Archivio per la categoria ‘Ducati Motogp’

Jack Miller conquista il suo secondo podio stagionale nel Gran Premio di Francia, andato in scena questo pomeriggio sullo storico Bugatti Circuit di Le Mans. Partito con il secondo tempo, il pilota australiano è stato protagonista di una partenza fulminea che gli ha permesso di guadagnare il comando della gara seguito da Pecco Bagnaia e dalla Desmosedici GP di Enea Bastianini (Gresini Racing).

Bagnaia, partito dalla pole position, ha però passato il compagno di squadra al quarto giro ed è stato in testa al GP fino al ventesimo passaggio, quando è stato superato da Bastianini, che aveva a sua volta passato Miller dieci giri prima. Purtroppo subito dopo Bagnaia è incappato in una scivolata alla curva 13 che ha posto fine alla sua gara.

Il Gran Premio di Francia è terminato quindi con due Ducati sul podio, con Bastianini primo e Miller secondo. Grazie a questo risultato, il pilota del Ducati Lenovo Team sale in quinta posizione in classifica generale a 40 punti dal leader Quartararo. Bagnaia resta invece settimo a 6 lunghezze dal compagno di squadra. Ducati rimane invece saldamente al comando della classifica costruttori, con 54 punti di vantaggio sul secondo, mentre il Ducati Lenovo Team è quarto nella classifica riservata alle squadre.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 2°
“Con la gomma morbida sapevo che sarei dovuto restare calmo e ho cercato di non spingere troppo all’inizio. Dopo dieci giri ho iniziato a soffrire un po’, ma verso metà gara ho capito come guidare la moto in modo da gestire il problema. Sono riuscito a riavvicinarmi a Pecco ed Enea, ma loro avevano un passo superiore al mio. Sarebbe stato bello avere tre Ducati sul podio oggi, ma purtroppo Pecco è caduto. Sono contento di questo secondo posto, perché che ci ha permesso di guadagnare molte posizioni in classifica, perciò ora sarà importante continuare così per provare ad accorciare ulteriormente le distanze in campionato!”

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – Ritirato
“Oggi è stato tutto perfetto, fino al momento della caduta! Dopo essere andato largo alla curva 8 e aver perso terreno rispetto a Bastianini, non ho pensato ad andare a riprenderlo subito, perché sapevo di essere veloce, però alla curva 13 ho commesso un errore e sono caduto. Oggi perdiamo 20 punti importanti per la classifica e diventa più difficile recuperare, anche se il campionato è ancora lungo: non possiamo però permetterci di commettere altri errori nelle prossime gare”.

Il Ducati Lenovo Team tornerà in pista dal 27 al 29 maggio per il Gran Premio d’Italia, in programma come è tradizione sull’Autodromo Internazionale del Mugello.

Pecco Bagnaia ha infatti centrato la sua seconda pole position consecutiva in questa stagione siglando anche il nuovo record del circuito in 1:30.450. Il pilota italiano porta così a quota 8 il numero di pole position finora ottenute in MotoGP con Ducati, eguagliando Loris Capirossi. Oltre ad essere la prima pole position della casa di Borgo Panigale a Le Mans, e la sessantesima nella classe regina, questa è anche la cinquantesima conquistata dal team ufficiale in MotoGP.

Ottima anche la prestazione di Jack Miller, che ha chiuso secondo alle spalle di Bagnaia completando una doppietta tutta Ducati Lenovo Team. Veloce fin dalle prime sessioni, in qualifica Miller ha potuto sfruttare anche i riferimenti del compagno di squadra per ottenere il secondo miglior tempo in 1:30.519, a soli 69 millesimi dalla pole.

Francesco Bagnaia (#63, Ducati Lenovo Team) – 1° (1:30.450)
“E’ stata sicuramente una giornata positiva per noi! Questa mattina avevo un ottimo feeling con la moto poi, con le temperature più alte di questo pomeriggio ho faticato un po’ di più. Il team è però riuscito a fare una piccola modifica che ha migliorato il mio feeling permettendomi di essere più veloce. Sono contento e credo di essere riuscito ad avvicinarmi al passo di Quartararo, che secondo me resta l’uomo da battere qui. Le condizioni domani potrebbero essere diverse, perciò dovremo valutare bene come affrontare la gara”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 2° (1:30.519)
“Sono contento di come sta andando questo fine settimana e della fantastica doppietta in qualifica per il team. Fin da subito ho avuto un ottimo feeling con la moto e il mio passo è buono. Nella FP4 sono purtroppo caduto, ma i ragazzi del team hanno fatto un lavoro incredibile sistemando la moto per la Q2 in così poco tempo. Inoltre, devo ringraziare Pecco. Averlo avuto come riferimento mi ha sicuramente aiutato quest’oggi. Sono soddisfatto e fiducioso di poter fare una bella gara domani, anche se dovesse piovere”.

