Archivio per la categoria ‘Motocorsa’


Ottava gara del CIV Campionato Italiano di Velocità Superbike per il team Motocorsa Racing sulla pista del Misano World Circuit.
Dopo la fantastica vittoria di ieri l’obiettivo di Lorenzo Zanetti non poteva che essere un’altra gara di vertice, mentre Riccardo Russo voleva migliorare il suo risultato di ieri, ma anche il suo feeling con la Ducati Panigale V4 del team Motocorsa Racing.
Così come ieri, Zanetti ha preso il via dalla prima fila e Russo dalla seconda, nella gara che si è disputata in una giornata molto calda e soleggiata.
Lorenzo partiva subito forte e si portava in testa alla gara. Solo Pirro riusciva a tenere il suo passo e gli restava alle spalle sino a due giri dalla fine quando, con Zanetti ormai in crisi con le gomme, lo superava. Il pilota del team Motocorsa Racing si doveva accontentare di una seconda posizione, che conferma la ritrovata competitività sia di Lorenzo che della sua moto. Con i punti conquistati in questo fine settimana Zanetti è ora al terzo posto della classifica del campionato, a soli tre punti dal secondo e a sei dal primo, quindi in piena corsa per il titolo di campione italiano Superbike.
Buona anche la gara di Riccardo Russo, che dopo una buona partenza transitava al primo giro al quarto posto, per poi salire al terzo e mantenerlo sino all’undicesimo passaggio, quando, a causa dell’anomala usura della gomma posteriore, la sua moto iniziava a scivolare e Russo doveva cedere posizioni, sino a concludere in quinta posizione. Un risultato comunque più che positivo se pensiamo che Riccardo era solo alla sua quinta gara con la Ducati del team Motocorsa Racing.
Il prossimo appuntamento con il CIV Superbike è fissato per il weekend del 22 e 23 settembre all’autodromo del Mugello.

Lorenzo Zanetti: “Oggi ho provato a fare io il ritmo e a stare davanti, perché mi sentivo in forma ed in grado di farlo. Avevo anche preso un piccolo margine, ma poi Pirro ha recuperato, mi è sempre rimasto vicino ed ha così avuto modo di studiarmi e di capire dove potermi attaccare. Nel finale quando lo ha fatto io ho provato a replicare, ma ero al limite. Ho perso due o tre volte l’anteriore per cui non sono stato in grado di replicare al suo sorpasso. Oggi non ho vinto, ma ho portato a casa ancora tanti punti e mi sono rimesso in gioco per quanto riguarda la lotta per il titolo. Dobbiamo continuare così per continuare ad essere protagonisti. Grazie al mio team, che mi ha messo a disposizione una moto fantastica, e grazie ai miei sponsor che rendono possibile tutto questo”.

Riccardo Russo: “Questa seconda gara mi ha lasciato un poco di amaro in bocca, perché speravo di ottenere un risultato migliore. Sono partito bene ed ho pensato subito a non stressare troppo le gomme, ciò nonostante dal decimo giro circa in poi le gomme si sono usurate e la moto ha iniziato a scivolare molto. Senza questo problema avrei potuto restare con Zanetti e Pirro e giocarmi per lo meno il podio. Non sono contento del risultato, ma sono soddisfatto di come sta procedendo il mio apprendistato con la Panigale, con la quale ero solo alla quinta gara. Dal prossimo round dovremo cambiare il tipo di lavoro in prova e puntare più sulla distanza che non sul giro secco, nel quale so di essere forte. Sono contento di progredire ogni volta che entro in pista, e sono certo che con l’aiuto del mio team potrò ben presto raccogliere risultati migliori. Un grande grazie quindi alla mia squadra ed ai miei sponsor, che mi stanno aiutando molto”.

