Archivio per la categoria ‘Superstock 1000’

motocorsa_stk1000_ducati_misano_2018_russo

Sesto gara del campionato europeo Superstock 1000 per il team Motocorsa Racing al Misano World Circuit. In questo round la squadra di Lorenzo Mauri schiera tre piloti, affiancando a Federico Sandi e TJ Alberto, il pilota del CIV Superbike Riccardo Russo.
E proprio Russo nelle qualifiche di ieri è stato il pilota più veloce tra i tre, conquistando la seconda posizione e la conseguente prima fila. Sandi ha fatto segnare il settimo tempo ed ha preso il via dalla terza fila, mentre TJ Alberto, ventunesimo in qualifica, è partito dalla settima.
La gara si è disputata nel pomeriggio in una giornata calda a soleggiata. Russo scattava molto bene dalla prima fila e si metteva alle spalle di Reiterberger e Scheib. Il primo prendeva un leggero vantaggio, mentre Riccardo restava molto vicino a Scheib. Le prime tre posizioni non cambiavano. Nel finale Russo preferiva non rischiare e portare a casa un podio molto importante, essendo solo alla sua terza gara con la Panigale del team Motocorsa Racing. Sandi partiva forte, ma in due occasioni era costretto a chiudere il gas per evitare piloti che hanno avuto problemi tecnici o che sono caduti. Una volta trovato il suo ritmo, Federico ha recuperato terreno e solo nel finale ha perso una posizione soprattutto a causa delle gomme ormai usurate.
Buona la gara di TJ Alberto che dopo una buona partenza ha saputo recuperare posizioni sino ad arrivare sedicesimo, ad un passo dalla zona punti.
Il prossimo appuntamento con il campionato Europeo Superstock 1000 è fissato nel weekend del 14,15 e 16 settembre all’autodromo di Portimao in Portogallo.

Federico Sandi: “L’inizio della gara è stato difficile non solo perché partivo dalla terza fila, ma anche nel primo giro Mantovani, proprio davanti a me, ha avuto un problema ed ha rallentato molto. Per evitarlo sono uscito dalla traiettoria ideale ed ho perso terreno. Nel giro successivo Ferrari mi è caduto davanti ed anche in questo caso ho dovuto chiudere il gas. In seguito ho preso il mio ritmo ed ho girato con o stesso passo dei primi. Solo nel finale ho perso una posizione perché le gomme erano ormai usurate ed in due occasioni ho anche rischiato di cadere. Non sono soddisfatto del mio quinto posto, ma mi consola sapere che avevo lo stesso passo dei primi e questo significa che stiamo lavorando nella gusta direzione. Ringrazio il mio team per il lavoro svolto in questo weekend”.

Riccardo Russo: “Sono molto contento di essere salito sul podio nella mia gara di casa, ma soprattutto perché dopo un periodo difficile, ora sono tornato divertirmi e ad ottenere dei buoni risultati. Ringrazio di cuore tutta la mia squadra che sta lavorando tanto per me, e ringrazio i miei sponsor che hanno reso possibile tutto questo. In gara ero partito bene, ma non ho mai voluto forzare perché sapevo che le gomme qui avrebbero avuto molta importanza nel finale e non volevo usurarle prematuramente. Nel finale avrei forse potuto superare Scheib, ma ho preferito non rischiare e portare a casa un podio che per me assume molta importanza”.

Timothy J. Alberto: “Sono abbastanza soddisfatto della mia gara, anche se speravo di conquistare qualche punto. Sono partito bene ed ho recuperato posizioni, però nei giri seguenti, pur girando su buoni tempi, non sono riuscito a raggiungere il gruppo che mi precedeva. Sono comunque contento di aver continuamente migliorato i miei tempi sul giro e spero di fare meglio a Portimao, dopo la pausa estiva”.

desmodengiu_barni_racing_misano_gara_stk_1000

Si conclude con un ottavo posto nella classe Superstock 1000 il weekend del Barni Racing Team sul circuito di Misano Adriatico. In pista con Matteo Ferrari e Samuele Cavalieri, iscritti alla gara dell’European Superstock Championship come wild card, le due Ducati Panigale 1199 R del team bergamasco sono scattate dalla terza e dalla decima posizione della griglia. Cavalieri è partito regolare mantenendo la sua posizione mentre Ferrari ha perso terreno dopo uno start poco felice. Sceso in quinta posizione il #11 è riuscito a sorpassare Schcht al giro 2, ma la sua rimonta si è interrotta a causa di una scivolata. Il pilota di Cesena è riuscito a ripartire, ma è rientrato ai box a causa della leva del freno danneggiata durante la caduta. Dopo la vittoria nella gara di Imola, Ferrari non è dunque riuscito a ripetersi nonostante avesse dimostrato in tutto il weekend di poter lottare per il podio.