La gara prenderà il via domani alle ore 14:00 CEST sulla distanza di 27 giri, mentre alle ore 9:40 si terranno i 20 minuti di warm up.

Grazie alle condizioni favorevoli, entrambi i piloti del Ducati Lenovo Team sono riusciti a trovare subito un buon feeling con le loro Desmosedici GP, migliorando progressivamente i propri riferimenti cronometrici nel corso delle due sessioni di oggi. Dove aver chiuso la FP1 in 1:31.893, Bagnaia ha abbassato di altri 258 millesimi il suo miglior crono nella FP2, terminando così la sua prima giornata a Le Mans con il quinto tempo. Con le condizioni di grip variate rispetto al mattino, Miller è stato vittima di una delle numerose cadute del pomeriggio. Nonostante sia riuscito a rientrare in pista, le diverse bandiere gialle esposte nei minuti finali del turno non gli hanno permesso di andare oltre l’undicesimo tempo.

Ha chiuso la giornata al comando Enea Bastianini, che firma il nuovo record del circuito in 1:31.148 con la Ducati Desmosedici GP del team Gresini Racing.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 5° (1:31.635)
“E’ stata una giornata positiva per noi. Lo scorso anno avevo avuto qualche difficoltà durante l’unico turno asciutto a disposizione, invece oggi sono stato veloce e ho trovato subito fiducia sulla moto. Purtroppo questo pomeriggio non siamo riusciti a fare un vero e proprio time attack perché negli ultimi quattro giri ho sempre trovato le bandiere gialle, ma in ogni caso chiudiamo con il quinto tempo. Io, Aleix Espargaro e Quartararo siamo quelli con il passo più veloce al momento, ma vedremo come si evolverà il weekend dopo la FP3 di domani”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 11° (1:31.914)
“La giornata di oggi è stata più calda rispetto a quello a cui siamo abituati solitamente qui a Le Mans, ma in ogni caso mi sono sentito subito a mio agio fin da questa mattina. Nella FP2 sono incappato in una scivolata molto strana: avevo la sensazione che il grip fosse buono ma probabilmente, con le temperature più calde del pomeriggio, le condizioni sono variate. In ogni caso abbiamo un buon passo e questo mi rende fiducioso in vista della gara di domenica. Purtroppo questo pomeriggio non siamo riusciti a fare un vero e proprio time attack a causa delle bandiere gialle, perciò l’obiettivo domattina sarà quello di riuscire ad entrare direttamente in Q2 nella FP3.”

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista domattina alle ore 9:55 per la FP3, mentre le qualifiche del GP di Francia si disputeranno nel pomeriggio, a partire dalle ore 14:10, al termine della FP4.

Il Campionato Mondiale MotoGP entra nel vivo e tornano le Tribune Ducati all’Autodromo Internazionale del Mugello e al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”. Un posto in prima fila per seguire le due tappe italiane e vivere l’emozione della MotoGP.

Un palcoscenico straordinario realizzato all’insegna dei colori di Borgo Panigale, per tifare i campioni del Ducati Lenovo Team Pecco Bagnaia e Jack Miller, insieme a tutti gli altri piloti che corrono su Ducati, Jorge Martin e Johann Zarco per il Pramac Racing Team, Enea Bastianini Fabio Di Giannantonio con il Gresini Racing Team, Luca Marini Marco Bezzecchi del VR46 Racing Team.

I biglietti per le Tribune Ducati sono già disponibili online nella sezione dedicata del sito . Per tutti i Ducatisti che acquistano i biglietti, sono garantiti una serie di servizi e benefit per vivere al meglio le giornate di campionato. Dall’accesso libero alla tribuna in ogni momento, alla comodità del parcheggio moto riservato*, al servizio di guardaroba per l’abbigliamento tecnico. Inoltre, i tifosi riceveranno in omaggio il “Kit del tifoso”, composto da t-shirt, cappellino e gadget.