motocorsa_racing_civ_misano_round_zanetti_russo_superbike_gara_1

Quarto round del CIV Campionato Italiano di Velocità Superbike per il team Motocorsa Racing al Misano World Circuit.
Dopo il podio conquistato proprio a Misano nel campionato Europeo Superstock 1000, Riccardo Russo torna sulla pista romagnola per confermare di essersi adattato alla Ducati Panigale R ed alla squadra di Lorenzo Mauri, anche se questa è solo la sua terza uscita con il suo nuovo team e la sua nuova moto.
La vittoria di Imola ha rilanciato Lorenzo Zanetti nella lotta per il titolo italiano. Dopo un inizio caratterizzato da alcuni problemi e da qualche evento sfortunato, l’esperto pilota italiano affronta questo round del CIV con l’obiettivo di vincere e di continuare la sua scalata verso il vertice della classifica del campionato.
Nella giornata di ieri i due alfieri del team Motocorsa Racing hanno disputato le prove libere ed il primo turno di qualifiche, nelle quali Zanetti (1’36”209) ha concluso al secondo posto, proprio davanti a Russo (1’36”280).
Questa mattina, nella seconda e decisiva sessione di qualifiche che ha deciso la griglia di partenza delle due gare di questo fine settimana, la pole position è sfuggita a Zanetti per soli 92 millesimi. Con il crono di 1’35”070, Lorenzo ha migliorato il suo best lap di ieri ed ha ottenuto la seconda posizione. Anche Russo si è migliorato e con un giro in 1’35”364 ha chiuso al quarto posto. Prima fila per Zanetti e seconda per Russo nella gara che ha preso il via nel primo pomeriggio in una giornata molto calda e soleggiata.
La partenza di Zanetti è stata molto veloce e gli ha permesso di portarsi in seconda posizione alle spalle di Pirro. I due facevano il vuoto alle loro spalle grazie ad un ritmo molto sostenuto ed al settimo giro Pirro cadeva e Zanetti si portava in testa alla gara. Il pilota del team Motocorsa Racing manteneva un passo superiore a quello dei suoi inseguitori ed andava a cogliere la sua seconda vittoria stagionale.
Russo non scattava bene al via e concludeva il primo giro in settima posizione. Da li però iniziava la sua rimonta, ed al termine del settimo passaggio Riccardo saliva al quarto posto, per mantenerlo poi sino alla bandiera a scacchi.
In campionato Zanetti è terzo con 119 punti, uno in meno di Pirro e 13 meno del leader Ferrari. Con i punti raccolti oggi Russo passa al settimo posto con 49 punti.
Domani sempre all’autodromo di Misano si disputerà l’ottava gara del CIV Superbike.

Lorenzo Zanetti:E’ stata una gara difficile. In partenza ho perso una posizione ed ho dovuto forzare il mio passo per riprendere Pirro, che aveva accumulato un piccolo vantaggio. Una volta alle sue spalle gli ho messo pressione, al settimo giro Michele è scivolato e mi sono trovato da solo in testa. Ho spinto forte sino all’ultimo giro perché sapevo che dietro stavano cercando di raggiungermi. Ho gestito bene la gara e le gomme ed è stata un vittoria bellissima, che premia la costanza mia e della mia squadra. Non ci siamo mai arresi e siamo riusciti a fare 70 punti nelle ultime tre gare e a riaprire il campionato. Un grande grazie quindi al mio team e a tutti i nostri sponsor”.

Riccardo Russo:In partenza ho avuto un piccolo problema al cambio e non sono partito bene. Ho spinto subito forte per recuperare terreno, ma ben presto ho avuto un grosso calo di gomme. Prima al posteriore e dopo pochi giri anche all’anteriore. Ho visto che non avrei potuto riprendere i piloti che mi precedevano e quindi ho cercato di gestire le gomme e mantenere la quarta posizione. Quando ho visto che Ferrari stava rimontando, ho incrementato il mio ritmo ed ho portato a casa un risultato certamente positivo, ma che non mi soddisfa, perché penso che il nostro potenziale sia superiore. Cercheremo di rifarci nella gara di domani. Grazie alla mia squadra che ha fatto un ottimo lavoro”.

motocorsa_racing_civ_misano_round_zanetti_russo_superbike_preview

In questo fine settimana il Motocorsa Racing Team sarà in pista al Misano World Circuit per disputare il settimo e l’ottavo round dell’ELF CIV Campionato Italiano di Velocità, categoria Superbike.

