Archivio per la categoria ‘Avintia’

I piloti del team Reale Avintia Racing, Tito Rabat e Karel Abraham, hanno completato due giorni di allenamento presso l’Angel Nieto Circuit di Jerez. Sono stati gli ultimi eventi MotoGP della stagione 2018 e sono stati giocati con sole e cielo sereno, anche se i due giorni hanno dovuto aspettare che i termometri salissero prima di saltare in pista.

Tito Rabat, ha completato un totale di 113 giri sul tracciato andaluso di 4.423 metri e si è classificato 14 ° nei due giorni combinati a nove decimi di secondo. Tutta una dimostrazione di determinazione, tenendo conto che cammina ancora con le stampelle ed è in pieno recupero dalle fratture multiple nella sua gamba destra. Rabat ha evidenziato il potenziale della Ducati GP18 con la quale spera di essere in testa la prossima stagione.

Il suo nuovo partner al Reale Avintia, Karel Abraham è stato in grado di trasformare tutto ciò che avrebbe voluto provare fastidio al piede, ma era in grado di provare tutto ciò che era in programma e si è fatto un passo avanti con la moto e adattare alla squadra

La prossima volta che Rabat e Abraham saliranno in sella, sarà il 6 febbraio a Sepang, dove inizierà la preseason 2019 con tre giorni di prove ufficiali della MotoGP.

Tito Rabat | 1’38.876 | P14

“Il test è stato molto positivo perché siamo riusciti a superare la barriera del secondo rispetto al primo e, come sono, la verità è che è molto buono. Ho anche potuto conoscere meglio la moto il prossimo anno, abbiamo una base molto potente. Il team ha fatto un ottimo lavoro e, con la moto, penso che avremo una grande squadra in grado di combattere più in alto il prossimo anno. Ora è il momento di diventare forti e fermarsi “.
Karel Abraham | 1’39.774 | P18

“Sono stati due giorni di test molto buoni e produttivi. Oggi abbiamo fatto un altro passo in avanti per sparare più velocemente e in modo più coerente, sono molto felice perché questo è il nostro obiettivo. Era l’ultimo test della stagione e mi sentivo bene, abbiamo guidato veloce, non abbiamo subito nessuna caduta e tutto ciò che abbiamo provato ha funzionato. Ora arrivano le vacanze, che andranno bene per rinfrescarsi e tornare più forti per la prima sessione dell’anno a Sepang “.

VALENCIA18_TEST_MGP-4266-1024x683

I piloti del team Reale Avintia Racing, Tito Rabat e Karel Abraham, hanno completato il primo test della stagione 2019 con sensazioni molto positive al circuito Ricardo Tormo di Valencia.

Oggi hanno anche dovuto aspettare che la pista si prosciugasse, ma una volta in corso, i lavori su entrambi i lati della scatola sono stati intensi. Tito Rabat ha completato in totale 59 giri e ha terminato il test in 15a posizione, migliorando il suo tempo nel primo giorno di quasi un secondo e chiudendo il test di Valencia con 1.1 secondi più veloce.

Il suo nuovo compagno di squadra, Karel Abraham, ha preso le cose con più calma. Il pilota ceco ha dedicato questi due giorni per conoscere meglio la squadra e adattarsi alla sua nuova Ducati GP18, una moto molto diversa da quella che ha guidato fino a domenica scorsa. Abraham ha anche migliorato i suoi tempi e Jerez spera di continuare a migliorare su ogni tracciato.

La prossima settimana, dal 28 al 29 novembre, il secondo test ufficiale della MotoGP si svolgerà presso l’Angel Nieto Circuit di Jerez.

Tito Rabat | 1’31.940 | P15

“È stato un allenamento molto positivo. Abbiamo fatto un buon lavoro, calmo e ho potuto conoscere bene la moto e qualche nuovo membro della squadra. Sono molto contento di come sono andate le cose in questi due giorni. La Ducati GP18 mi piace molto, si rivela eccezionale e la potenza del motore è incredibile. Ora dobbiamo continuare a lavorare sulla stessa linea a Jerez “.

Karel Abraham | 1’32.906 | P21

“Oggi abbiamo fatto un sacco di lavoro e siamo stati in grado di provare molte cose sulla moto, ma ci manca ancora le cose che vogliamo vedere meglio a Jerez la prossima settimana. Siamo consapevoli che il potenziale della moto è molto maggiore di quello che abbiamo fatto oggi, quindi dobbiamo lavorare duro per ottenere il massimo da esso. Ecco perché io non sono molto felice, ma la connessione al computer funziona e insieme potremo migliorare durante l’offseason per arrivare di testa in Qatar “.

TIX0143-1024x683.jpg

La stagione 2019 è iniziata martedì sul circuito Ricardo Tormo per il team Reale Avintia Racing, Tito Rabat e Karel Abraham. Per Rabat è stato un test molto speciale, visto che è salito di nuovo in MotoGP quasi tre mesi dopo il suo grave infortunio a Silverstone. Il pilota catalano ha preso le cose lentamente e i suoi sentimenti con la Ducati GP18 sono stati molto positivi. Rabat ha completato 36 giri e finito tra il 16 ° e il 1.4 ° del più veloce. Domani scatterà di nuovo a Valencia per continuare a scoprire la sua nuova moto.

rilasciato Karel Abraham ha oggi squadra Reale Avintia Racing e dopo aver dato i suoi primi giri con la Ducati GP18 ha visto il grande potenziale della sua nuova moto e la sua nuova squadra. Il pilota ceco ha dedicato il primo giorno ad incontrare il suo team tecnico e le sensazioni sono state molto positive. Abraham ha terminato tra 20º e 1,8 secondi del più veloce della giornata.

Tito Rabat | 1’32.834 | P16

“È stato un buon primo giorno di contatto, abbiamo lavorato molto bene ed è un peccato che abbia iniziato a piovere. Ma sono contento che abbiamo finito il primo giorno e 1,4 secondi, davvero non me l’aspettavo, vedo anche un sacco di potenziale sulla moto e questo mi rende molto ottimista. Domani continueremo a lavorare e cercheremo di migliorare. Ho ancora notato la mancanza di forza alla gamba destra, ma abbiamo capito che questo e anche se un po ‘fastidioso per essere sulla moto, questi due test ci farà venire ben di rigenerarsi e prendere ritmo. Prima di partire ho avuto paura, ma alla fine tutto è andato bene, ho avuto un buon feeling e non vedo l’ora di salire di nuovo domani.”

Karel Abraham | 1’33.301 | P20

“Il primo giorno è stato grandioso, la moto è molto buona e molto diversa da quella che avevo usato fino ad ora. Abbiamo ancora molte cose da cambiare e adattare sulla moto, ma sfortunatamente ha iniziato a piovere proprio quando stavo facendo un giro più veloce. L’importante è che io abbia migliorato ad ogni partenza e spero di continuare così domani. Sono entusiasta di tutto e sono molto ottimista. La squadra è nuova per me, dobbiamo ancora sincronizzarci, ma il primo giorno è stato buono sotto ogni punto di vista “.