Archivio per la categoria ‘Ducati Motogp’

Il Gran Premio della Catalogna, nono round della stagione MotoGP 2022 andato in scena questo pomeriggio sul Circuito del Montmeló nei pressi di Barcellona, non ha riservato molte soddisfazioni ai piloti del Ducati Lenovo Team.

Partito con l’undicesimo tempo, Jack Miller è scivolato in diciassettesima posizione nel corso dei primi giri. Nonostante la mancanza di grip che lo ha rallentato per tutta la gara, il pilota australiano è riuscito comunque a risalire fino all’undicesimo posto ma sul finale, a gomme ormai usurate, non ha potuto difendere la posizione, terminando quattordicesimo la gara.

Gara sfortunata per Pecco Bagnaia, costretto al ritiro dopo essere stato coinvolto subito in un incidente alla prima curva. Il pilota italiano, che partiva con il secondo tempo, si trovata in terza posizione quando Nakagami ha colpito la gomma posteriore della sua Desmosedici GP trascinandolo a terra insieme a Rins.

Dopo la gara di oggi Pecco è quinto in classifica generale, a 66 punti dal leader Quartararo, mentre Jack occupa la nona posizione a 16 punti da Bagnaia. Ducati mantiene invece la sua leadership nel Campionato Costruttori, grazie al secondo posto ottenuto quest’oggi da Jorge Martín (Pramac Racing) davanti al compagno di squadra Johann Zarco.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 14°  
“E’ stata una gara davvero strana e deludente. Dall’inizio alla fine ho sofferto molto per la mancanza di grip. Ho deciso di correre con la gomma posteriore dura nella speranza di poter essere forte sul finale, ma non è andata così. Gli avversari riuscivano a passarmi sia all’interno che all’esterno e la gomma era talmente usurata che non riuscivo a fare le mie linee. Peccato”.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – Ritirato
“Prima di tutto sono contento di sapere che Nakagami sta bene dopo la brutta caduta. Secondo me oggi ha esagerato, considerando che era la prima curva del primo giro e che aveva già recuperato diverse posizioni. In ogni caso queste sono le gare e non c’è molto da aggiungere. Ora dobbiamo lavorare a testa bassa e rimanere concentrati per le prossime gare: arrivano dei Gran Premi dove possiamo fare bene e recuperare punti. Non sarà facile, vista la costanza di Quartararo, ma anche l’anno scorso avevamo uno svantaggio importante e siamo riusciti a chiude la stagione a 26 punti da lui, perciò è ancora tutto aperto”.

I piloti del Ducati Lenovo Team saranno in pista domani sul Circuit de Barcelona – Catalunya per una giornata di test ufficiali, mentre il prossimo Gran Premio si disputerà sul circuito del Sachsenring, in Germania, dal 17 al 19 giugno.

Il Gran Premi de Catalunya, nono round della stagione 2022 di MotoGP, si chiude con il sedicesimo posto di Michele Pirro.

Il pilota italiano è stato protagonista di una gara caparbia con la Ducati Desmosedici GP del team Aruba.it Racing. Partito dalla 22° posizione, Pirro ha avuto il merito di rimanere concentrato durante un Gran Premio caratterizzato da molte cadute e negli ultimi tre giri è riuscito anche a prendere Pol Espargaro (Honda) per chiudere in 16° posizione.

Il prossimo appuntamento per Michele Pirro ed il team Aruba.it Racing è per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini in programma il 4 settembre al Misano World Circuit Marco Simoncelli.  

Michele Pirro (Aruba.it Racing)
“E’ stata una gara difficile in cui abbiamo cercato di raccogliere dati importanti che ci possano permettere di migliorare. Nei primi giri ho perso contatto con la zona punti e questo non mi ha permesso di poter sfruttare l’occasione. Mi dispiace perché era un risultato alla nostra portata. Abbiamo però ancora una possibilità a Misano e daremo il massimo”.    

Pecco Bagnaia partirà dalla prima fila nel GP della Catalogna, in programma domani sul Circuit de Barcelona – Catalunya. Dopo essersi aggiudicato l’accesso diretto alla Q2 chiudendo la FP3 con il quarto tempo, il pilota torinese ha saputo portare a termine un “time attack” quasi perfetto in qualifica, chiudendo in 1:38.773, in seconda posizione, a soli 31 millesimi dalla pole position di Aleix Espargaro. Per Bagnaia si tratta della quarta partenza dalla prima fila nella stagione MotoGP 2022.

