Archivio per la categoria ‘Moto’

Scrambler Ducati è stato il protagonista del secondo episodio della Ducati World Première 2022 (qui il link diretto al video), che ha visto la presentazione agli appassionati di tutto il mondo dei due nuovi modelli Scrambler® 1100 Tribute PRO e Scrambler® Urban Motard, che vanno ad arricchire la gamma della “Land of Joy” per il 2022.

Lo Scrambler® 1100 Tribute PRO nasce per rendere omaggio alla storia del motore bicilindrico raffreddato ad aria, a cinquant’anni dalla prima introduzione su una Ducati, avvenuta nel 1971.

Creato da Scrambler® pensando agli amanti delle modern-classic e agli appassionati di storia motociclistica, lo Scrambler® 1100 Tribute PRO omaggia la storia e le imprese della Casa di Borgo Panigale. Per questa moto il Centro Stile Ducati si è ispirato ad alcuni elementi iconici di Ducati degli anni ’70, come la speciale livrea “Giallo Ocra”, il logo Ducati dell’epoca disegnato da Giugiaro e i cerchi a raggi, che nella colorazione nera si integrano alla perfezione con le tonalità della livrea celebrativa. Ulteriori dettagli stilistici distintivi sono rappresentati dagli specchietti retrovisori circolari e dalla sella marrone con cucitura dedicata.

Dal punto di vista tecnico la moto possiede le caratteristiche della famiglia Scrambler® 1100 PRO. Ha un design iconico e al tempo stesso originale, una ciclistica agile e un motore da 1.079 cmche eroga una potenza di 86 CV a 7.500 giri/minuto e una coppia di 9,2 kgm a 4.750 giri/minuto, caratterizzato da una erogazione generosa fin dai bassi regimi.

Lo Scrambler® 1100 Tribute PRO è dotato di serie di tre Riding Mode, ognuno associato a diversi Power Mode e differenti livelli di Ducati Traction Control (DTC). Inoltre, grazie al faro anteriore con guidaluce a LED, la moto è sempre visibile e riconoscibile anche di giorno.

Altra novità per il 2022 è il nuovo Scrambler® Urban Motard: una moto nata per vivere l’ambiente cittadino facendosi notare attraverso una combinazione di stile, sportività e divertimento.

Il nome scelto per questa nuova versione rimanda immediatamente alle atmosfere caratteristiche delle grandi metropoli e si rivolge a chi vive la città con energia ed entusiasmo. Il Centro Stile Ducati ha interpretato questi concetti attraverso la proposta di una nuova livrea che unisce in maniera inedita il bianco Star White Silk e il Rosso Ducati GP ’19 in una grafica energica, ispirata al mondo della street art e dei graffiti metropolitani.

Lo Scrambler® Urban Motard è spinto dal motore bicilindrico a L da 803 cm3 con distribuzione desmodromica, che eroga una potenza di 73 CV a 8.250 giri/minuto e una coppia di 6,7 kgm a 5.750 giri/minuto, offrendo prestazioni brillanti che non risultano mai intimidenti per il pilota, garantendogli grande agilità nel traffico cittadino e divertimento su itinerari ricchi di curve.

Il richiamo al mondo Motard di questa versione risulta evidente nella scelta di elementi come le ruote a raggi da 17”, il parafango anteriore alto, la sella piatta e le tabelle portanumero laterali, che si vanno a integrare perfettamente al design Scrambler Ducati.

Anche l’Urban Motard è dotato di serie del faro anteriore con DRL a LED, segno distintivo di tutti i modelli Scrambler®, che si abbina al faro posteriore con tecnologia full LED a diffusione.

A testimonianza dell’attenzione e dell’impegno di Ducati sul tema della sicurezza attiva per i propri appassionati, la Casa motociclistica di Borgo Panigale ha scelto di equipaggiare tutti i modelli Ducati e Scrambler Ducati con l’ABS Cornering, che garantisce elevati livelli di sicurezza anche nelle frenate a moto inclinata.

Tutti i modelli Scrambler sono inoltre predisposti per il Ducati Multimedia System (DMS), che abilita la connessione dello smartphone alla moto tramite bluetooth, mentre è di serie la presa USB posizionata sotto la sella.