I due piloti della squadra di Lorenzo Mauri sono Lorenzo Zanetti e Riccardo Russo. Dopo che si sono disputate sei delle dodici gare in calendario, Zanetti è terzo in classifica con 94 punti, mentre Russo, che è salito per la prima volta sulla Ducati Panigale R del team Motocorsa proprio nell’ultimo round del CIV a Imola, è al nono posto con 36 punti.

Le due gare di Imola hanno rilanciato alla grande Lorenzo Zanetti, che sulla pista del Santerno ha collezionato ben 45 punti, conquistati con una vittoria ed un secondo posto. Risultati che mantengono Lorenzo nel ristretto numero di piloti in corsa per il titolo di campione italiano.
Russo, che dopo le due gare disputate nell’ELF CIV ha corso proprio al Misano World Circuit la gara dell’Europeo Superstock 1000, conquistando un fantastico terzo posto, sembra ormai tagliato fuori dalla lotta per il campionato, ma si pone quindi come obiettivo la vittoria nelle sei restanti gare del campionato italiano.

Le due gare della SBK di Misano saranno trasmesse in diretta da Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e in diretta streaming sul sito www.elevensports.it (accessibile anche dal sito civ.tv). AutomotoTV (canale 228 di Sky) trasmetterà le gare dell’ELF CIV Superbike in replica mercoledì 1 agosto alle ore 10 e sabato 4 agosto alle ore 21,00.
All’estero le gare verranno trasmesse dal circuito motor sport.tv ed in Spagna dalla piattaforma laliga4-sports.

Il Motocorsa Racing Team al WDW

Pubblicato: 19 luglio 2018 in Motocorsa, News, WDW2018

motocorsa_wdw_2018

Manca poco all’inizio del WDW il World Ducati Weekend che si terrà il 20, 21 e 22 luglio al Misano World Circuit.

Il WDW è l ’appuntamento più atteso per tutti i fan della Ducati. Saranno 3 giorni di spettacoli e di divertimento non-stop, con prove in pista, esibizioni degli stuntman, feste serali, concerti, tour in moto, visite guidate al Museo ed alla Fabbrica Ducati, esposizioni di moto d’epoca, conferenze e molto altro ancora.
Il Motocorsa Racing Team non poteva ovviamente mancare al WDW con il suo staff ed i suoi piloti Lorenzo Zanetti, Riccardo Russo, Federico Sandi e TJ Alberto, che saranno felici di incontrare i fans della casa bolognese al box 28/29.
Per ulteriori informazioni e per consultare il programma del WDW potete visitare il sito: https://www.ducati.com/it/it/experience/world-ducati-week

motocorsa_stk1000_ducati_misano_2018_russo

Sesto gara del campionato europeo Superstock 1000 per il team Motocorsa Racing al Misano World Circuit. In questo round la squadra di Lorenzo Mauri schiera tre piloti, affiancando a Federico Sandi e TJ Alberto, il pilota del CIV Superbike Riccardo Russo.
E proprio Russo nelle qualifiche di ieri è stato il pilota più veloce tra i tre, conquistando la seconda posizione e la conseguente prima fila. Sandi ha fatto segnare il settimo tempo ed ha preso il via dalla terza fila, mentre TJ Alberto, ventunesimo in qualifica, è partito dalla settima.
La gara si è disputata nel pomeriggio in una giornata calda a soleggiata. Russo scattava molto bene dalla prima fila e si metteva alle spalle di Reiterberger e Scheib. Il primo prendeva un leggero vantaggio, mentre Riccardo restava molto vicino a Scheib. Le prime tre posizioni non cambiavano. Nel finale Russo preferiva non rischiare e portare a casa un podio molto importante, essendo solo alla sua terza gara con la Panigale del team Motocorsa Racing. Sandi partiva forte, ma in due occasioni era costretto a chiudere il gas per evitare piloti che hanno avuto problemi tecnici o che sono caduti. Una volta trovato il suo ritmo, Federico ha recuperato terreno e solo nel finale ha perso una posizione soprattutto a causa delle gomme ormai usurate.
Buona la gara di TJ Alberto che dopo una buona partenza ha saputo recuperare posizioni sino ad arrivare sedicesimo, ad un passo dalla zona punti.
Il prossimo appuntamento con il campionato Europeo Superstock 1000 è fissato nel weekend del 14,15 e 16 settembre all’autodromo di Portimao in Portogallo.