Jack Miller partirà invece dalla quarta fila nella gara di domani. Il pilota australiano, che era riuscito ad entrare direttamente in Q2 grazie al quinto tempo dopo la FP3, ha continuato a soffrire per la mancanza di grip al posteriore anche oggi, e non è riuscito ad andare oltre l’undicesimo tempo (1:39.523) in qualifica.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) –  2° (1:38.773)
“Abbiamo chiuso molto vicini ad Aleix Espargaro, ma purtroppo ho perso un po’ di tempo nel quarto settore a causa del traffico. In ogni caso sono molto soddisfatto di questa qualifica e anche del lavoro che abbiamo fatto nella FP4. Come passo ci siamo avvicinati un po’ di più ad Aleix, che considero l’uomo da battere domani. Anche Fabio Quartararo ha fatto un passo avanti oggi. Per la gara sarà difficile preparare una strategia: le temperature dovrebbero essere più alte rispetto ad oggi e perciò le condizioni della pista saranno leggermente diverse. Sarà importante riuscire ad amministrare bene la gomma posteriore per poter essere competitivi anche nelle fasi finali della gara”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 11° (1:39.523)
“Ho sofferto molto oggi in qualifica con entrambe le gomme morbide: ho cercato di sfruttarle al massimo, ma la mancanza di grip al posteriore non mi ha permesso di guidare come volevo. È difficile dire se il problema sia dovuto alla scelta della gomma o al nostro setup, ma continueremo a lavorare e ad analizzare i dati di oggi per cercare di migliorare ancora ed essere pronti per la gara di domani. È difficile predire che tipo di gara sarà, ma sicuramente proveremo a fare del nostro meglio, come sempre”.

I piloti della MotoGP torneranno in pista domattina alle 9:40 per il warm up, mentre il nono Gran Premio della stagione 2022 prenderà il via alle ore 14:00 CEST sulla distanza di 24 giri.

Sul Circuito de Barcelona-Catalunya sono andate in scena oggi le qualifiche del Gran Premio de Catalunya, nono round della stagione 2022 di MotoGP.

Michele Pirro e la Ducati Desmosedici GP del team Aruba.it Racing partiranno dall’ottava fila alla luce della 22° posizione ottenuta al termine delle Q1.

Dopo un time attack incoraggiante nell’ultimo run delle FP3, il pilota italiano non è riuscito nelle Q1, complice anche la temperatura più alta dell’asfalto, ad abbattere il muro del 1’40 sfiorato nella sessione del mattino (1’40.008), chiudendo con il tempo di 1’40.310 (P22).

Michele Pirro (Aruba.it Racing)
“Abbiamo migliorato i tempi rispetto a ieri. Per questo nella qualifica mi aspettavo di scendere sotto l’1.40 anche perché questa mattina non ci ero riuscito a causa di un piccolo errore. Domani, ovviamente, non sarà facile anche perché durante la gara il grip cala molto, soprattutto con queste temperature. In ogni caso cercheremo senz’altro di fare il massimo per portare a casa il miglior risultato possibile”.

Francesco Bagnaia e Jack Miller hanno chiuso rispettivamente al quarto e settimo posto il venerdì di prove libere del GP della Catalogna, nono appuntamento della stagione MotoGP 2022 in programma questo fine settimana sul Circuit de Barcelona – Catalunya.

Durante le due sessioni di libere di oggi, i piloti del Ducati Lenovo Team hanno lavorato per testare la durata delle diverse opzioni di pneumatici disponibili per la gara e migliorare le loro sensazioni in sella alle Desmosedici GP sul tracciato catalano, caratterizzato da un asfalto con poca aderenza.

Negli ultimi minuti della FP2, sia Bagnaia che Miller hanno effettuato il “time attack” riuscendo a centrare l’obiettivo top ten. Pecco ha infatti chiuso con il quarto tempo in 1:39.950, mentre Jack ha chiuso settimo con un crono di 1:40.095, ottenendo entrambi l’accesso provvisorio alla Q2 che dovranno confermare nel decisivo turno di FP3 in programma domani mattina alle ore 9:55 locali.   