La novità Scrambler® Urban Motard si aggiunge alla gamma delle 800 della “Land of Joy”, al fianco dei modelli Scrambler® Icon, Scrambler® Icon Dark, Scrambler® Nightshift e Scrambler® Desert Sled. Lo Scrambler® 1100 Tribute PRO si inserisce all’interno della gamma di moto più performanti della famiglia Scrambler®, insieme ai modelli Scrambler® 1100 Dark PRO e Scrambler® 1100 Sport PRO.

Entrambi i nuovi modelli della gamma Scrambler® saranno disponibili presso le concessionarie della rete Ducati dal mese di novembre 2021.
Tutti i modelli Scrambler® sono disponibili anche nella versione 35 kW per i possessori di patente A2. In Italia, su tutte le Rosse di Borgo Panigale a 35 kW, per incentivare l’ingresso dei giovani appassionati al mondo delle due ruote, Ducati offre un’agevolazione sul prezzo di listino.

Per dare la possibilità agli appassionati della “Land of Joy”, l’universo che meglio di tutti rappresenta la self-expression in Ducati, di raccontare la propria attitudine alla customizzazione nel miglior modo possibile, Scrambler® offre una vasta scelta in termini di abbigliamento e accessori. La linea di abbigliamento comprende caschi, abbigliamento tecnico e prodotti lifestyle (acquistabili nelle concessionarie oppure tramite lo shop online), mentre la collezione di accessori comprende numerosi articoli, tra cui spiccano le selle, le guance serbatoio e gli scarichi omologati, tutti visualizzabili tramite il configuratore online.

Il primo episodio della web series Ducati World Première 2022 (qui il link diretto al video) è stato dedicato dalla Casa di Borgo Panigale al mondo del viaggio, con la presentazione della nuova Multistrada V2: la moto ideale per godersi a pieno ogni percorso, versatile nell’utilizzo quotidiano e in città, sempre con la sportività e lo stile inconfondibile che caratterizzano ogni Ducati.

Con il progetto Multistrada V2 la Casa di Borgo Panigale ha lavorato per evolvere ulteriormente la bicilindrica della famiglia dual Ducati, realizzando una moto a 360°, sempre più intuitiva, confortevole, divertente e accessibile.
La nuova Multistrada V2 è una moto tecnologicamente avanzata, con un pacchetto elettronico estremamente completo e rappresenta la porta d’accesso ideale all’universo tourer di Ducati, grazie anche all’introduzione della versione 35 kW per i possessori di patente A2.

Durante le fasi di sviluppo della moto i focus principali sono stati: ergonomia, riduzione del peso, aggiornamenti al motore e una serie di upgrade che seguono la filosofia del “continuous improvement”.

Il design della Multistrada V2 è elegante e sportivo allo stesso tempo, perfettamente in linea con i canoni stilistici e di riconoscibilità della famiglia di dual bike di Borgo Panigale. Uno stile contraddistinto da linee fluide, superfici pulite e dal caratteristico e distintivo bilanciamento tra l’importante volume anteriore e la snellezza e leggerezza del posteriore. La Multistrada V2 conta inoltre su una nuova raffinata grafica, che riporta il nome della moto su entrambi i lati.

La nuova Multistrada V2 è equipaggiata con l’ultima evoluzione del Testastretta 11° da 937 cm3. Il motore a distribuzione desmodromica, 4 valvole per cilindro, raffreddato ad acqua, eroga 113 cavalli e circa 10 kgm di coppia massima*. Questo bicilindrico è molto lineare, gestibile e regolare ai bassi regimi, ed è dotato di una coppia sempre pronta e vigorosa, che all’occorrenza è in grado di sprigionare tutto il carattere sportivo e adrenalinico tipicamente Ducati. Affidabile e robusto, il motore ha intervalli di manutenzione estesi, con cambio olio ogni 15.000 km e controllo gioco valvole ogni 30.000 km.

L’evoluzione del Testastretta 11° montato sulla nuova Multistrada V2 presenta importanti miglioramenti: nuove bielle, nuova frizione idraulica a 8 dischi e un cambio aggiornato, che garantisce maggiore fluidità e precisione di cambiata, facilitando anche l’inserimento della folle. Un progresso ancora più apprezzabile nell’utilizzo in accoppiata con il quickshifter, ora con strategia di funzionamento ulteriormente ottimizzata.

