla D-Perf di Aldo Drudi.

La MIG-RR può essere ordinata sul sito dedicato o presso la rete dei Concessionari Ducati in tutta Europa. Le consegne della nuova mountain bike a pedalata assistita Ducati sono già iniziate presso i concessionari ufficiali Ducati o direttamente a casa dei Clienti finali.


Ducati sarà presente al MOARD (Motorcycle Arts & Designers), il primo salone internazionale dedicato al moto-design, previsto dal 3 al 5 maggio al Palazzo del Ghiaccio di Milano.

Il MOARD, che inaugura quest’anno la sua prima edizione, si propone come un vero e proprio show motociclistico interattivo, per raccontare design, sviluppo, tecnologia ed evoluzione su due ruote. Un’occasione unica che garantirà ai visitatori di assaporare l’arte e il design della motocicletta come un momento di contemplazione artistico culturale.

Ducati partecipa con un proprio spazio, espressamente dedicato al processo stilistico che ha portato alla realizzazione del nuovo Diavel 1260. Allo stand saranno presenti Designer e Product Manager della casa motociclistica di Borgo Panigale, pronti ad incontrare il pubblico e a rispondere a domande e curiosità relative al design che caratterizza e distingue le moto Ducati.

Il MOARD sarà anche l’occasione per poter ammirare dal vivo l’esclusivo concept Diavel 1260 Materico. La moto, presentata con successo durante la Milano Design Week, dopo un breve passaggio a Roma in occasione dell’inaugurazione del secondo flagship-store Ducati della Capitale, torna nella città lombarda, giocando un ruolo da protagonista in un contesto dove design e creatività polarizzeranno l’attenzione del grande pubblico.

Icona di stile, innovazione e performance, il Diavel 1260 è stato recentemente premiato con il “Red Dot Award: Best of the Best” nella categoria “Product Design”, uno dei più prestigiosi riconoscimenti internazionali per il design.

Il MOARD apre venerdì 3 maggio, presso il Palazzo del Ghiaccio di via Piranesi, con la mattinata dedicata alla stampa. La kermesse milanese dedicata al design della moto terminerà nella serata di domenica 5 maggio, dopo un week end che, sicuramente, richiamerà pubblico ed appassionati motociclisti.

Nello stabilimento Ducati di Borgo Panigale, i due piloti ufficiali Superbike hanno festeggiato insieme a tutti i dipendenti della casa bolognese il prestigioso traguardo di 350 vittorie nel Campionato Mondiale Superbike, raggiunto nella terza gara ad Aragón in Spagna il 7 aprile scorso.

L’onore di aver stabilito questo primato è toccato ad Álvaro Bautista. Il pilota 34enne di Talavera de la Reina (Spagna), al suo debutto nel campionato per le derivate di serie, è stato il vero dominatore della prima parte della stagione 2019, con 11 vittorie consecutive in sella alla nuova Ducati Panigale V4 R.

Presente ai festeggiamenti in azienda anche il suo compagno di squadra nel team Aruba.it Racing – Ducati Chaz Davies, autore di ben 25 delle 350 vittorie Ducati, ottenute dal pilota gallese sempre sulla Panigale R bicilindrica.

Un fatto singolare è che la vittoria numero 350 ottenuta da Bautista è arrivata esattamente 31 anni dopo il primo successo Ducati nel Mondiale Superbike, che risale all’ormai lontano 3 aprile 1988, quando Marco Lucchinelli vinse gara 2 a Donington (UK) sulla Ducati 851.

Domenica scorsa Ducati è poi arrivata a quota 352, con le due vittorie ottenute da Bautista nel round SBK di Assen in Olanda.

La moto di Álvaro deriva strettamente dalla Panigale V4, la moto di serie che la Ducati ha sviluppato mettendo a frutto l’esperienza accumulata in 15 anni di MotoGP. La base di partenza per la Superbike è la versione R della Panigale V4 che, con 221 CV, è la moto sportiva più potente oggi sul mercato.

Si accendono i motori di Ducati World, la nuova area di Mirabilandia dedicata alle “Rosse di Borgo Panigale”. Dal 18 aprile i visitatori del più grande Parco d’Italia potranno essere proiettati nel mondo delle due ruote: 35.000 mq completamente trasformati, per accogliere la prima area tematica al mondo ispirata a un brand motociclistico inserita in un parco di divertimenti.

