GoEleven: Un Davies guerriero chiude a ridosso del podio Gara 1

Pubblicato: 22 Maggio 2021 in Go Eleven, News, Superbike

Che tensione!! La prima gara della stagione è un mix di emozioni incredibile, dalla “paura” di fare qualche errore, alla speranza di iniziare con il piede giusto ed ottenere un grande risultato. Il sabato di Chaz Davies ed il Team Go Eleven, alla prima uscita insieme, si può considerare positivo, guardando il bicchiere mezzo pieno. 

La giornata odierna inizia con temperature decisamente più basse rispetto al Venerdì, con circa 10 gradi in meno nell’aria. Nelle FP 3 è subito tempo di long run, per capire quale soluzione di pneumatico posteriore utilizzare. Una quindicina di giri complessivi rimanendo costante su un buon ritmo forniscono informazioni importanti alla squadra.

La Superpole è un turno tanto fondamentale quanto complicato, almeno sulla carta, per il pilota gallese. Negli ultimi anni si è trovato costretto molte volte ad inseguire da lontano gli avversari, riuscendo raramente a migliorare nettamente con la gomma da tempo. Oggi, Chaz è entrato carichissimo, stampando subito un ottimo quarto tempo con la SCX; rientrato al box, ha voluto mettere rapidamente la gomma da qualifica e senza perdere nemmeno un attimo, si è subito rilanciato in pista. Con la “Q” ha saputo togliere mezzo secondo abbondante, confermandosi tra i più veloci in pista in un turno per lui delicato. Quinto tempo e casella centrale della seconda fila per Gara 1 e Superpole Race!

Gara 1 scatta con temperature di asfalto più calde, intorno ai 40 gradi, portando diversi piloti, Chaz compreso, sulla scelta della gomma SCX posteriore. Una vera incognita per gli ultimi giri, ma fornisce un vantaggio nella prima parte di gara. Il numero sette ha un buon spunto, riesce a difendere la sua posizione lottando con le Yamaha di Gerloff e Toprak. Si lancia, poi, subito all’inseguimento dei primi quattro, ma un piccolo lungo in Curva 1, nella battaglia con il pilota turco lo costringe a perdere il contatto. Passato Redding, giro dopo giro, Chaz mantiene un ottimo passo, inseguendo Lowes e Razgatlioglu per la seconda posizione. Sul finale di gara, si trova a lottare con una mancanza di grip ed il portacolori Go Eleven deve cedere il passo a Redding per la quarta piazza, giungendo così all’arrivo quinto a pochissimi decimi dalla seconda posizione. Una gara tutto sommato positiva per la ristrettezza dei distacchi, ma che lascia un po’ l’amaro in bocca; quando insegui il podio da vicino per 18 giri, è normale crederci fino all’ultimo!

Domani ci saranno altre due possibilità per attaccare il podio, nella serata lo staff Go Eleven proverà a migliorare qualche piccolo dettaglio qua e là, per permettere a Chaz di inserire la Ducati Panigale color “ciano” nelle posizioni che contano!

Piccola, grande, menzione d’onore a Jonathan Rea, il quale ha raggiunto, con quella odierna, quota 100 vittorie; una leggenda del motorsport, un avversario fortissimo ed un Campione che continua a scrivere la storia del nostro Campionato!

Denis Sacchetti (Team Manager):
“Chaz ha guidato alla grande oggi in gara, sapevamo che avremmo dovuto lottare con il consumo delle gomme e le temperature erano al limite tra la scelta della SC0 o della SCX. Siamo contenti perché siamo stati della partita, lottando per il secondo posto. Ci è rimasto un pò di amaro in bocca e adesso lavoriamo per toglierci quella soddisfazione domani in gara. Mi sono divertito, però, a vedere i traversi di Chaz, ha uno stile incredibile!”

Chaz Davies (Rider):
“E’ bello aver terminato la prima gara della stagione! C’è sempre una grande attesa, specialmente dopo un lungo inverno. Sinceramente speravo di poter attaccare il podio, ma un paio di piccole cose sommate mi hanno leggermente frenato. Abbiamo scelto la copertura morbida al posteriore, per alcune ragioni è stata una buona scelta, per altre un errore. la gara è stata vinta da Rea, il quale era su una gomma diversa rispetto alla mia, magari non era proprio perfetta per me, ma sarebbe potuta essere una buona scelta comunque. per domani, vediamo come sarà il meteo al mattino, poi valuteremo se andare su una scelta diversa o continuare con questa. Sono contento, comunque, di aver portato a casa un po’ di punti ed aver raccolto dei dati interessanti. Vediamo cosa succede domani!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.