Francesco Bagnaia (#63, Ducati Lenovo Team) – 4° (1:39.950)
“Non è stata una giornata semplice. Il livello di grip dell’asfalto è veramente molto basso e stiamo lavorando su questo aspetto. Nonostante nella FP2 facesse più caldo rispetto a questa mattina, siamo riusciti a fare dei grossi passi avanti e domattina le condizioni dell’asfalto dovrebbero essere migliori, perciò sono fiducioso. La FP4 sarà fondamentale per capire quale gomma utilizzare in gara. Ora continuiamo a lavorare in questa direzione con l’obiettivo di fare un altro step prima della qualifica”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 7° (1:40.095)
“La pista è piuttosto scivolosa e ho sofferto soprattutto la mancanza di aderenza al posteriore. Con la gomma soft il problema sembra essere più contenuto, ma sarà comunque importante riuscire ad avere un buon ritmo anche con le gomme più dure per la gara. Domani avremo un po’ di lavoro da fare: dovremo cercare di ottenere il massimo dal nostro pacchetto nonostante le condizioni dell’asfalto e migliorare il nostro passo. Come sempre l’obiettivo sarà ottenere un piazzamento nelle prime due file dello schieramento di partenza”.

Le qualifiche del GP della Catalogna si disputeranno domani pomeriggio, a partire dalle ore 14:10 locali, al termine della FP4.

A pochi giorni dal Gran Premio d’Italia del Mugello, Michele Pirro è tornato in pista con la Ducati Desmosedici GP del team Aruba.it Racing per le prime due sessioni di prove libere del Gran Premi di Catalunya, nono round della stagione 2022 di MotoGP.

Il pilota italiano, che non correva sul Circuit de Barcelona-Catalunya dal 2015, ha sfruttato le prove libere del venerdì per riprendere confidenza con il tracciato e per lavorare intensamente sia sul setup che sulla scelta delle gomme in vista alla qualifica di domani ma soprattutto alla gara di domenica.

Nelle FP2 Pirro è riuscito a migliorare sensibilmente il tempo delle FP1 senza però riuscire a recuperare posizioni in classifica per chiudere in 22° posizione (1’41.051).

Michele Pirro (Aruba.it Racing)
“Prima di tutto vorrei dire che è bello tornare a Barcellona dopo molto tempo. Per quanto riguarda le prove libere, il problema principale che abbiamo incontrato è relativo al grip. Abbiamo lavorando molto fin dal primo turno provando soluzioni che ci possano permettere di trovare qualche decimo per stare vicini alla zona punti. Spero che domani riusciremo a fare quello step che ci possa consentire di essere più competitivi”.

L’avventura del team Aruba.it Racing in MotoGP inizia con un affascinante back to back. A pochi giorni dal Gran Premio d’Italia vinto da uno straordinario Pecco Bagnaia (Ducati), Michele Pirro tornerà in pista con la Ducati Desmosedici GP sul Circuit de Barcelona-Catalunya per il Gran Premi de Catalunya, nono round della stagione 2022 di MotoGP.

La terza ed ultima wild card 2022 del team Aruba.it Racing è prevista per il 4 settembre sul Misano World Circuit Marco Simoncelli per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini.

Michele Pirro (Aruba.it Racing #51)
“E’ bello correre subito dopo il Mugello perché mi consente di prendere ritmo. L’obiettivo è quello di  migliorare, turno dopo turno, lavorando per prendere dei punti per la classifica. Non è facile visto che la competizione è molto alta ma noi abbiamo comunque fiducia. Non giro da qualche anno su questa pista ma sono certo di poter far bene”.

A meno di sette giorni dal GP d’Italia e dalla fantastica vittoria ottenuta da Pecco Bagnaia davanti al pubblico di casa, il Ducati Lenovo Team torna in pista questo fine settimana per affrontare il nono appuntamento della stagione MotoGP 2022, il Gran Premio della Catalogna.

Ad ospitare l’evento sarà come sempre il Circuit de Barcelona – Catalunya, situato non molto distante dalla capitale catalana. Presente in calendario dal 1992, il tracciato ha visto Ducati trionfare in 4 occasioni, mentre sono 10 i podi totali centrati dalla casa di Borgo Panigale al Montmelò finora. Il primo successo di Ducati in MotoGP arrivò proprio qui con Loris Capirossi nel 2003, anno di debutto della casa di Borgo Panigale nella classe regina.