Gli ospiti potranno divertirsi con Diavel Ring, dando libero sfogo a incredibili derapate, dosando marce e freni in sella alla power-cruiser di Borgo Panigale. Per i più piccoli c’è il Kiddy Monster, attrazione ispirata all’iconica naked Ducati, che consente ai giovani piloti di salire a bordo di una moto e provare la sensazione della velocità, in un contesto divertente, sicuro ed emozionante al tempo stesso.

Per avere la scarica di adrenalina di un giro in sella a una Panigale V4 R, il Ducati World propone i Motion Sphere: due sofisticati simulatori di ultima generazione, capaci di far provare una guida a tre dimensioni, molto vicina a quella dei veri piloti. La tecnologia e la meccanica altamente innovative di questi dispositivi rendono l’esperienza così realistica, da sembrare quasi vera. Nella stessa area sono stati allestiti altri sei simulatori, altrettanto divertenti e con la possibilità di “guidare” Monster 1200 R, Diavel Carbon e 1299 Panigale R Final Edition.

Il grande pubblico di Mirabilandia dovrà pazientare ancora qualche settimana prima di poter provare Desmo Race e Scrambler Run . È quasi pronto il primo duelling coaster interattivo a doppio binario. Un prototipo unico al mondo, attualmente nella fase finale di ottimizzazione del software, ma presto disponibile per garantire emozioni e adrenalina a tutti gli ospiti del Ducati World. Immediatamente a seguire arriverà anche l’apertura di Scrambler Run, l’attrazione ispirata al mitico Scrambler Ducati sinonimo di libertà degli anni ’60 e ’70, oggi riproposto in una moto con contenuti e tecnologia attuale.

Nell’Experience Building, con il suo suggestivo ingresso a forma di cupolino della Panigale V4, gli appassionati troveranno in esposizione permanente i più famosi modelli della casa motociclistica, per ammirare da vicino ogni singolo dettaglio.

Completano l’area uno store ufficiale, il Ducati World Shop, dove sarà possibile trovare abbigliamento, gadget e una serie di accessori, oltre ai tre punti ristoro: Paddock Cafè, Pit Stop e Scrambler BBQ . Quest’ultimo è una declinazione del format Scrambler Ducati Food Factory già presente a Bologna con due locali, che vuole proporre, anche attraverso il cibo, gli stessi valori di libertà e divertimento tipici del brand Scrambler® e della Land of Joy.


Il nuovo Diavel 1260 si aggiudica il “Red Dot Award: Best of the Best” nella categoria “Product Design”, uno dei più prestigiosi riconoscimenti internazionali per il design.

Il “Red Dot Design Award” premia ogni anno, dal 1955, le proposte più originali e meritevoli per design e innovazione. Una giuria altamente qualificata, composta da 40 esperti di fama internazionale, ha valutato oltre 5.500 prodotti assegnando al nuovo Diavel 1260 l’importante titolo “Red Dot Award 2019: Best of the Best”.

Questo premio rappresenta il terzo successo per la Casa di Borgo Panigale, dopo i precedenti riconoscimenti ottenuti con due moto iconiche come la 1199 Panigale nel 2013 e con l’XDiavel S nel 2016, a dimostrazione di come una moto Ducati possa essere icona di stile, innovazione e performance.

Potente e muscoloso, il nuovo Diavel 1260 unisce le prestazioni di una maxi-naked all’ergonomia di una muscle cruiser. Il suo design ricercato reinterpreta lo stile Diavel in chiave contemporanea e integra alla perfezione il motore Testastretta DVT 1262da 159 CV, vero cuore pulsante di questa moto.

“Vincere un premio importante e ambito come il Red Dot Award è sempre difficile. Riuscire a conquistarlo per la terza volta, grazie a un’altra moto iconica come il nuovo Diavel 1260, è un tributo alla creatività e all’innovazione Ducati che ci rende veramente orgogliosi” ha commentato Andrea Ferraresi, Responsabile del Centro Stile Ducati. “Siamo consapevoli di fare moto emozionanti, ricercate e belle, però avere un riscontro così autorevole è sempre gratificante e stimolante per chi lavora nel mondo della progettazione e dello stile. A competere per questo riconoscimento ci sono tantissimi iscritti tra i maggiori protagonisti del design mondiale. Ora ci aspettiamo altrettanto entusiasmo da parte degli appassionati: la moto è, infatti, già nei concessionari Ducati”.