Cavalieri invece ha migliorato il risultato di Imola, quando aveva chiuso decimo. Protagonista di una gara regolare con un passo tra l’1’37.580 (suo giro veloce in gara) e l’ 1’38.5, il ferrarese, dopo aver guadagnato una posizione in partenza, ha mantenuto l’ottava piazza fin sotto la bandiera a scacchi, conquistando otto punti nella classifica di campionato. Si conclude così l’esperienza “europea” dei due giovani piloti del Barni Racing Team che torneranno in pista nel Campionato Italiano velocità proprio su questo circuito nel weekend del 27-29 luglio. Ferrari si presenterà a questo appuntamento da leader della classifica.

Marco Barnabò, Principal Manager
«Il weekend è finito in modo piuttosto amaro, dopo il ritiro in Superbike anche la Superstock  non è andata come avremmo voluto. Sono contento per Cavalieri che ha dimostrato una crescita rispetto alla gara di Imola, purtroppo Ferrari nel tentativo di non far scappare i primi e lottare per il podio è scivolato. Entrambi hanno comunque fatto esperienza e questa è la cosa più importante».
Matteo Ferrari, #11
«Mi dispiace molto per la caduta perchè il team ha lavorato alla grande e mi ha messo nelle condizioni di lottare coi migliori. Purtroppo sono partito male e ho perso posizioni, poi nel tentativo di recuperare sono scivolato. Questi sono errori che mi servono per fare esperienza.  L’ultimo weekend di luglio torneremo qui per il Campionato Italiano velocità».

Samuele Cavalieri, #76

«Sono riuscito a partire abbastanza bene e ho cercato di attaccarmi al gruppetto davanti a me, ma dopo qualche giro ho perso contatto. Purtroppo con le gomme intagliate (nel CIV si corre con gomme slick – ndr) faccio molta fatica a guidare e non riesco a esprimere il mio potenziale. È andata meglio rispetto a Imola perchè mi sono avvicinato di più ai primi, ma ancora mi manca qualcosa. Ringrazio comunque il team per il lavoro svolto e ora ci prepariamo per tornare qui fra tre settimane nel Campionato Italiano velocità»

desmodengiu_barni_racing_misano_gara_2_xavi_fores_superbike_2018.jpg

Termina nel modo più crudele possibile il weekend del Barni Racing Team al Misano World Circuit Marco Simoncelli, nono round del Campionato mondiale MOTUL FIM Superbike. Xavi Forés è costretto al ritiro durante il secondo giro mentre era in testa. Scattato dalla prima fila, Forés è stato autore di una grande partenza ed ha preso immediatamente la testa del gruppo. Dopo pochi chilometri, però alla curva del «Tramonto» la sua Ducati Panigale R ha accusato un problema e lo spagnolo ha dovuto posteggiare sulla via di fuga.
Misano Adriatico diventa una pista maledetta per il Barni Racing Team: anche lo scorso anno, in gara 2, Forés era uscito di scena quando era in testa per un problema allo scarico.
Dopo il sesto posto di gara 1, si chiude così in modo amaro il weekend di Forés, che resta a quota 164 punti in classifica generale, in settima posizione.
Adesso per il Campionato mondiale MOTUL FIM Superbike comincia una lunga vacanza estiva, si torna in pista il 14-16 Settembre in Portogallo, sul circuito di Portimao.

Marco Barnabò, Principal Manager
«La sfortuna ci ha colpito nello stesso modo dello scorso anno, siamo stati messi fuorigioco per un problema tecnico mentre eravamo in testa. Quando succedono queste cose per me è davvero dura da mandare giù perché facciamo mille sacrifici per mettere il pilota nella condizione di esprimersi al meglio e se non ci riesce perchè succede qualcosa alla moto mi fa più male di una scivolata

Xavi Forés #12
«Sono davvero dispiaciuto perchè ero partito alla grande ed ero estremamente fiducioso. Ripetendo il passo del warm up avremmo sicuramente potuto lottare per il podio, purtroppo per noi la gara è finita troppo presto. Uno “zero” non è certo il modo migliore per andare in vacanza, ma la cosa positiva è che siamo tornati competitivi come ad inizio stagione ».