La prima tappa italiana del Mondiale MotoGP 2022 è prevista al Circuito Internazionale del Mugello nel weekend del 28 e 29 maggio. Ducati accoglierà i propri tifosi presso la Tribuna Materassi in un settore dedicato con posti numerati. La posizione offre una ampia visuale su più curve della pista e il divertimento è assicurato dalla possibilità di vedere avvincenti azioni di sorpasso proprio sotto alla tribuna, fornita anche di maxi schermo per non perdersi nemmeno un istante del Gran Premio.

La seconda e ultima tappa italiana del Campionato MotoGP approda al Circuito di Misano “Marco Simoncelli” dal 2 al 4 settembre, in occasione del GP di San Marino e della Riviera di Rimini. Qua la Tribuna Ducati è situata presso la Tribuna C, situata nella Misano Circuit Square, una zona cruciale del circuito che garantisce una visione della gara emozionante. La tribuna è coperta, con posti numerati e fornita di maxi schermo attivo dalle qualifiche del sabato alla gara della domenica. Nella tappa di Misano sarà disponibile anche il parcheggio auto*.

Le Corse sono una parte essenziale del mondo Ducati e da sempre la Casa di Borgo Panigale offre un posto privilegiato ai propri appassionati per godersi lo spettacolo della MotoGP in tanti circuiti internazionali. Le Tribune Ducati infatti non si limitano solo alle tappe italiane del Campionato: il Circuit of Americas in Texas e il Circuito de Jerez-Ángel Nieto in Spagna hanno già ospitato tantissimi Ducatisti e nei prossimi mesi proseguiranno gli appuntamenti con le tappe a Le Mans in FranciaSachsenring in GermaniaSilverstone nel Regno UnitoPhillip Island in Australia e al Circuit Ricardo Tormo di Valencia in Spagna.

Maggiori informazioni sulle Tribune Ducati sono disponibili nella sezione dedicata sul sito Ducati, dove è già possibile acquistare i biglietti per Mugello e Misano.

Presente in calendario ininterrottamente dal 2000, il celebre tracciato della regione della Sarthe ha visto Ducati ottenere finora undici podi tra cui due vittorie. La casa di Borgo Panigale è stata infatti la vincitrice delle ultime due edizioni del Gran Premio di Francia. Nel 2020 fu Danilo Petrucci ad ottenere una spettacolare vittoria sul bagnato, mentre lo scorso anno Jack Miller centrò il suo secondo successo consecutivo con la Desmosedici GP in una gara resa rocambolesca dalla pioggia e da un “flag-to-flag”.

Il pilota australiano, attualmente undicesimo in classifica generale con un podio al suo attivo quest’anno grazie al terzo posto di Austin (USA), vuole essere protagonista della gara in Francia. Lo stesso vale per il suo compagno di squadra Francesco Bagnaia, vincitore dell’ultimo GP, disputato a Jerez in Spagna. Il pilota italiano punta a proseguire il suo trend positivo e ad accorciare le distanze dalla vetta della classifica che lo vede attualmente quinto a 33 punti dal leader Quartararo.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 5° (56 punti)
“Questa settimana di pausa mi è sicuramente servita per recuperare e lasciare riposare la spalla dopo i due Gran Premi consecutivi di Portimão e Jerez, che sono stati molto impegnativi. Arriviamo in Francia, su una pista che in generale mi piace molto e dove mi diverto sempre a guidare, ma è sicuramente anche un tracciato non semplice, dove lo scorso anno abbiamo faticato un po’ sull’asciutto. Rispetto alla passata stagione quest’anno il tempo dovrebbe essere migliore: non è prevista pioggia e anche le temperature sembrano essere più alte. Il nostro obiettivo è quello di continuare l’ottimo lavoro fatto a Jerez ed essere competitivi e veloci anche qui in Francia”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 11° (42 punti)
“Sono contento di tornare a correre in Francia, dove ho sicuramente dei bei ricordi dopo la vittoria ottenuta lo scorso anno! Amo molto il tracciato di Le Mans e sento di poter essere competitivo anche quest’anno con la Desmosedici GP 22. Le previsioni meteo per questo fine settimana sono buone, ma il tempo in questa regione tende sempre ad essere piuttosto imprevedibile. In ogni caso, sono pronto ad affrontare il weekend con qualsiasi condizione con l’obiettivo di ottenere un altro buon risultato domenica in gara!”

I piloti della MotoGP scenderanno in pista venerdì alle ore 9:55 per il primo turno di prove libere, mentre il GP di Francia prenderà il via domenica alle ore 14:00 CEST sulla distanza di 27 giri.