Federico Sandi: “L’inizio della gara è stato difficile non solo perché partivo dalla terza fila, ma anche nel primo giro Mantovani, proprio davanti a me, ha avuto un problema ed ha rallentato molto. Per evitarlo sono uscito dalla traiettoria ideale ed ho perso terreno. Nel giro successivo Ferrari mi è caduto davanti ed anche in questo caso ho dovuto chiudere il gas. In seguito ho preso il mio ritmo ed ho girato con o stesso passo dei primi. Solo nel finale ho perso una posizione perché le gomme erano ormai usurate ed in due occasioni ho anche rischiato di cadere. Non sono soddisfatto del mio quinto posto, ma mi consola sapere che avevo lo stesso passo dei primi e questo significa che stiamo lavorando nella gusta direzione. Ringrazio il mio team per il lavoro svolto in questo weekend”.

Riccardo Russo: “Sono molto contento di essere salito sul podio nella mia gara di casa, ma soprattutto perché dopo un periodo difficile, ora sono tornato divertirmi e ad ottenere dei buoni risultati. Ringrazio di cuore tutta la mia squadra che sta lavorando tanto per me, e ringrazio i miei sponsor che hanno reso possibile tutto questo. In gara ero partito bene, ma non ho mai voluto forzare perché sapevo che le gomme qui avrebbero avuto molta importanza nel finale e non volevo usurarle prematuramente. Nel finale avrei forse potuto superare Scheib, ma ho preferito non rischiare e portare a casa un podio che per me assume molta importanza”.

Timothy J. Alberto: “Sono abbastanza soddisfatto della mia gara, anche se speravo di conquistare qualche punto. Sono partito bene ed ho recuperato posizioni, però nei giri seguenti, pur girando su buoni tempi, non sono riuscito a raggiungere il gruppo che mi precedeva. Sono comunque contento di aver continuamente migliorato i miei tempi sul giro e spero di fare meglio a Portimao, dopo la pausa estiva”.


Sarà un attacco a tre punte quello che il team Motocorsa Racing schiererà al Misano World Circuit, in occasione del sesto round del campionato Europeo Superstock 1000. Oltre a Federico Sandi e TJ Alberto, la squadra di Lorenzo Mauri ha deciso di schierare anche Riccardo Russo, che ha disputato le due recenti gare del CIV Superbike a Imola con la Panigale R del team Motocorsa Racing.
“Il CIV Superbike resta la priorità per Russo – ha commentato Lorenzo Mauri – ma visto che le prossime due gare del campionato italiano si disputeranno proprio all’autodromo di Misano, abbiamo deciso di sfruttare l’opportunità di poter disputare un weekend di gare su questa pista. Per Riccardo è molto importante prendere sempre più confidenza con la nostra moto. Per quanto riguarda la nostra squadra nell’Europeo – ha proseguito Mauri – speriamo che questo weekend ci porti delle soddisfazioni, visto che si corre su di una pista che conosciamo bene. Per Sandi è il tracciato di casa, ma anche TJ ci ha corso lo scorso anno nel CIV, e quindi potrà concentrarsi subito sulla messa a punto della moto, senza dover perdere tempo ad imparare la pista”.