PROSSIMA GARA: 

Round 10, 14-16 Settembre 2018, Portuguese Round, Algarve International Circuit, Portimão (POR)


Sarà un attacco a tre punte quello che il team Motocorsa Racing schiererà al Misano World Circuit, in occasione del sesto round del campionato Europeo Superstock 1000. Oltre a Federico Sandi e TJ Alberto, la squadra di Lorenzo Mauri ha deciso di schierare anche Riccardo Russo, che ha disputato le due recenti gare del CIV Superbike a Imola con la Panigale R del team Motocorsa Racing.
“Il CIV Superbike resta la priorità per Russo – ha commentato Lorenzo Mauri – ma visto che le prossime due gare del campionato italiano si disputeranno proprio all’autodromo di Misano, abbiamo deciso di sfruttare l’opportunità di poter disputare un weekend di gare su questa pista. Per Riccardo è molto importante prendere sempre più confidenza con la nostra moto. Per quanto riguarda la nostra squadra nell’Europeo – ha proseguito Mauri – speriamo che questo weekend ci porti delle soddisfazioni, visto che si corre su di una pista che conosciamo bene. Per Sandi è il tracciato di casa, ma anche TJ ci ha corso lo scorso anno nel CIV, e quindi potrà concentrarsi subito sulla messa a punto della moto, senza dover perdere tempo ad imparare la pista”.

Dopo le prime cinque gare del campionato Europeo Superstock 1000 Federico Sandi occupa la quarta posizione in campionato con 61 punti, mentre il debuttante TJ Alberto è quindicesimo con 12 punti. Ricordiamo che per il Motocorsa Racing team si tratta del debutto in una competizione continentale.
Le qualifiche e la gara del Campionato Europeo Superstock 1000 verranno trasmesse da Italia2 secondo questi orari:

sabato 7 luglio:
ore 15 qualifiche
domenica 8 luglio:
ore 10 warm up
ore 15,15 gara

Si è disputata oggi all’autodromo di Brno in Repubblica Ceca la quinta gara del Campionato Europeo Superstock 1000.
Nelle qualifiche di ieri Federico Sandi era stato vittima di una scivolata, ma era comunque riuscito a concludere al sesto posto e di conseguenza oggi ha preso il via dalla seconda fila. TJ Alberto che corre per la prima volta su questa pista, si è migliorato costantemente in ogni turno ed ha chiuso le qualifiche in sedicesima posizione. Sesta fila per lui nella gara che si è disputata nel tardo pomeriggio sotto la pioggia, che ha iniziato a cadere poco prima del via.
Sandi scattava bene al via e recuperava qualche posizione. In seguito però non trovava il feeling che sarebbe servito per proseguire con un buon ritmo e terminava la sua gara al sesto posto. Buona la prestazione di TJ Alberto che al primo giro transitava sedicesimo, ma con il proseguire della gara risaliva la classifica sino all’undicesima posizione finale. Un risultato che rappresenta sino ad ora il suo miglior risultato in questo campionato.
Nella classifica del campionato Sandi è quarto con 61 punti, mentre TJ Alberto occupa la
Quindicesima posizione con 12 punti.
Il prossimo appuntamento con il campionato Europeo Superstock 1000 è fissato nel weekend del 6,7 e 8 Luglio al Misano World Circuit in Italia.

Federico Sandi:Non ho trovato il feeling giusto con la mia moto, soprattutto a causa dei rapporti che non erano adatti, perché non avevamo mai provato la moto in queste condizioni ed oggi era difficile da guidare. All’inizio ho provato a forzare il mio ritmo, ma ho rischiato di cadere e quindi ho cercato di non commettere errori e di portare a casa il miglior risultato possibile. La prossima gara sarà a Misano Adriatico, che è una delle mie piste preferite e dove spero di potermi rifare e di dare una soddisfazione alla mia squadra, che lavora sempre molto per me”.

Timothy J. Alberto:Sono contento perché, nonostante le difficili condizioni della pista, oggi ho conquistato il mio miglior risultato stagionale. Ho terminato undicesimo e forse avrei anche potuto ottenere un risultato migliore, ma nel finale la pista si andava asciugando e non sono riuscito ad adattarmi subito al cambiamento del tracciato. Sono arrivato ad un passo dalla top ten, ma sono comunque soddisfatto, perché è stato un weekend positivo nel quale mi sono migliorato costantemente. E la prossima gara sarà a Misano, una pista che conosco e dove spero di ottenere un altro buon risultato. Il mio ringraziamento va al team, che mi ha messo a disposizione una moto molto performante”.