Sia Jack Miller che Pecco Bagnaia sono scesi in pista verso le 11 di questa mattina, sfruttando appieno le condizioni favorevoli del tracciato andaluso nonostante il cielo parzialmente nuvoloso e le temperature più basse rispetto a ieri. Solo il pilota australiano ha continuato a girare anche nel pomeriggio, percorrendo in totale 53 giri e chiudendo il test in quarta posizione (1:37.456). Per Bagnaia sono invece stati sufficienti i 24 giri completati prima della pausa pranzo per portare a termine il suo programma di lavoro: Pecco ha chiuso la giornata in dodicesima posizione con un miglior tempo di 1:37.807.
 
Jack Miller (#43, Ducati Lenovo Team) – 1:37.456 (4°- 53 giri)

“Sono contento del lavoro che abbiamo portato a termine oggi. Non avevamo molte novità da provare, ma avere un’intera giornata a disposizione è sempre comunque utile per fare delle prove che non abbiamo il tempo di fare in un weekend di gara. Abbiamo essenzialmente provato diverse configurazioni della moto testando diverse geometrie e siamo piuttosto soddisfatti dei risultati ottenuti. Con le temperature più basse e il vento di oggi, la pista era più lenta rispetto a ieri, ma siamo comunque riusciti ad avere un buon passo e un buon feeling con la moto.”

Francesco Bagnaia (#63, Ducati Lenovo Team) – 1:37.807 (12°- 24 giri)
“Oggi il nostro programma di lavoro fortunatamente non era intenso e ho dovuto fare una sola prova di setup. Inoltre, senza antidolorifici, la spalla mi ha dato un po’ più fastidio nella guida e abbiamo preferito non affaticarla troppo dopo il weekend intenso appena trascorso. In ogni caso siamo soddisfatti e ora ci prendiamo qualche giorno di pausa prima del prossimo appuntamento a Le Mans”

Il Ducati Lenovo Team tornerà in pista per il settimo appuntamento della stagione MotoGP 2022 sullo storico Circuit Bugatti di Le Mans, dal 13 al 15 maggio, per il Gran Premio di Francia.

Per il secondo anno consecutivo Ducati trionfa sul Circuito di Jerez de la Frontera, teatro oggi del GP di Spagna, sesto appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2022. Dopo la vittoria di Jack Miller dello scorso anno, questa volta è stato Francesco Bagnaia (secondo nel 2021) a portare la Desmosedici GP sul gradino più alto del podio, dimostrandosi dominatore assoluto del fine settimana andaluso.

Autore ieri di una pole position da record, il pilota del Ducati Lenovo Team si è imposto nel GP di oggi portatosi al comando alla prima curva. Bagnaia è poi riuscito a mantenere un ritmo incredibile, amministrando il vantaggio su Fabio Quartararo fino al traguardo. Per Bagnaia si tratta del quinto successo in MotoGP e il primo quest’anno nella classe regina. Grazie al risultato di oggi, il pilota italiano sale in quinta posizione nella classifica generale, che lo vede a 33 punti dal leader Quartararo.

Buona prestazione anche per Jack Miller, quinto al traguardo. Partito con il quarto tempo, il pilota australiano si è subito messo in terza posizione, ma verso fine gara è stato superato prima da Márquez e poi da Aleix Espargaro, e ha poi dato vita ad un acceso duello con Márquez per il quarto posto, nel quale però lo spagnolo ha avuto la meglio. Dopo il GP di Spagna Jack si trova in undicesima posizione in Campionato a 47 punti dal leader, mentre Ducati è sempre al comando della classifica costruttori con un vantaggio di 42 punti.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 1°
“Sono commosso. Sicuramente la prima vittoria dello scorso anno ad Aragón è stata importantissima, ma quella di oggi è stata ancora più bella e molto più sofferta. Arriviamo da un periodo difficile, nel quale per diversi motivi non siamo mai riusciti a dimostrare il nostro reale potenziale, ma qui sapevo che eravamo nelle condizioni giuste per poter fare bene. Abbiamo lavorato tantissimo fin dal Qatar e finalmente oggi siamo arrivati pronti per affrontare la gara. Ho spinto tantissimo e durante tutti i 25 giri ho girato in modo costante. Sono orgoglioso del lavoro che è stato fatto, non solo con la mia squadra, che ringrazio, ma anche a casa con l’Accademy e la mia famiglia!”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 5°
“Sapere di avere Marc Marquez dietro per 22 giri non è sicuramente una situazione facile da gestire, ma nonostante la pressione sento di aver guidato bene oggi! Durante i primi quattro giri ero con Pecco e Quartararo, ma poi non sono più riuscito a mantenere lo stesso ritmo. Ho dato il massimo cercando di prestare attenzione solo alla mia gara. Fin dall’inizio avevo qualche problema a mantenere la giusta linea nella curva cinque e alla fine Marc mi ha passato proprio in quel punto. Dopo che Aleix ha superato entrambi, Marc e io abbiamo avuto un bel duello all’ultimo giro. Sono abbastanza contento: abbiamo lottato per il podio e ottenuto un risultato positivo e con l’esperienza di oggi potremo solo migliorare nelle gare future. Complimenti a Pecco! Ha fatto davvero una grandissima gara”.