Dopo le prime cinque gare del campionato Europeo Superstock 1000 Federico Sandi occupa la quarta posizione in campionato con 61 punti, mentre il debuttante TJ Alberto è quindicesimo con 12 punti. Ricordiamo che per il Motocorsa Racing team si tratta del debutto in una competizione continentale.
Le qualifiche e la gara del Campionato Europeo Superstock 1000 verranno trasmesse da Italia2 secondo questi orari:

sabato 7 luglio:
ore 15 qualifiche
domenica 8 luglio:
ore 10 warm up
ore 15,15 gara

Si è disputata oggi all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola la sesta gara del CIV Superbike. La gara di ieri aveva visto la grande vittoria di Lorenzo Zanetti, autore anche della pole position, mentre Riccardo Russo, al debutto nel team Motocorsa Racing e per la prima volta alla guida di una bicilindrica Ducati, aveva ottenuto un positivo quinto posto.
La gara odierna si è disputata in una giornata soleggiata e calda e così come in quella di ieri Zanetti ha preso il via dalla pole position e Russo dalla quarta fila.
Lorenzo partiva subito forte e dopo alcuni giri in terza posizione si portava al secondo posto, nel gruppo composto da tre piloti che comandavano la gara. Purtroppo dopo alcuni giri una delle zavorre che la squadra ha dovuto aggiungere alla moto, in ottemperanza ai nuovi regolamenti, si staccava ed andava a bucare il parafango anteriore, raschiando lo pneumatico e causando un anomalo consumo dello stesso, nella sua parte centrale. Nonostante questo problema ed il fumo che si sollevava dalla ruota, Zanetti non diminuiva il suo ritmo, ma anzi a tre giri dalla fine si portava al primo posto. Nel giro decisivo il pilota del Motocorsa Racing Team lottava con Ferrari, arrivando però con la gomma anteriore completamente usurata alla staccata decisiva, nella quale non poteva replicare all’attacco del suo avversario e si doveva quindi accontentare del secondo posto. Riccardo Russo ha portato a conclusione una gara giudiziosa e, senza commettere errori, ha acquisito ulteriore esperienza sulla Panigale R, tagliando il traguardo al sesto posto.
Il prossimo appuntamento con il CIV Superbike è fissato nel weekend del 28 e 29 luglio al Misano World Circuit.
Lorenzo Zanetti: “E’ stata una gara sfortunata. Molto probabilmente senza il problema causato dalla zavorra alla gomma anteriore saremmo tornati da Imola con una fantastica doppietta. Ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno e consoliamoci con i 45 punti che abbiamo conquistato e che sono molto importanti per la classifica. Mi ero accorto del problema e quindi sapevo che il fumo non veniva dal motore. Temevo che la gomma potesse sgonfiarsi ma ciò nonostante ho provato a vincere sino all’ultima curva. Purtroppo con la gomma completamente usurata, non è stato possibile. Sono comunque soddisfatto perché la squadra ha lavorato bene e ora la nostra moto è più competitiva rispetto alle precedenti gare. Ci è mancata solo un poco di fortuna”.
Riccardo Russo: “Sono soddisfatto della mia gara e del risultato. Sto prendendo sempre più confidenza con la mia Panigale R e oggi sono riuscito a fare un’ottima rimonta, che mi ha portato dal dodicesimo al sesto posto finale. Ho cercato di sfruttare questa gara per fare esperienza, che era poi il mio obiettivo in questo weekend. Ringrazio la mia squadra per avermi aiutato molto qui a Imola e sono certo che saremo sempre più competitivi”.
Lorenzo Mauri – Team manager : “Sono dispiaciuto per l’inconveniente accaduto oggi a Lorenzo Zanetti che gli ha negato una meritata vittoria. Purtroppo oltre ai nove chili che già avevamo dovuto aggiungere alla nostra moto per rientrare nel peso della moto previsto dai regolamenti, quest’anno le nuove regole ci hanno aggiunto ulteriori cinque chili di zavorra. Ed è stata proprio una di queste zavorre a staccarsi e ad incastrarsi nel parafango anteriore, causando un usura anomala della gomma. Per fortuna lo pneumatico ha resistito sino alla fine seppure usurato a tal punto da non permettere a Lorenzo di lottare per la vittoria nel momento decisivo della gara. Mi spiace perché senza questo problema sarebbe stato un weekend perfetto, un giusto premio all’incessante lavoro di tutta la nostra squadra”.