L’8 luglio in Germania, nell’Aalto Theather di Essen, si terrà il Gala del “Red Dot Award”, con un parterre di 1200 invitati composto dai più importanti esponenti del design internazionale, che rappresenta l’apice di questo riconoscimento.

La cerimonia di premiazione del Red Dot Design Award 2019 si inserisce all’interno di un intenso calendario: sono infatti diversi gli appuntamenti dei prossimi mesi dedicati al design e al nuovo Diavel 1260.


Con l’inizio del Campionato Mondiale MotoGP tornano le Tribune Ducati, un posto in prima fila riservato ai tifosi delle Rosse di Borgo Panigale per seguire le gare dai punti più spettacolari dei circuiti internazionali. Un palcoscenico ideale per tifare i due piloti del Mission Winnow Ducati team MotoGP, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci.

Con il Biglietto Tribuna Ducati, acquistabile sul sito ufficiale Ducati o nei Ducati Store (con validità a scelta tra sabato-domenica o solo domenica), i tifosi Ducati possono usufruire di vantaggi e servizi dedicati: parcheggio moto e auto custodito*, guardaroba* con area spogliatoio e servizi igienici riservati, welcome kit con maglietta, cappellino e gadget insieme ad un pocket snack per il pranzo. La tribuna Ducati è inoltre dotata di un maxischermo frontale per seguire tutte le sessioni di qualifica e gara dal sabato alla domenica.

La prima tappa italiana del Mondiale MotoGP 2019 è prevista all’Autodromo Internazionale del Mugello l’1 e il 2 giugno 2019. Il tracciato toscano ospita una Tribuna Ducati situata nella curva del Correntaio, uno dei punti più spettacolari per tifare da vicino i piloti Ducati.

La seconda tappa italiana del Mondiale MotoGP 2019 è in programma al Circuito di Misano nei giorni 14 e 15 settembre 2019. La Tribuna Ducati è situata alla prima curva dopo la partenza (variante parco) con accesso diretto dal parcheggio moto Ducati.

Le Tribune Ducati non si limitano solo alle tappe italiane del Campionato, sono infatti presenti in tanti altri circuiti internazionali come Austin, Les Man, Assen, Silverstone e Valencia.

Per acquistare il “Pacchetto Tribuna Ducati” e per maggiori informazioni sulle tappe mondiali ed europee delle Tribune Ducati è disponibile la sezione dedicata del sito Ducati.


Econocom Italia, leader nella trasformazione digitale delle imprese, diventa sponsor del team Mission Winnow Ducati per il Campionato MotoGP 2019 e 2020.

Econocom disegna, realizza e integra progetti digitali di qualsiasi dimensione, migliorando le performance delle aziende e consentendo loro di competere negli scenari attuali e futuri dell’economia digitale.

Velocità e reattività nel rispondere alle mutevoli esigenze di mercato e alle sfide quotidiane, siano esse su due ruote o nel mondo della tecnologia, sono solo una piccola parte delle forti affinità che accomunano Econocom e il team Mission Winnow Ducati. Grazie alle più innovative soluzioni digitali, Econocom imprime un’accelerazione alle imprese, rendendole più performanti e più competitive sul mercato. Questi elementi trovano una perfetta analogia nell’accelerazione delle rosse di Borgo Panigale per arrivare al traguardo prima di tutti. Per questo motivo le due società hanno deciso, attraverso questo accordo di sponsorizzazione, di correre insieme nella sfida per la conquista del titolo mondiale della classe regina.

L’accordo prevede il supporto da parte di Econocom al team Mission Winnow Ducati in MotoGP per tutta la durata del Campionato MotoGP 2019 e 2020: il logo Econocom sarà, dunque, presente su tutti i mezzi del team MotoGP, nonché su altri materiali e nella sezione Racing dedicata sul sito Ducati, e in quanto sponsor potrà beneficiare di esclusive opportunità di comunicazione, visibilità e hospitality in occasione delle gare.

“Poter supportare Ducati nell’entusiasmante e sfidante percorso del campionato MotoGP ci rende particolarmente orgogliosi” ha dichiarato Enrico Tantussi, Country Manager Econocom Italia. “Innovazione, tecnologie all’avanguardia e continua ricerca di soluzioni migliori e più performanti per rendere le imprese più competitive, sono elementi che ci avvicinano molto a una realtà altamente tecnologica e in costante sviluppo come Ducati”.