Reduce da uno straordinario fine settimana al Mugello, che lo ha visto conquistare il suo secondo successo stagionale, Bagnaia arriva al Montmelò fiducioso di poter fare bene anche sul tracciato catalano. Con la vittoria di domenica il pilota piemontese ha ridotto a 41 punti il suo distacco in Campionato rispetto al leader Quartararo e occupa ora la quarta posizione nella classifica generale. 
Jack Miller punta invece a riscattarsi in Catalogna dopo un difficile GP d’Italia che lo ha visto chiudere solo quindicesimo. Il pilota australiano, ottavo al momento in Campionato, ottenne il terzo posto in gara lo scorso anno. Miller, che risiede nel Principato di Andorra e conosce bene il Montmelò sul quale si allena spesso con la sua Panigale V4S, può contare sulla sua esperienza sul tracciato catalano per provare a centrare un buon risultato in gara domenica.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 4° (81 punti)
“Sono contento di tornare in sella alla mia Desmosedici GP dopo la bellissima vittoria della scorsa settimana al Mugello. Nel 2021 abbiamo faticato un po’ al Montmelò, ma quest’anno ci arriviamo forti di un periodo in cui il mio feeling con la moto è davvero ottimo. Spero quindi che queste buone sensazioni mi consentano di fare bene anche in Catalogna. Rispetto al Mugello, le previsioni sembrano dare buon tempo per tutto il fine settimana, ma in ogni caso siamo pronti ad affrontare la gara in qualsiasi condizione”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 8° (63 punti)
“Sono felice di tornare in pista già questo fine settimana per lasciarmi alle spalle il risultato di domenica scorsa al Mugello. Vivendo ad Andorra, questa sarà un po’ come una gara di casa per me. Infatti vengo spesso al Montmelò ad allenarmi con la mia Panigale V4S e perciò conosco molto bene il tracciato. È una pista che mi piace e dove lo scorso anno sono salito sul podio, quindi spero di poter fare lo stesso anche quest’anno”

Il Ducati Lenovo Team scenderà in pista per la prima sessione di prove libere del GP di Catalogna venerdì 3 giugno alle ore 9:55, mentre la gara (24 giri) è prevista per domenica 5 giugno alle ore 14:00 locali. Lunedì 6 giugno la squadra italiana rimarrà al Montmeló per affrontare una giornata di test ufficiali MotoGP.

È stata un’altra domenica da sogno per Pecco Bagnaia e Ducati che, davanti al pubblico di casa dell’Autodromo Internazionale del Mugello, centrano il secondo successo stagionale per il pilota del Ducati Lenovo Team. Partito con il quinto tempo, Bagnaia è stato infatti autore di una gara impeccabile nel Gran Premio d’Italia di MotoGP andato in scena questo pomeriggio sul tracciato toscano.

Ottavo al primo giro, Pecco non ha perso tempo e, dopo aver superato Johann Zarco, Brad Binder, Aleix Espargaro e Fabio Di Giannantonio, è poi riuscito ad infilare in un’unica manovra sia la Desmosedici GP di Luca Marini che la Yamaha di Fabio Quartararo, portandosi in seconda posizione. Dopo quattro giri, il pilota piemontese ha infine passato anche Marco Bezzecchi, guadagnando la testa della gara e rimanendovi fino alla fine, amministrando abilmente il vantaggio sul leader di classifica Quartararo, che ha chiuso la gara secondo. Grazie al risultato di oggi, Bagnaia risale in quarta posizione in classifica generale a 41 lunghezze dal pilota francese, mentre Ducati porta a 59 punti il suo vantaggio dal secondo nel Campionato Costruttori. Il Ducati Lenovo Team si porta a soli 7 punti dal primo nella classifica riservata alle squadre dove è secondo.

Jack Miller chiude invece una gara sfortunata solo al quindicesimo posto. Partito dalla quarta fila, il pilota australiano è rimasto attardato dopo la partenza, finendo sull’erba nel tentativo di recuperare subito posizioni.
entiduesimo al primo giro, Miller ha provato a rimontare riuscendo a compiere alcuni sorpassi ma faticando a trovare il proprio ritmo. Dopo la gara di oggi, Jack scivola ottavo in Campionato a 18 punti dal compagno di squadra.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 1°
“Per noi italiani questa è una gara importantissima perciò è una vittoria sicuramente speciale. Il Mugello è una pista difficile, ma abbiamo lavorato in modo perfetto tutto il weekend per raggiungere questo risultato. Ieri nella FP3 ho distrutto la moto, ma la mia squadra ha lavorato tantissimo per permettermi di usarla quest’oggi in gara, perciò li devo ringraziare! Dopo la partenza, mi sono trovato imbottigliato e alcuni piloti mi hanno passato. Sapevo che stando tranquillo avrei potuto rimontare. Sono felice e credo che ci siamo meritati davvero questo successo”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 15°
“Partire così indietro sicuramente non ha aiutato. Dopo la partenza sono rimasto intrappolato nel gruppo e sono andato sull’erba alla prima curva finendo ventiduesimo. Da lì è stata una gara tutta in rimonta. Sono riuscito a passare qualche pilota, nonostante faticassi molto a sorpassare, ma poi una volta arrivato dietro ad Alex Marquez non sono mai riuscito ad avvicinarmi abbastanza per poterlo attaccare. Oggi è andata così, ma fortunatamente avremo presto un’altra gara per cercare di riscattarci e lasciarci alle spalle il risultato di oggi!” 