La ciclistica della moto è agile e intuitiva, con la ruota anteriore da 19″ che assicura una guida fluida, facile, sempre con il giusto livello di reattività e precisione. Estremamente versatile, la moto è ideale anche per un utilizzo urbano, grazie all’efficacia del sistema di sospensioni semi-attive Ducati Skyhook Suspension EVO (di serie sulla versione S), che è in grado di assorbire asperità e irregolarità del terreno e garantire sempre l’assetto ideale del veicolo, migliorando sicurezza e comfort.

Un importante lavoro di sviluppo è stato fatto sull’ergonomia della moto, per renderla più confortevole e più intuitiva, in grado di mettere a proprio agio qualsiasi pilota in ogni situazione. L’altezza è stata ridotta a 830 mm, con una forma della sella che è stata ridisegnata e ora è più stretta e compatta tra le gambe del pilota, in modo da permettere di toccare agevolmente a terra con i piedi grazie ad un arco del cavallo di soli 1790mm.
Queste modifiche conferiscono sicurezza a moto ferma e migliorano la confidenza durante le manovre a bassa velocità anche con passeggero e borse cariche. Inoltre, nel catalogo Ducati Performance sono disponibili la sella bassa e il kit sospensioni ribassate che, combinati, permettono di arrivare ad un’altezza sella di soli 790mm.

Il lavoro sulla seduta si è concentrato anche sul comfort di guida: la nuova forma della sella prevede una zona piatta che garantisce al pilota libertà di movimento in direzione longitudinale, migliorando il livello di comodità e permettendo a chiunque di trovare la posizione ottimale.

La posizione di guida è resa ancora più confortevole dalle nuove pedane ereditate dalla Multistrada V4 che, grazie a una distanza dalla sella aumentata di 10 mm, assicurano la giusta abitabilità anche ai piloti di statura più elevata, evitando loro di piegare eccessivamente le gambe e permettendo così una posizione più riposante durante le lunghe percorrenze.

Un altro importante campo di miglioramento è la riduzione del peso della moto che, attraverso il lavoro svolto su tanti elementi, ha portato a un risultato di alleggerimento di ben 5 kg rispetto alla Multistrada 950.
L’aggiornamento del motore ha garantito un risparmio di circa 2 kg, tra frizione (1,5 kg) e relativo coperchio, tamburo cambio e bielle. Nel veicolo varie parti sono state alleggerite, tra cui gli specchietti, di derivazione Multistrada V4, le flange disco freno anteriore e, soprattutto, i cerchi: la nuova Multistrada V2 monta infatti i cerchi derivati dalla Multistrada V4, più leggeri di circa 1,7 kg, che generano un miglioramento importante nel comportamento dinamico del veicolo. Nel catalogo Ducati Performance sono disponibili i cerchi a raggi, anche essi alleggeriti in maniera importante.

La Multistrada V2 è equipaggiata di serie con un pacchetto elettronico di ultima generazione che offre tutto ciò che è necessario per viaggiare in comodità e sicurezza. Il pacchetto comprende l’ABS Cornering, che garantisce grande sicurezza in fase di frenata anche in curva, il Vehicle Hold Control, che rende semplice la partenza su strade in pendenza, il Ducati Traction Control, i 4 Riding Mode (Sport, Touring, Urban, Enduro) completamente configurabili dall’utente e la novità del sistema Ducati Brake Light, che in caso di brusca frenata attiva automaticamente il lampeggio della luce posteriore in modo da segnalare opportunamente la condizione di brusco rallentamento.
Nella versione S il viaggio diventa a 5 stelle grazie ad un pacchetto full-optional di riferimento per il segmento, che vede l’aggiunta delle sospensioni elettroniche Skyhook, del Cruise Control, del proiettore full LED dotato della funzione Ducati Cornering Lights che ottimizza l’illuminazione della sede stradale in base all’inclinazione della moto, del Ducati Quick Shift Up & Down, del sistema Hands Free, del cruscotto TFT a colori da 5” ad alta risoluzione con interfaccia intuitiva e dei comandi al manubrio retroilluminati.

