Barni Racing: Rinaldi chiude ottavo in gara 1 a Buriram

Pubblicato: 16 marzo 2019 in Barni Racing, News, Superbike

Nel caldo torrido del Chang International Circuit (35°C l’aria / 47°C l’asfalto), in Thailandia, arriva una grande rimonta e un buon risultato per il pilota del Barni Racing Team Michael Rinaldi. Nella gara 1 del secondo appuntamento del Campionato mondiale MOTUL FIM Superbike Rinaldi è riuscito a rimontare dalla sedicesima posizione della griglia di partenza fino all’ottava piazza della bandiera a scacchi.

Superpole

In qualifica Rinaldi cercava un posto tra i primi dieci sulla griglia di partenza a seguito dei progressi mostrati nelle prove libere, ma con la gomma da tempo non è riuscito a dare il meglio di sé e con il tempo di 1’33.651 si è dovuto accontentare della sedicesima posizione.

Gara 1

Scattato dalla sesta fila Rinaldi è riuscito a guadagnare due posizioni allo start, poi dopo poche curve ha passato Reiterberger, mentre al giro successivo è riuscito a mettersi alle spalle anche Torres e Camier.

Quando Laverty è caduto davanti a lui Rinaldi è entrato nella top 10 della classifica.

All’ottavo giro, dopo aver sorpassato Sykes, il portacolori del Barni Racing Team ha fatto segnare il suo giro veloce in gara con 1’33.892.

A suo agio con la Ducati Panigale V4 R Rinaldi ha tenuto un passo solido nella prima parte di gara con un ritmo costante in 1’34 basso, questo gli ha permesso di andare a prendere anche Cortese, sorpassato al giro 14. Con sei tornate ancora da compiere il riminese ha cercato di difendere la sua settima posizione, ma proprio all’ultimo giro ha subito il nuovo ritorno di Cortese e ha dovuto cedergli il passo.

Come già successo in Australia Rinaldi, dopo prove complicate, ha dimostrato in gara di saper reagire alla grande tirando fuori un’ottima prestazione. Con gli 8 punti guadagnati oggi il pilota del Barni Racing Team sale a quota 17, in nona posizione nella classifica generale.

Image«Siamo molto contenti del risultato perchè, dopo aver faticato un po’ a trovare il giusto assetto, tra la Superpole e gara 1 abbiamo fatto delle modifiche che hanno funzionato. Questo significa che la squadra è sempre all’altezza della situazione, anche nei momenti complicati. Altrettanto devo dire del pilota. Per la prima volta si è trovato a correre in queste condizioni di temperatura, ma ha risposto alla grande. Oggi voglio dire un grazie speciale a tutta la squadra perchè hanno fatto veramente un ottimo lavoro».
Image
P 8 ( gara 1)
«Sono abbastanza contento perché dopo le prove il team è riuscito a mettermi a disposizione una moto molto migliore. Questo mi ha permesso di guidare come avrei voluto e chiudere nella top 10, risultato che dopo la Superpole sembrava lontano. Ancora mancano delle piccole modifiche perché dobbiamo migliorare nell’ultima parte di gara che, anche a causa del caldo, ho sofferto molto».

PROGRAMMA DEL WEEKEND (Ora italiana)

Domenica 17 marzo 2019

04:00 – 04:15 Warm Up

07:00 Superpole Race (10 giri) (diretta su Sky Sport Moto GP HD)

10:00 Gara 2 (20 giri) (diretta su Sky Sport Moto GP HD, TV8)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.