Luigi Dall’Igna (Direttore Generale di Ducati Corse)
“Sono veramente contento: Pecco quest’oggi ha disputato una gara fantastica, nonostante fosse molto difficile! Tutto il fine settimana perdevamo molto nel terzo settore, mentre nel resto della pista eravamo forti e Pecco ha saputo gestire bene questo vantaggio per tenere Quartararo alla giusta distanza. Ha condotto una prova intelligente e gli faccio davvero i miei complimenti per questo successo. Peccato per Jack, che partendo così indietro ha avuto più difficoltà quest’oggi. Ora restiamo concentrati per il prossimo Gran Premio a Barcellona, tra sette giorni”.

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista tra meno di una settimana, dal 3 al 5 giugno per il Gran Premio della Catalogna sul Circuit de Barcelona – Catalunya.

Pecco Bagnaia partirà dalla seconda fila nel GP d’Italia in programma domani sull’Autodromo Internazionale del Mugello. In una Q2 resa rocambolesca dal meteo incerto e dalle condizioni del tracciato miste, il pilota del Ducati Lenovo Team è riuscito a segnare il quinto miglior tempo in 1:46.471, chiudendo un quintetto tutto Ducati. Nella gara di casa del costruttore di Borgo Panigale saranno infatti ben cinque le Desmosedici GP a partire davanti a tutti, capitanate dal rookie del team Gresini Racing Fabio Di Giannantonio in pole position e dai due piloti del VR46 Racing Team Marco Bezzecchi e Luca Marini. Chiude invece quarto il pilota francese del team Pramac Racing Johann Zarco.

Jack Miller sarà invece costretto a partire dalla quarta fila nell’ottavo appuntamento stagione del Campionato Mondiale MotoGP 2022. Dopo aver chiuso quindicesimo la FP3, il pilota australiano ha dovuto prendere parte anche alla Q1, dove è stato superato a fine turno da Fabio Di Giannantonio e da Marc Márquez. Uscito con le gomme slick dopo aver percorso alcuni giri con le gomme da bagnato, Jack è stato marcato stretto dai due avversari che, sfruttando i riferimenti del numero 43, sono riusciti ad essere poco più veloci di Miller, relegandolo in terza posizione. Il pilota del Ducati Lenovo Team chiude tredicesimo le qualifiche, ma partirà dodicesimo vista la penalità subita da Jorge Martín (Pramac Racing), costretto a retrocedere di tre posizioni in griglia.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 5° (1:46.471)
“Le condizioni di oggi in qualifica erano piuttosto particolari e non ho voluto rischiare troppo, considerando che all’Arrabbiata 1 e 2 stava piovendo ed ero già caduto questa mattina nella FP3. In ogni caso, il quinto posto è un buon risultato e il mio ritmo per la gara è buono, come dimostrano anche i pochi giri che sono riuscito a fare in FP4 prima che iniziasse a piovere. Vedremo come andrà domani: le condizioni saranno molto diverse, con temperature più basse rispetto a questi due giorni, ma sento di avere buone possibilità di lottare per la vittoria”.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 13° (1:47.621)
“Subito all’inizio del turno di FP3 ho avuto un problema tecnico che ha rovinato la nostra strategia in termini di gomme. L’unica opzione che avevamo per poter fare più giri con la seconda moto era uscire con le gomme preriscaldate, con cui però ieri avevo avuto un feeling terribile. Abbiamo preferito aspettare e uscire solo con le gomme nuove verso la fine del turno, ma il tempo che sono riuscito ad ottenere non è stato sufficiente per entrare direttamente in Q2. In Q1 invece sono stato veloce sia con le gomme da bagnato che con le slick ma avevo Marc Márquez e Fabio Di Giannantonio dietro di me. Oggi siamo stati sfortunati: domani sarà una gara difficile perché qui non è semplice superare, ma faremo del nostro meglio come sempre”.

I piloti della MotoGP torneranno in pista domattina alle ore 9:40 per il warm up, mentre il Gran Premio d’Italia prenderà il via alle ore 14:00 locali sulla distanza di 23 giri.