La gamma colori è composta dalla classica colorazione “Rosso Ducati” con cerchi neri, disponibile sia per Multistrada V2 che per Multistrada V2 S, insieme alla nuova livrea “Street Grey” con telaio nero e cerchi “Rosso GP”, ordinabile solamente per la versione S.

Per la famiglia Multistrada V2 esistono due allestimenti che possono essere ordinati direttamente dalla fabbrica. L’allestimento Essential è disponibile sia per Multistrada V2 che per Multistrada V2 S, mentre l’allestimento Travel, con borse laterali, manopole riscaldate e cavalletto centrale, è ordinabile solamente per la versione S.

Nel catalogo Ducati Performance sono inoltre presenti una serie di accessori disegnati su misura per esaltare il carattere e le qualità della Multistrada V2.

La Multistrada V2 sarà disponibile nelle concessionarie della rete Ducati a partire dal mese di novembre 2021, anche in versione depotenziata per i possessori di patente A2. In Italia, su tutte le Rosse di Borgo Panigale a 35 kW, per incentivare l’ingresso dei giovani appassionati al mondo delle due ruote, Ducati offre un’agevolazione di 1.000 € sul prezzo di listino.

Su tutti i modelli della famiglia Multistrada, Ducati offre inoltre l’esclusiva garanzia “4Ever Multistrada”, valida per 4 anni a chilometraggio illimitato, garantita dall’intera rete di concessionari della Casa Bolognese.

Giovedì 30 settembre alle 16.00 andrà in scena il primo appuntamento con la web series Ducati World Première 2022: un percorso a episodi attraverso cui la Casa motociclistica bolognese mostrerà agli appassionati di tutto il mondo i nuovi modelli della gamma Ducati 2022. Tutte le puntate saranno visibili sul sito Ducati.com, sul canale YouTube e sui social della casa di Borgo Panigale.
La stagione culminerà il 9 dicembre 2021, quando Ducati svelerà la novità tanto attesa: la DesertX.

La DesertX è la nuova Adventure bike di Ducati pensata per offrire grandi capacità off-road grazie ad una ciclistica tutta nuova disegnata intorno alla ruota anteriore da 21” e sfrutterà le prestazioni e l’affidabilità del motore Testastretta da 937 cmraffreddato a liquido.

Che si tratti di esplorare le colline dietro casa, sfidare il deserto o scoprire nuovi sentieri di montagna, la nuova Ducati DesertX è la moto che consentirà ai motociclisti di trasformare in realtà i sogni di viaggio più avventurosi.

Di seguito il calendario di tutte le puntate della web series Ducati World Première 2022:

30 settembre 2021: Ducati World Première – Episodio 1 | Your everyday wonder
14 ottobre 2021: Ducati World Première –Episodio 2 | Mark your roots
28 ottobre 2021: Ducati World Première – Episodio 3 | Rule all mountains
11 novembre 2021: Ducati World Première – Episodio 4 | A new Fighter in town
25 novembre 2021: Ducati World Première – Episodio 5 | The evolution of Speed
9 dicembre 2021: Ducati World Première – Episodio 6 | Dream Wilder – DesertX

Nello stabilimento di Borgo Panigale è cominciata la produzione della Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary, la moto in serie numerata che Ducati ha realizzato per omaggiare la leggendaria carriera di Troy Bayliss, in occasione del ventesimo anniversario dalla conquista del Campionato Mondiale Superbike 2001. A partire dal mese di ottobre la moto sarà disponibile nelle concessionarie della rete Ducati.
Questo speciale modello è entrato fin da subito nel cuore dei fan di Troy in tutto il mondo. Infatti, fin dai primi giorni dopo la presentazione in occasione della gara WSBK di Assen, la moto è stata ordinata da tantissimi appassionati, coprendo già larga parte della produzione dei prossimi mesi.