Il Motocorsa Racing Team ha disputato oggi all’autodromo di Brno la seconda giornata di prove e di qualifiche valida per il quinto round del campionato Europeo Superstock 1000. Nelle prove libere di ieri Federico Sandi aveva concluso al sesto posto, mentre Timothy J. Alberto, che non aveva mai corso in precedenza sulla pista della Repubblica Ceca, aveva ottenuto la diciottesima posizione.
Questa mattina, in una giornata nuvolosa e con temperature miti, entrambi i piloti sono scesi in pista per il terzo ed ultimo turno di prove libere, sfruttato per prepararsi alla sessione di qualifiche del pomeriggio. Con un crono di 2’01”327 Sandi ha chiuso al terzo posto mentre TJ Alberto ha fermato i cronometri sul tempo di 2’05”703 ed ha ottenuto la diciottesima posizione. ,
Nelle qualifiche Sandi stava forzando il suo ritmo nel tentativo di abbassare il suo tempo sul giro, quando purtroppo è scivolato, senza poter proseguire la sessione. Nessuna conseguenza fisica per Federico, che ha comunque chiuso al sesto posto, con il crono di 2’01”869.
TJ Alberto ha continuato a migliorare le sue prestazioni, pur essendo la sua prima volta su questo difficile tracciato. Con il tempo di 2’04”475 il pilota filippino ha terminato il turno al sedicesimo posto.
Domani Sandi partirà dalla seconda fila e TJ Alberto dalla sesta, nella gara che si disputerà sulla distanza di 12 giri.

Federico Sandi: “Questa mattina era andata bene ed avevo trovato un buon ritmo. Per il pomeriggio abbiamo fatto una modifica che non ha dato i risultati sperati, e quindi non l’abbiamo mantenuta. Quando sono rientrato in pista per fare il tempo, ho avuto dei problemi con l’anteriore che tendeva a chiudere. Ho forzato il mio passo per abbassare il mio best lap, ma in una staccata in discesa ho perso aderenza davanti e sono scivolato. Sono comunque sesto, pur avendo fatto pochi giri in qualifica, e la seconda fila non preclude nessun risultato. Per domani però dovrò trovare lo stesso feeling che ho avuto questa mattina e che mi permetterebbe di ottenere un buon risultato. Ringrazio il mio team per il lavoro svolto oggi”.

Timothy J. Alberto: “Oggi è andata meglio rispetto a ieri. Non solo per il tempo sul giro o per la mia posizione nelle qualifiche, ma anche perché ho imparato la pista e mi sono migliorato costantemente in tutte le sessioni. Nella gara di domani spero di fare un ulteriore passo in avanti, per poter entrare nella top ten o almeno in zona punti. Devo ringraziare la mia squadra, perché la moto funziona molto bene ed i ragazzi hanno fatto un grande lavoro”.

Il Campionato Europeo Superstock 1000 è al giro di boa ed il round di Brno in Repubblica Ceca sarà il quinto degli otto previsti dal calendario 2018. Per il Motocorsa Racing Team è quindi tempo di fare un consuntivo di questa prima metà di stagione.
Dopo aver debuttato con un podio al Motorland Aragon, Federico Sandi, il pilota della squadra capitanata da Lorenzo Mauri, non è più salito sul podio, ma ha comunque ottenuto piazzamenti importanti: due volte quarto ad Assen e a Imola, ed una volta sesto nell’ultima gara di Donington. Con questi risultati Sandi è attualmente al quarto posto della classifica piloti, con 52 punti.
Senza dubbio positiva anche la stagione di Timothy J. Alberto, primo pilota filippino a prendere parte ad un campionato Europeo. Pur non conoscendo la gran parte delle piste e trovandosi ad affrontare piloti esperti che da anni gareggiano in questa competizione, TJ è entrato per due volte in zona punti, ad Aragon e a Donington, ma soprattutto sta acquisendo un’esperienza ed una consapevolezza dei propri mezzi che gli permetteranno di fare ancora meglio nella seconda parte del campionato.
Considerando che questo è stata la stagione del debutto assoluto per il Motocorsa Racing Team in una competizione internazionale, il bilancio non può quindi che essere positivo, come conferma Lorenzo Mauri.
“Sono molto contento di come la mia squadra ha iniziato questa stagione – ha affermato – e dell’impegno che tutto lo staff sta profondendo. Il nostro obiettivo in questo primo anno è quello di fare il meglio possibile e di restare sempre nelle posizioni alte della classifica.
Ovviamente si corre sempre per vincere, ma noi non avevamo dati riguardanti le piste sulle quali si corre la Stock 1000 e soprattutto ci stiamo confrontando con squadre e piloti di assoluto valore, che hanno a disposizione quell’esperienza che a noi manca. Però posso dire che stiamo maturando molto in fretta, grazie al nostro costante impegno. A luglio inizieremo a programmare la nostra prossima stagione, nella quale cercheremo di mettere a frutto quanto stiamo imparando ora, per raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi”.

