British GP: appuntamento oltremanica per il Ducati Team sul circuito di Silverstone

Pubblicato: 23 agosto 2018 in Ducati Motogp, Motomondiale, News


Dopo le due gare in Repubblica Ceca e in Austria la MotoGP si sposta oltremanica per il terzo appuntamento del mese di agosto, sul veloce e impegnativo circuito di Silverstone. Reduce dalle due splendide vittorie consecutive di Andrea Dovizioso a Brno e di Jorge Lorenzo a Zeltweg, il Ducati Team è già arrivato oltremanica per la dodicesima tappa del campionato 2018.
Dovizioso è salito sul podio di Silverstone quattro volte, grazie alla strepitosa vittoria ottenuta lo scorso anno, oltre ai due secondi posti ottenuti nel 2010 e nel 2011 e al terzo posto del 2015. Impressionante anche il palmares di Lorenzo, che ha vinto tre volte in Inghilterra, nel 2010, 2012 e 2013, mentre lo scorso anno il pilota spagnolo ha chiuso la gara al quinto posto.
Prima di partire per Silverstone, entrambi i piloti del Ducati Team sono stati impegnati domenica 19 agosto in una giornata di test sul circuito di Misano Adriatico, dove hanno preparato il GP di San Marino e della Riviera di Rimini del 9 settembre ottenendo degli ottimi riscontri cronometrici con le loro Desmosedici GP.
Il programma del weekend di Silverstone inizierà venerdì mattina con la prima sessione di prove libere alle 10:55 ora italiana (9:55 ora locale) mentre la gara, sulla distanza di 20 giri, è prevista per domenica pomeriggio alle 14:00 ora italiana (13:00 ora locale).

Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 3° (130 punti)
“Il terzo GP del mese di agosto arriva dopo la mia vittoria in Austria, che è stata sicuramente la gara più impegnativa di tutta la stagione, soprattutto perché abbiamo continuato a fare dei miglioramenti importanti durante tutto il weekend. Penso che stiamo lavorando molto bene e che possiamo essere competitivi su tutti i circuiti. Silverstone è un tracciato che mi piace molto e dove ho degli ottimi ricordi, ma c’è sempre un’incognita per quanto riguarda le condizioni meteo che troveremo durante il fine settimana. Sicuramente sarà un elemento importante, e ovviamente preferirei che fosse una gara asciutta, ma in ogni caso è sempre bello correre qui in Inghilterra, un Paese con molta tradizione nel motorsport e con tanti appassionati.”

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 4° (129 punti)
“Credo che anche a Silverstone saremo molto competitivi, anche se lo scorso anno abbiamo vinto perché sono riuscito a fare un’ottima strategia, mettendomi sempre nella posizione giusta per provare a vincere, ma probabilmente non eravamo i più veloci. Il circuito inglese è davvero molto impegnativo per molte ragioni: il consumo delle gomme, l’energia fisica, soprattutto per gli avanbracci, le condizioni atmosferiche sempre variabili e quindi fare dei pronostici è impossibile. Inoltre dipenderà anche dalle condizioni del tracciato e spero che con il nuovo asfalto saranno riusciti ad eliminare gli avvallamenti rispetto all’anno scorso.”

Silverstone
Il circuito di Silverstone, che si trova a metà strada tra Oxford e Northampton a un paio di ore da Londra, nasce come vecchio aeroporto militare della RAF, ed è il tracciato più lungo dell’intero calendario, oltre ad essere uno dei più veloci. Con più di sessanta anni di storia alle spalle, è uno dei circuiti più importanti al mondo, e ospita gare di tutte le categorie, a due e quattro ruote. Importanti investimenti hanno portato varie migliorie alla struttura inglese nel 2010, quando la pista ha iniziato di nuovo a ospitare il campionato MotoGP. Quest’anno l’intero tracciato è stato riasfaltato in tempo per il GP per cercare di eliminare gli avvallamenti.
Giro più veloce: Marquez (Honda), 1’59.941 (177,0 km/h) – 2017
Record del Circuito: Marquez (Honda), 2’01.560 (174,7 km/h) – 2017
Miglior Pole: Marquez (Honda), 1’59.941 (177,0 km/h) – 2017
Velocità massima: Iannone (Ducati), 332,4 km/h – 2015
Lunghezza pista: 5.9 km
Lunghezza gara: 20 giri (118.0 km)
Curve: 18 (8 a sinistra, 10 a destra)
Inizio gara: 14:00 ora italiana

Così nel 2017
Podio: 1° Dovizioso (Ducati), 2° Viñales (Yamaha), 3° Rossi (Yamaha)
Pole: Marquez (Honda), 1’59.941 (177,087 km/h)
Giro più veloce: Marquez (Honda), 2’01.560 (174,728 km/h)

Andrea Dovizioso
Moto: Ducati Desmosedici GP
Numero di gara: 04
Età: 32 (nato il 23 marzo 1986 a Forlimpopoli)
Residenza: Forlì (Italia)
Gare: 287 (189 x MotoGP, 49 x 250cc, 49 x 125cc)
Primo GP: 2001 Gran Premio d’Italia (125cc)
Vittorie: 19 (10 x MotoGP, 4 x 250cc, 5 x 125cc)
Prima vittoria: 2004 Gran Premio di Sudafrica (125cc)
Pole: 19 (6 x MotoGP, 4 x 250cc, 9 x 125cc)
Prima Pole: 2003 Gran Premio di Francia (125cc)
Titoli Mondiali: 1 (1 x 125cc)

Jorge Lorenzo
Moto: Ducati Desmosedici GP
Numero di gara: 99
Età: 31 (nato il 4 maggio 1987 a Palma di Maiorca, Spagna)
Residenza: Lugano (Svizzera)
Gare: 279 (185 x MotoGP, 48 x 250cc, 46 x 125cc)
Primo GP: 2002 Gran Premio di Spagna (125cc)
Vittorie: 68 (47 x MotoGP, 17 x 250cc, 4 x 125cc)
Prima vittoria: 2003 GP del Brasile (125cc)
Pole: 66 (40 x MotoGP, 23 x 250cc, 3 x 125cc)
Prima Pole: 2003 GP di Malesia (125cc)
Titoli Mondiali: 5 (3 x MotoGP, 2 x 250cc)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.