Presentata in un episodio della Ducati World Première 2022 con Troy Bayliss protagonista (qui il link al video ), la versione “Bayliss 1st Championship 20th Anniversary” è realizzata partendo dalla base della Panigale V2 e si caratterizza per la livrea celebrativa, la cui grafica si ispira a quella della 996 R che nella stagione 2001 ha accompagnato il pilota australiano alla conquista del primo dei suoi tre titoli mondiali, rivisitandone colori e tagli. Il rosso Ducati è il colore principale della moto e si unisce al verde e al bianco in un tributo all’italianità della Casa motociclistica bolognese, mentre sui lati e sul frontale spiccano l’iconico n°21, numero di gara di Troy Bayliss, e il logo Shell, che rafforzano visivamente il legame con la moto da corsa. Sul serbatoio è riprodotto l’autografo di Troy, mentre sulla piastra di sterzo in alluminio ricavata dal pieno sono riportati il nome della moto e la numerazione progressiva di questo modello speciale.

Per rendere la moto ancora più efficace nella guida in pista, Ducati ha scelto di dotare la Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary della componentistica Öhlins. La forcella NX30 e l’ammortizzatore posteriore TTX36 garantiscono massima scorrevolezza e sono progettati per ottenere le migliori prestazioni in circuito, con un assetto che rende la moto più precisa e offre al pilota un maggior feeling e un maggior supporto in tutte le fasi di guida. L’ammortizzatore di sterzo, grazie alle regolazioni di cui è dotato, permette di personalizzarne la taratura adattandola allo stile di guida e alle caratteristiche del tracciato.

Rispetto alla versione standard, la Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary è anche più leggera di 3 kg , grazie all’adozione della batteria agli ioni di litio e alla scelta della configurazione monoposto che richiama esplicitamente il look della moto da gara (sella passeggero e pedane sono disponibili nell’equipaggiamento a corredo).

L’equipaggiamento è completato dalle manopole sportive, dalla cover del finale del silenziatore in fibra di carbonio e titanio e dalla sella pilota realizzata abbinando due diversi materiali tecnici con doppia cucitura rossa. Sulla sella è ricamato il numero 21 di Troy in bianco affiancato da due bande verticali di colore verde e rosso a comporre la bandiera italiana.

 Il 21 è un numero magico per Ducati da quando Troy Bayliss lo ha scolpito con le sue vittorie nella storia del motociclismo. Proprio nel 2021, a vent’anni dalla conquista del Campionato Mondiale Superbike 2001, Ducati omaggia la leggendaria carriera del pilota australiano dedicandogli una moto speciale, prodotta in serie numerata, che celebra il primo dei tre titoli WorldSBK vinti da Bayliss: nasce così la Ducati Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary.

Il legame tra Bayliss e Ducati Corse nel Campionato Mondiale Superbike è una delle storie più affascinanti dell’universo del motorsport. Il risultato di questa bellissima avventura sono 52 vittorie, 94 podi e ben tre titoli mondiali (2001, 2006 e 2008) conquistati con tre moto diverse: le bicilindriche 996 R, 999 R e 1098 R. Troy Bayliss è stato l’unico motociclista nella storia capace di vincere in MotoGP e nel WorldSBK nella stessa stagione (2006) e le sue imprese in gara hanno impresso indelebilmente il nome dell’australiano nel cuore di tutti i Ducatisti. Ora l’intesa vincente tra Ducati e “Baylisstic” si riaccende con la creazione di questa moto celebrativa, il cui nome è stato scelto direttamente dal pilota, che ha contribuito attivamente anche alla creazione del concept grafico.

Realizzata partendo dalla base della Panigale V2, la versione “Bayliss 1st Championship 20th Anniversary” si caratterizza per la speciale livrea , la cui grafica si ispira a quella della 996 R che nella stagione 2001 ha accompagnato Bayliss alla conquista del suo primo titolo mondiale, rivisitandone colori e tagli. Il rosso Ducati è il colore principale della moto e si unisce al verde e al bianco in un tributo all’italianità della Casa motociclistica bolognese, mentre sui lati e sul frontale spiccano l’iconico n°21, numero di gara di Troy Bayliss, e il logo Shell, che rafforzano visivamente il legame con la moto da corsa. Sul serbatoio è riprodotto l’autografo di Troy, mentre sulla piastra di sterzo in alluminio ricavata dal pieno sono riportati il nome della moto e la numerazione progressiva di questo modello unico.