Motocorsa_sandi_donington_gara_stk1000_2018

Quarta gara del campionato Europeo Superstock 1000 per il Motocorsa Racing Team a Donington Park in Inghilterra. Sia nelle prove che nelle qualifiche dei giorni precedenti i due piloti Federico Sandi e Timothy J. Alberto hanno incontrato alcune difficoltà nel definire la migliore messa a punto delle loro Ducati sulla pista inglese.
Ciò nonostante Sandi ha concluso le qualifiche al sesto posto, mentre TJ Alberto ha ottenuto la tredicesima posizione. Di conseguenza oggi Federico ha preso il via dalla seconda fila e TJ dalla quinta, nella gara che si è disputata nel pomeriggio in uja giornata nuvolosa, ma su pista asciutta.
Sandi scattava bene dalla seconda fila e si portava in terza posizione. La manteneva sino al settimo giro, quando passava al quarto posto. Nei giri finali alcune sbandate impedivano a Federico di mantenere un ritmo elevato ed il pilota del Motocorsa Racing Team concludeva la sua gara al sesto posto.
TJ Alberto partiva bene e manteneva la sua posizione per tutta la gara, incrementando i sui tempi sul giro e tagliando il traguardo al dodicesimo posto.
Nella classifica del campionato Sandi è quarto con 52 punti, mentre TJ Alberto è diciottesimo con 7.
Il prossimo appuntamento con il campionato Europeo Superstock 1000 è fissato nel weekend del 8,9 e 10 Giugno sul circuito di Brno in Repubblica Ceca.

Federico Sandi:La gara è andata meglio rispetto alle prove, ed abbiamo certamente fatto un passo in avanti per quanto riguarda la ciclistica della moto. In prova sono stato forse troppo aggressivo, mentre in gara quando ho guidato in modo più sciolto la moto mi ha assecondato di più. Sono contento perché oggi abbiamo girato ad un decimo dai primi e mi spiace solo per il risultato, ma nel finale ho preso delle brutte sbandate e quindi mi sono dovuto accontentare del sesto posto. Questo weekend ci ha insegnato che in prova i dobbiamo concentrare più sulla messa a punto della moto che non sulla ricerca del tempo sul giro. Ringrazio tutti i nostri sponsor e i ragazzi del mio team e cercherò di ottenere u risultato migliore nel prossimo round di Brno”.

Timothy J. Alberto:Sono soddisfatto di questo risultato, anche perché ho concluso a ridosso del gruppo dei piloti più veloci e nel finale ho lottato con alcuni piloti mantenendo la mia posizione. Ala fine ho trovato un buon feeling con la moto su questa pista, pur non avendo dati e non avendo mai corsi qui a Donington. In queste primi quattro round del campionato Europeo ci siamo migliorati costantemente, e questo mi rende ottimista per le prossime gare ad iniziare dalla prossima a Brno”.

Seconda giornata di prove e di qualifiche per il Motocorsa Racing Team all’autodromo di Donington Park in Inghilterra, nel quarto round del campionato Europeo Superstock 1000. La giornata di ieri era stata caratterizzata dalla pioggia e dalle temperature basse ed aveva visto i due piloti del Motocorsa Racing team, Federico Sandi e Timothy J. Alberto, concludere le prove libere rispettivamente al settimo ed al quindicesimo posto.
Questa mattina con un cielo nuvoloso, ma su pista asciutta, i due piloti sono scesi in pista per l’ultimo turno di prove libere, con l’intento di trovare il migliore assetto per le loro Ducati Panigale R sulla pista inglese. Sandi ha abbassato il suo miglior crono di ieri e con il tempo di 1’30”349 ha chiuso al sesto posto. Netto miglioramento anche per TJ Alberto che ha fatto segnare il tempo di 1’33”498 ed ha terminato la sessione in sedicesima posizione.
Il turno di qualifica si è disputata sotto il sole e con temperature miti. Sandi ha migliorato di poco il suo best lap del mattino e con un giro in 1’30”077 ha chiuso al sesto posto. TJ Alberto ha migliorato il suo tempo sul giro e la sua posizione in classifica. Con un crono di 1’32”085 ha ottenuto il tredicesimo posto.
Domani Sandi partirà dalla seconda e TJ Alberto dalla quinta nella gara che si disputerà sulla distanza di 15 giri.