Luigi Dall’Igna (Direttore Generale di Ducati Corse)
“Pecco ha fatto davvero una gara incredibile e questa vittoria ha sicuramente diversi significati per noi. Dopo la qualifica strepitosa di ieri era importante riuscire a fare bene anche oggi. Sicuramente anche in Portogallo avrebbe potuto fare bene, ma è stato bello vederlo in forma e lottare nuovamente per la vittoria. Siamo molto soddisfatti perché oggi siamo riusciti finalmente a dimostrare il vero potenziale della nostra moto. Anche Jack ha fatto una buona gara e fino a cinque giri dalla fine ha lottato per il podio. Complimenti ancora a Pecco e un grazie a tutto lo staff di Ducati Corse per il loro lavoro!” 

Domani, i piloti della MotoGP resteranno ancora a Jerez de la Frontera per disputare una giornata di test collettivi post gara, mentre la prossima gara, il GP di Francia, si terrà tra due settimane, dal 13 al 15 maggio, sul Circuit Bugatti di Le Mans.

Dopo essere stato il più veloce sia nella FP3 di questa mattina che nel turno di FP4, il pilota del Ducati Lenovo Team ha impressionato tutti anche in qualifica, firmando una straordinaria pole position da record. Entrato negli ultimi minuti della Q2 con la gomma morbida, Pecco ha guidato in modo impeccabile, riuscendo ad incrementare il suo vantaggio negli ultimi due settori del tracciato ed ha completato il giro in un sensazionale 1:36.170, 414 millesimi più veloce rispetto al precedente record del tracciato. Per Bagnaia si tratta della settima pole position in MotoGP e la prima in questa stagione, dopo l’ultima ottenuta lo scorso anno nel GP dell’Algarve disputato a fine ottobre a Portimão.

Jack Miller partirà invece dalla seconda fila, con il quarto tempo. Decimo dopo la FP3, anche il pilota australiano ha preso parte direttamente alla Q2, nella quale ha ottenuto un buon crono in 1:37.049, mancando la prima fila di soli 116 millesimi.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 1° (1:36.170)
“E’ stato un giro perfetto, forse il migliore che io abbia mai fatto nella mia carriera. Ho potuto spingere forte e la moto mi seguiva perfettamente. Dalla prima gara in Qatar, abbiamo sempre lavorato bene e ora siamo arrivati ad un livello molto alto. Anche se con qualche gara di ritardo, finalmente siamo qui in pole position. Non voglio dire di essere tornato, perché non sono mai andato via, ma sicuramente in questa stagione non abbiamo avuto un inizio facile. Avevamo bisogno di fare giri con la nuova moto e finalmente qui siamo riusciti a dimostrare il suo vero potenziale. Credo che Fabio Quartararo abbia ancora qualcosa in più rispetto a noi, ma oggi ci siamo avvicinati. Vediamo come andrà la gara di domani, visto che sono previste temperature più elevate rispetto ad oggi”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 4° (1:37.049)
“Sono abbastanza soddisfatto. Al giorno d’oggi in MotoGP è importante riuscire a partire in gara dalle prime due file dello schieramento, perciò il quarto posto in qualifica ci mette sicuramente in una buona posizione per domani. Nella FP4 ho fatto un “long run” di 16 giri e sono stato piuttosto costante, anche se non molto veloce, ma prima della Q2 abbiamo fatto una modifica che sembra aver risolto il problema. Perciò sono tranquillo e fiducioso di poter fare una bella gara domani”.

I piloti della MotoGP torneranno in pista domani alle 9:40 per 20 minuti di warm up, mentre il GP di Spagna prenderà il via alle ore 14:00 CEST sulla distanza di 25 giri.

