GP dell’Indonesia: quarto posto per Jack Miller in una gara resa insidiosa dalla pioggia. Pecco Bagnaia chiude quindicesimo a Mandalika

Pubblicato: 20 marzo 2022 in Ducati Motogp, Motomondiale, News

Il Gran Premio dell’Indonesia di MotoGP, andato in scena questo fine settimana sul Mandalika International Street Circuit, è iniziato con più di un’ora di ritardo dopo che un violento acquazzone si è abbattuto sull’isola di Lombok proprio qualche istante prima l’apertura della pit lane. La gara ha poi preso il via alle ore 16:15 locali, quando la perturbazione si è finalmente ridotta ad una pioggia leggera.

Jack Miller si è messo subito in luce nelle fasi iniziali della gara. Partito con il nono tempo, il pilota australiano ha guadagnato il comando al secondo giro, ma non è riuscito a resistere alla pressione dei diretti avversari fino alla fine. Superato alla quarta tornata da Miguel Oliveira, Jack ha cercato di difendere la sua seconda posizione, ma verso metà gara è stato superato prima da Quartararo e poi dal compagno di marca Zarco, ed ha terminato la gara al quarto posto. Con i 13 punti guadagnati oggi Miller è ora undicesimo in classifica a 17 lunghezze dal leader Enea Bastianini (Ducati – Gresini Racing).

Penalizzato da una brutta partenza, che lo ha visto scivolare dodicesimo al primo giro, Pecco Bagnaia ha cercato di recuperare subito terreno, ma la mancanza di feeling con l’anteriore della sua moto non gli ha permesso di spingere al massimo. Dopo aver preso un rischio importante alla prima curva, che lo ha costretto ad andare largo, Pecco ha continuato a perdere posizioni ed ha chiuso in quindicesima posizione, ottenendo un punto per la classifica generale che lo vede ora ventesimo. Dopo i primi due Gran Premi della stagione 2022, Ducati è seconda nella classifica costruttori con 41 punti.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 4°
“Purtroppo quest’oggi non avevamo il passo per poter restare davanti fino alla fine. Ho fatto una buona partenza, ma avevo poco grip al posteriore. Non avendo mai girato sul bagnato durante tutto il weekend, abbiamo dovuto indovinare il setup giusto per quelle condizioni e probabilmente ci è mancato qualcosa. Durante tutta la gara il mio ritmo è stato costante e sono riuscito ad andare un po’ più veloce verso la fine, ma quando ho raggiunto il mio limite e ho capito che non avrei potuto fare di più, ho preferito cercare di amministrare la gara e portare a casa un buon risultato. Tutto sommato è stata una prova positiva e ci riproveremo nel prossimo Gran Premio”.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 15°
“In passato siamo sempre stati competitivi sul bagnato, ma oggi non avevo davvero feeling con la moto. Non riuscivo a frenare come volevo e non potevo spingere. Sono dispiaciuto e deluso perché questa mattina sull’asciutto avevo avuto un gran ritmo e sapevamo di avere una buona occasione per poter lottare per le prime posizioni. Purtroppo il meteo oggi non è stato dalla nostra parte e in queste prime due gare dell’anno non siamo ancora riusciti a dimostrare il nostro reale potenziale. Speriamo di voltare finalmente pagina nel prossimo GP in Argentina”.

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista dall’1 al 3 aprile per il Gran Premio Michelin dell’Argentina, terzo appuntamento della stagione 2022, sul circuito di Termas de Río Hondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.