“Avere al nostro fianco un partner come Econocom, leader europeo nella Digital Transformation aziendale, è un importante asset strategico per guardare al futuro della nostra azienda” ha aggiunto Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse. “Essere competitivi per Ducati significa essere innovativi e costantemente focalizzati nella ricerca della migliore soluzione possibile. Per questo motivo Econocom sarà sicuramente un attore fondamentale per la nostra crescita”.

“In Econocom riteniamo le sfide uno stimolo fondamentale a fare meglio, per raggiungere risultati sempre più elevati – conclude Tantussi – Spero dunque che questo accordo possa essere l’inizio di una collaborazione più articolata, per creare crescita e valore aggiunto per entrambi”.


Riello UPS, brand del gruppo Riello Elettronica, player globale nella produzione di gruppi statici di continuità e prima azienda italiana del settore, annuncia il rinnovo della sponsorizzazione del Ducati Team per il Campionato Mondiale MotoGP 2019. Il sodalizio fra le due aziende, famose nel mondo per l’altissimo livello di tecnologia e affidabilità dei rispettivi prodotti, è al suo tredicesimo anno, un record reso possibile dalla grande affinità fra le filosofie dei due marchi che, di anno in anno, ne ha consolidato il legame.

Per Riello UPS questo è un ulteriore passaggio del suo percorso di accordi sinergici di altissimo profilo tecnologico, grazie ai quali costruisce team di eccellenze di livello internazionale per vincere le sfide più grandi in tutti i campi nei quali è impegnata.
Il rinnovo dell’accordo con Ducati in MotoGP arriva infatti dopo quello con il team Aruba.it Racing – Ducati per il Campionato Mondiale Superbike 2019 e quello con Audi in FormulaE.

Riello UPS contribuisce inoltre alle performance di Ducati Corse, fornendo gruppi di continuità di nuova generazione per proteggere le sofisticate apparecchiature elettroniche di controllo e comunicazione del Team, a cui garantisce il massimo della sicurezza e dall’affidabilità.

“Siamo molto orgogliosi di proseguire anche nel 2019 la partnership con un top team come Ducati Corse, che ci ha dato 12 anni di grandi soddisfazioni – ha dichiarato Pierantonio Riello , Presidente di Riello Elettronica – Riello UPS e Ducati sono due grandi ambasciatori del Made in Italy nel mondo, impegnati in grandi sfide a livello mondiale, affrontate con grandissima passione e dedizione al lavoro in team. Questo rispecchia perfettamente la nostra filosofia e il nostro modo di stabilire sinergie capaci di farci raggiungere, assieme ai nostri partner, traguardi e risultati di assoluta eccellenza” conclude Pierantonio Riello.

Anche quest’anno Riello UPS avrà grande visibilità in MotoGP con la presenza del proprio marchio sul cupolino e sulla coda delle rosse di Borgo Panigale, oltre che sulle tute dei piloti e sull’abbigliamento del team.

“Rinnovare l’accordo di sponsorizzazione per così tanti anni con un’azienda così importante a livello mondiale come Riello UPS, è motivo di grande orgoglio. In questi anni abbiamo costruito insieme un bel percorso; con Riello UPS condividiamo filosofie e valori profondi ed è anche questo feeling che permette di ottenere risultati di rilievo, che vogliamo migliorare ulteriormente.” ha aggiunto il Direttore Generale di Ducati Corse, Luigi Dall’Igna.

Il Campionato Mondiale MotoGP 2019, che ha preso il via a Losail in Qatar con la gara di domenica 10 marzo, è iniziato sotto i migliori auspici con la splendida vittoria di Andrea Dovizioso pilota del team Mission Winnow Ducati.

Il pilota forlivese, dopo aver condotto la gara fin dai primi giri, ha ingaggiato uno splendido duello finale con Marc Marquez, battendolo ancora una volta al termine di una spettacolare volata che lo ha visto trionfare per soli 23 millesimi al traguardo.

Gara encomiabile anche per l’altro pilota del team Mission Winnow Ducati Danilo Petrucci che, dopo una partenza non ottimale dalla terza fila, ha poi recuperato diverse posizioni ed ha chiuso la gara in sesta posizione, a soli due secondi dal vincitore.