Dopo aver chiuso con il tredicesimo tempo un turno di FP1 disputato in condizioni di pista asciutta (ma ancora umida in alcuni punti dopo la pioggia caduta ieri in serata), il pilota del Ducati Lenovo Team è stato subito veloce nella sessione di questo pomeriggio. Fai dai primi minuti della FP2 Bagnaia ha migliorato il suo ritmo, fino ad ottenere il terzo miglior tempo (1:37.762) con gomma morbida, chiudendo a 212 millesimi dal primo tempo di Fabio Quartararo.

Jack Miller ha invece terminato la prima giornata a Jerez de la Frontera in decima posizione. Il pilota australiano, già decimo dopo la FP1, nella FP2 ha migliorato di quasi un secondo il suo miglior tempo del mattino, confermandosi nella top ten della classifica combinata di oggi.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 3° (1:37.762)
“Sono molto contento di questa prima giornata a Jerez. Come già era successo a Portimão, finalmente ho ritrovato sensazioni positive che mi permettono di guidare come voglio. Questa mattina nella FP1 abbiamo avuto un piccolo inconveniente che ha influenzato la mia prestazione durante la sessione, ma nel pomeriggio tutto è stato risolto. La spalla mi dà un po’ fastidio, ma non mi limita nella guida. Sono soddisfatto e fiducioso di poter fare bene in qualifica domani”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 10° (1:37.762)
“E’ stata una prima giornata positiva, durante la quale abbiamo lavorato soprattutto sul ritmo di gara. Fin da subito le sensazioni in moto sono state buone e abbiamo potuto contare su una buona base di setup. Con i dati raccolti oggi cercheremo di migliorare la strategia di freno motore, che è stato l’unico punto sul quale abbiamo faticato un po’. Aver chiuso la prima giornata in top ten è positivo, ma domani proveremo a migliorarci ancora.”

Domattina i piloti della MotoGP torneranno in pista alle ore 9:55 per la FP3, mentre le qualifiche del GP di Spagna si terranno a partire dalle 14:10 CEST, dopo la FP4.

A meno di sette giorni dal GP del Portogallo disputato domenica scorsa a Portimão, il Ducati Lenovo Team si prepara a tornare in azione questo fine settimana per il sesto appuntamento del Campionato Mondiale MotoGP 2022, il GP di Spagna.

Ad ospitare l’evento sarà ancora una volta il Circuito de Jerez – Angel Nieto che lo scorso anno aveva visto la squadra italiana conquistare una straordinaria doppietta con Jack Miller sul gradino più alto del podio e Pecco Bagnaia secondo. Il pilota australiano aveva ottenuto in quell’occasione il suo primo successo dell’anno, dando la svolta ad un inizio di stagione difficile. Reduce da un ritiro a Portimão, Miller è determinato a ripetere a Jerez la bella prestazione del 2021.

Anche Pecco Bagnaia, ottavo la scorsa settimana dopo una bellissima rimonta dall’ultima posizione in griglia, vuole tornare ad essere tra i protagonisti e accorciare le distanze dal leader della classifica Quartararo, staccato al momento di 38 lunghezze. Dopo i primi cinque appuntamenti della stagione, Bagnaia si trova in decima posizione a pari punti con Miller al nono posto.

Ducati, che a Jerez conta un totale di otto podi tra cui due vittorie, si mantiene in prima posizione nella classifica costruttori con un vantaggio di 36 punti su KTM in seconda posizione.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 9° (31 punti)
“Sono contento di tornare in pista già questo fine settimana e potermi lasciare alle spalle il ritiro di Portimão. Jerez è una pista che mi piace e dove ho sicuramente un bellissimo ricordo dopo la vittoria dell’anno passato, la mia prima su Ducati, arrivata proprio dopo una caduta nel GP del Portogallo. Sarebbe bello poter ritornare alla vittoria anche quest’anno. Correre in Spagna è sempre speciale perché i tifosi spagnoli sono molto appassionati e rendono l’atmosfera unica. Cercherò di dare il massimo per ottenere il miglior risultato possibile”.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 10° (31 punti)
“Dopo la caduta in qualifica in Portogallo, questi giorni di pausa sono stati molto importanti per riposare e recuperare le forze. Nonostante il dolore e il fatto che non avessimo potuto girare molto con le gomme slick, domenica in gara siamo stati veloci e siamo riusciti a centrare l’obiettivo che ci eravamo posti. Questo dimostra che stiamo lavorando bene e che gara dopo gara il mio feeling con la Desmosedici GP continua a migliorare. Ora arriviamo a Jerez, dove lo scorso anno siamo saliti sul podio, con l’obiettivo di tornare ad essere finalmente tra i protagonisti del fine settimana”.