Motocorsa Racing: Una scivolata limita Sandi nella 1° giornata di prove STK1000 ad Assen

Pubblicato: 20 aprile 2018 in Motocorsa, News, Superstock 1000

Il secondo round del campionato Europeo Superstock 1000 ha avuto inizio questa mattina nella “Cattedrale della velocità”. Così viene denominato il TT Circuit di Assen in Olanda, una delle piste storiche del motociclismo.
In una mattinata soleggiata e mite Federico Sandi e Timothy J. Alberto hanno disputato il primo turno di prove cronometrate. Sandi ha lavorato con i suoi tecnici per adattare al meglio l’assetto della sua Ducati 1199 Panigale R alla pista olandese, mentre TJ Alberto, che corre per la prima volta ad Assen, ha iniziato a prendere confidenza con la pista. L’italiano ha ottenuto il quarto posto con il tempo di 1’38”726, mentre il filippino ha terminato in 21ma posizione, con un crono di 1’44”236.
Nelle seconda sessione del pomeriggio purtroppo Sandi è stato vittima di una scivolata che non ha avuto conseguenze fisiche per il pilota, ma che ha danneggiato la sua moto e non gli ha quindi permesso di proseguire le prove. Federico non ha potuto migliorare il suo crono del mattino, ma ha comunque ottenuto la quinta posizione nella classifica cumulativa dei tempi delle due sessioni.
TJ Alberto ha continuato a fare esperienza e ad imparare la pista, migliorando notevolmente il tempo di questa mattina. Con il crono di 1’42”675 ha chiuso la giornata al 22mo posto.
Ricordiamo che le prove e le gare della Superstock 1000 saranno trasmesse da Italia2 secondo questi orari:

Sabato 21 Aprile – ore 15 : qualifiche
Domenica 22 Aprile – ore 15,15 – gara

Federico Sandi:Mi spiace per la caduto di questo pomeriggio, che non ci ha permesso di continuare a lavorare sulla nostra moto e di testare alcune soluzioni che ci avrebbero senza dubbio aiutato a migliorare le nostre prestazioni. Non sappiamo ancora quali siano stati i motivi della scivolata, forse dovuta ad una folata di vento che mi ha fatto perdere aderenza all’anteriore. Nella caduta mi sono leggermente infortunato ad un braccio, ma per fortuna nulla di grave. Siamo comunque al quinto posto, a dimostrazione che il nostro crono del mattino era già molto buono. Ora non ci resta che attendere l’ultimo turno di libere di domani mattina, per trovare un buon assetto in funzione delle qualifiche del pomeriggio. Grazie alla mia squadra per il grande lavoro svolto”.

Timothy J. Alberto:Non è facile imparare questo tracciato che è molto tecnico. Non sono certo soddisfatto della mia posizione in classifica, ma l’importante è che mi sono già migliorato di quasi due secondi e, così come abbiamo fatto ad Aragon, dobbiamo continuare a farlo per poi essere pronti per la gara. Ringrazio i miei tecnici che mi stanno dando un ottimo supporto”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.