Federico Sandi:Anche oggi abbiamo fatto tanta fatica. Su questa pista tutte le Ducati, anche le superbike, stanno incontrando delle difficoltà e anche noi non riusciamo a trovare un assetto che ci consenta di sfruttare al meglio le mie potenzialità e quelle della mia moto. La moto è difficile da guidare e bisogna stare sempre attenti per non rischiare una caduta. Il team sta lavorando molto e domani nel warm up proveremo ancora qualcosa di diverso nel tentativo di migliorare la situazione. Sarà comunque una gara difficile, anche perché le previsioni parlano di pioggia. Staremo a vedere. Da parte mia darò il massimo come sempre”.

Timothy J. Alberto:Sono abbastanza soddisfatto della mia giornata odierna. Mi sono migliorato in entrambi i turni e soprattutto nelle qualifiche, anche grazie al lavoro del mio team che oggi pomeriggio ha apportato delle modifiche alla moto, che si sono rivelate molto positive. Domani in gara cercheremo di scendere ancora di un secondo, che significherebbe restare nelle posizioni alte della classifica. C’è l’incognita del meteo, ma siamo pronti per tutte le possibili evenienze. Grazie al mio team che anche oggi mi ha aiutato molto”.

Il quarto round del campionato Europeo Superstock 1000 è iniziato oggi sul circuito di Donington Park in Inghilterra, in una giornata fredda e piovosa.
Dopo aver sfiorato il podio nella precedente gara di casa a Imola, Federico Sandi è determinato ad ottenere dei buoni risultati in questo weekend, così come TJ Alberto, che in Italia era stato purtroppo autore di una caduta, che aveva posto fine alla sua gara.
Nella prima sessione disputata questa mattina, sotto la pioggia e con una temperatura di soli 12 gradi, pur non forzando per evitare cadute sulla pista bagnata e scivolosa, Sandi ha ottenuto il terzo posto, con un crono di 1’42”191. Buona anche la prestazione di TJ che con il tempo di 1’45”512 ha chiuso all’undicesimo posto.
In seguito la pioggia ha cessato di cadere e la sessione del pomeriggio si è disputata su pista asciutta. Sandi si è migliorato ed il suo crono di 1’31”636 lo ha posizionato al settimo posto. TJ ha fermato i cronometri sul tempo di 1’34”546 ed ha concluso il turno al quindicesimo posto.

Federico Sandi:Purtroppo non avevamo dati su questa pista e quindi dobbiamo lavorare ancora molto per adattare la moto a questo tracciato. Al momento la mia moto è rigida e molto difficile da guidare, specialmente nei cambi di direzione. Stiamo valutando i dati raccolti, per cercare di apportare delle modifiche che ci dovrebbero permettere di tornare nelle posizioni che ci competono. Siamo distanti dai primi e dobbiamo migliorare il nostro ritmo, soprattutto pensando alla gara di domenica. Comunque siamo solo alla prima giornata per cui sono fiducioso, anche perché la mia squadra si sta impegnando molto”.

Timothy J. Alberto:E’ andata meglio questa mattina sul bagnato, perché poi sulla pista asciutta la moto ha evidenziato alcuni problemi di assetto, specialmente nella parte guidata del tracciato. E’ la mia prima volta qui a Donington per cui sono abbastanza soddisfatto di quanto abbiamo fatto oggi. Domani però voglio migliorare sia la moto che la mia guida, per poi fare bene in qualifica ed in gara. Grazie al mio team che mi sta aiutando molto”.

Ricordiamo che le prove e le gare della Superstock 1000 saranno trasmesse da Italia2 secondo questi orari:

Sabato 26 maggio
Ore 11.00 – Qualifiche

Domenica 27 maggio
Ore 11.10 – Warm Up
Ore 16.15 – Gara