Motocorsa_civ_2018_Imola_riccardo_russo

Riccardo Russo entra a far parte del team Motocorsa Racing ad iniziare dal quinto e sesto round del CIV Superbike, che si disputano questo fine settimana all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, ed a seguire prenderà parte a tutte le restanti prove del Campionato Italiano di Velocità.

Nato a Maddaloni (CE) il 10-101992, Russo ha iniziato la sua carriera nelle minimoto per poi passare al Trofeo Aprilia 125 nel 2009. L’anno successivo è passato alle 4 tempi ed ha gareggiato nel CIV Stock 600, disputando anche tre prove del mondiale Supersport come wild card. Nel 2010 è stato ancora impegnato nel CIV 600, concluso al secondo posto, e nell’Europeo STK600. Il 2012 è stato l’anno della sua consacrazione: campione italiano STK600 e secondo nell’Europeo della stessa categoria. Ha esordito nel mondiale Supersport nel 2013, categoria nella quale è rimasto anche l’anno successivo, passando poi al mondiale Superbike. Nella stessa stagione ha corso anche cinque gare del mondiale Moto2. La stagione 2015 lo ha visto impegnato inizialmente nel mondiale SS, per poi passare alla Superstock 1000 FIM Cup. Nella stessa categoria Russo ha poi disputato tutta la stagione 2016, cogliendo la pole position ad Assen ed il terzo posto al Lausitzring. Nel 2017 è tornato a correre nel mondiale Superbike, mentre quest’anno, oltre al CIV SBK, ha disputato anche le prime gare dell’Europeo STK 1000.

“Sono molto contento di far parte del team Motocorsa Racing – ha dichiarato Riccardo Russo – e di correre per la prima volta su una Ducati. Il mio ringraziamento va a tutti i miei sponsor che mi supportano in questo nuovo e avvincente capitolo della mia carriera, a Lorenzo Mauri e a tutto il team Motocorsa, per la fiducia che hanno riposto in me e che cercherò di ripagare con il massimo impegno. Voglio sfruttare questa grande opportunità che mi viene offerta per stare stabilmente nelle posizioni alte della classifica del CIV Superbike e mettere in mostra le mie capacità. Questi due round di Imola saranno per me una sorta di test, in quanto non ho mai corso con una due cilindri e quindi mi dovrò affiatare con la moto oltre che con la squadra”.

Questo è invece il commento di Lorenzo Mauri: “Sono contento di dare il benvenuto a Riccardo Russo nella nostra squadra. Non abbiamo svolto le prove del giovedì e quindi oggi in soli due turni dovremo adattare la nostra Panigale R al nostro nuovo pilota, che tra l’altro non ha mai corso con un due cilindri. E’ una sfida molto impegnativa, ma a noi piacciono le sfide difficili, che ci danno stimoli importanti. Con Riccardo faremo tutto il resto del campionato italiano e quindi quando rientrerà Perotti schiereremo tre piloti”.

Le due gare della Superbike di sabato e domenica dall’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola saranno trasmesse in diretta su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) oltre che in streaming da Eleven Sports sul sito www.elevensports.it (accessibile anche dal sito civ.tv)
Il programma del weekend è consultabile sul sito www.civ.tv

Danilo Petrucci torna nel Parco Chiuso conquistando una preziosa seconda fila nelle qualifiche del Gran Premi de Catalunya. Jack Miller combatte in Q1 ma non riesce ad accedere alla Q2. E’ un bel sabato per Alma Pramac Racing sul circuito del Montmelò.

