Jack Miller chiude con il secondo miglior tempo il venerdì di prove libere del GP delle Americhe ad Austin. Sesto Pecco Bagnaia

Pubblicato: 2 ottobre 2021 in Ducati Motogp, Motomondiale, News

Jack Miller ha chiuso con il secondo miglior tempo la prima giornata di prove libere del GP delle Americhe, in programma questo fine settimana sul Circuit of The Americas di Austin, in Texas (USA). Secondo già al termine della prima sessione di FP1 disputata sul bagnato, il pilota del Ducati Lenovo Team ha continuato ad essere veloce e competitivo anche nel secondo turno asciutto del pomeriggio, ottenendo il secondo miglior crono al termine del venerdì in 2:04.179, a soli 15 millesimi dal primo.

Pecco Bagnaia conclude invece la sua prima giornata sul circuito texano di Austin con il sesto tempo complessivo. Ottavo questa mattina sotto la pioggia, il pilota italiano ha saputo migliorarsi costantemente durante la sessione asciutta del pomeriggio, facendo segnare infine il sesto miglior tempo complessivo alla sua Ducati Desmosedici GP durante il suo ultimo tentativo di time attack nella FP2.

I piloti del Ducati Lenovo Team torneranno in pista domani mattina alle ore 9:55 locali per il turno di FP3, prima di affrontare le qualifiche ufficiali del GP delle America a partire dalle ore 14:10, al termine della FP4.

Jack Miller (#43 Ducati Lenovo Team) – 2° (2:04.179)
“Sono contento di questa prima giornata di prove libere sul Circuit of The Americas. Entrare nella top ten questo pomeriggio era molto importante, visto che le previsioni meteo danno pioggia per domani mattina. Sia sul bagnato nella FP1 che sull’asciutto questo pomeriggio mi sono trovato subito a mio agio. La pista ha molti punti insidiosi: ci sono diverse buche e questo pomeriggio c’erano ancora delle chiazze di bagnato dopo la pioggia caduta questa mattina, ma in generale sono soddisfatto e contento del feeling che ho con la mia Desmosedici GP qui ad Austin”.

Francesco Bagnaia (#63 Ducati Lenovo Team) – 6° (2:04.663)
“Non è stata una prima giornata facile:  purtroppo le condizioni della pista non sono ottimali. Ci sono numerose buche, la moto si muove molto e quindi bisogna sempre restare concentrati alla guida per non rischiare di commettere errori. In ogni caso, la situazione è uguale per tutti, perciò dobbiamo solo cercare di fare del nostro meglio per essere sempre più veloci e rendere la moto un po’ più facile da gestire in queste condizioni. Nel time attack di oggi non sono riuscito a compiere un giro perfetto, ma il tempo è stato comunque buono e sono convinto che nella giornata di domani riusciremo a fare altri passi in avanti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.