Petrux migliora sessione dopo sessione e nelle Fp3 si qualifica agevolmente alle Q2. Il passo gara delle FP4 è incoraggiante e nelle Q2 spinge al massimo centrando un sesto posto molto positivo che vale anche il premio di “First Independent”.

Anche Jack riesce a girare più forte del venerdì ma non trova le condizioni ideali per qualificarsi direttamente alle Q2 dopo una FP3 conclusa con 14 piloti racchiusi in 7 decimi. La prima run delle Q1 è incisiva (secondo lap-time dietro a Marquez) ma nella seconda run Nakagami riesce a fare meglio. Il pilota australiano partirà domani dalla 13th posizione.

P6 Danilo Petrucci – 1’39.178

“Abbiamo fatto un buon lavoro oggi. Sono molto soddisfatto di questa seconda fila. Credo che sia un buon risultato e sarebbe stato difficile fare meglio. Abbiamo ancora qualche problema sul consumo della gomma posteriore e la temperatura alta non ci aiuta. Ma credo che domani possiamo lottare per la Top 5”.

P13 Jack Miller – 1’39.732

“Stiamo facendo un po’ di fatica in questo week end. Dobbiamo ancora trovare il giusto set up perché sento di non avere molto feeling e non riesco a far lavorare al meglio le gomme. Questa situazione può succedere ma non possiamo perdere la fiducia. Domani sarà una gara difficile ma siamo pronti”.

Si è disputata oggi all’autodromo di Brno in Repubblica Ceca la quinta gara del Campionato Europeo Superstock 1000.
Nelle qualifiche di ieri Federico Sandi era stato vittima di una scivolata, ma era comunque riuscito a concludere al sesto posto e di conseguenza oggi ha preso il via dalla seconda fila. TJ Alberto che corre per la prima volta su questa pista, si è migliorato costantemente in ogni turno ed ha chiuso le qualifiche in sedicesima posizione. Sesta fila per lui nella gara che si è disputata nel tardo pomeriggio sotto la pioggia, che ha iniziato a cadere poco prima del via.
Sandi scattava bene al via e recuperava qualche posizione. In seguito però non trovava il feeling che sarebbe servito per proseguire con un buon ritmo e terminava la sua gara al sesto posto. Buona la prestazione di TJ Alberto che al primo giro transitava sedicesimo, ma con il proseguire della gara risaliva la classifica sino all’undicesima posizione finale. Un risultato che rappresenta sino ad ora il suo miglior risultato in questo campionato.
Nella classifica del campionato Sandi è quarto con 61 punti, mentre TJ Alberto occupa la
Quindicesima posizione con 12 punti.
Il prossimo appuntamento con il campionato Europeo Superstock 1000 è fissato nel weekend del 6,7 e 8 Luglio al Misano World Circuit in Italia.

Federico Sandi:Non ho trovato il feeling giusto con la mia moto, soprattutto a causa dei rapporti che non erano adatti, perché non avevamo mai provato la moto in queste condizioni ed oggi era difficile da guidare. All’inizio ho provato a forzare il mio ritmo, ma ho rischiato di cadere e quindi ho cercato di non commettere errori e di portare a casa il miglior risultato possibile. La prossima gara sarà a Misano Adriatico, che è una delle mie piste preferite e dove spero di potermi rifare e di dare una soddisfazione alla mia squadra, che lavora sempre molto per me”.

Timothy J. Alberto:Sono contento perché, nonostante le difficili condizioni della pista, oggi ho conquistato il mio miglior risultato stagionale. Ho terminato undicesimo e forse avrei anche potuto ottenere un risultato migliore, ma nel finale la pista si andava asciugando e non sono riuscito ad adattarmi subito al cambiamento del tracciato. Sono arrivato ad un passo dalla top ten, ma sono comunque soddisfatto, perché è stato un weekend positivo nel quale mi sono migliorato costantemente. E la prossima gara sarà a Misano, una pista che conosco e dove spero di ottenere un altro buon risultato. Il mio ringraziamento va al team, che mi ha messo a disposizione una moto molto performante”.