Per rendere la moto ancora più efficace nella guida in pista, Ducati ha scelto di dotare la Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary della componentistica Öhlins . La forcella NX30 e l’ammortizzatore posteriore TTX36 garantiscono massima scorrevolezza e sono progettati per ottenere le migliori prestazioni in circuito, con un assetto che rende la moto più precisa e offre al pilota un maggior feeling e un maggior supporto in tutte le fasi di guida. L’ammortizzatore di sterzo, grazie alle regolazioni di cui è dotato, permette di personalizzarne la taratura adattandola allo stile di guida e alle caratteristiche del tracciato.

Rispetto alla versione standard, la Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary è anche più leggera di 3 kg, grazie all’adozione della batteria agli ioni di litio e alla scelta della configurazione monoposto che richiama esplicitamente il look della moto da gara (sella passeggero e pedane sono disponibili nell’equipaggiamento a corredo). 

L’equipaggiamento è completato dalle manopole sportive, dalla cover del finale del silenziatore in fibra di carbonio e titanio e dalla sella pilota realizzata abbinando due diversi materiali tecnici con doppia cucitura rossa. Sulla sella è ricamato il numero 21 di Troy in bianco affiancato da due bande verticali di colore verde e rosso a comporre la bandiera italiana. La moto monta inoltre le pompe freno e frizione autospurganti con serbatoi olio in colorazione fumè.

La Panigale V2 è la super-mid delle sportive Ducati e rappresenta il modello d’ingresso alla famiglia Panigale. È spinta dal bicilindrico Superquadro da 955 cm³ (conforme alla normativa Euro 5), con una potenza massima di 155 CV a 10.750 giri/minuto e una coppia massima di 104 Nm a 9.000 giri/minuto. La ciclistica è basata sul telaio monoscocca, mentre il design elegante e sportivo si ispira a quello della Panigale V4.

Il pacchetto elettronico, dedicato alla sicurezza attiva e al controllo della dinamica del veicolo, prevede la funzionalità “cornering” applicata all’ABS Bosch, il cambio elettronico con funzionamento anche in scalata e i controlli di trazione, freno motore e impennata (Ducati Quick Shift, Ducati Traction Control, Ducati Wheelie Control, Engine Brake Control). Tutti i controlli sono integrati nei tre Riding Mode (Race, Sport e Street) modificabili tramite il cruscotto TFT a colori da 4,3″ con grafica e interfaccia studiate per rendere intuitiva la navigazione del menù e la regolazione dei settaggi, oltre che l’immediata identificazione del Riding Mode selezionato.

La moto è stata presentata ufficialmente da Ducati attraverso un episodio speciale della Ducati World Première (qui il link per vederlo ) realizzato al Museo Ducati, in pista e a casa di Bayliss in Australia. Alla presentazione delle caratteristiche della moto e al racconto dell’incredibile rapporto tra Ducati e “Baylisstic” hanno contribuito l’Amministratore Delegato Claudio Domenicali, il Team Manager Ducati Corse Davide Tardozzi, al fianco di Bayliss per tutta la sua carriera in Ducati, il Direttore del Centro Stile Ducati Andrea Ferraresi e l’Head of Product Communications di Ducati Giulio Fabbri, oltre allo stesso Troy che ha condiviso con i Ducatisti i suoi ricordi e le emozioni più memorabili vissute in sella.

Anche l’universo World Superbike renderà omaggio alla carriera di Bayliss in occasione del Round 5 della stagione, in programma nel weekend sul tracciato di Assen. Nella giornata di venerdì 23 luglio alle 13.00 il campione australiano sarà protagonista di una conferenza stampa virtuale al Paddock Show insieme al Direttore Sportivo Ducati Corse Paolo Ciabatti, in cui saranno ricordate le fasi salienti della vittoria del primo titolo di Troy, conquistato proprio sul circuito olandese. Domenica 25 luglio alle 12.05, dopo la SuperPole Race, la Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary compirà un giro d’onore in pista, guidata dal pilota ufficiale dell’Aruba.it Racing – Ducati Team Michael Ruben Rinaldi, che gareggia nel WorldSBK con lo stesso numero di Bayliss.

Il ventesimo anniversario dalla conquista del primo titolo di Troy Bayliss con Ducati è celebrato a Borgo Panigale con una mostra temporanea all’interno del Museo Ducati dal titolo “Troy Story: the Legend of a Champion” che espone le moto con cui Troy è stato in grado di scrivere pagine memorabili nella storia del motociclismo. La mostra è visitabile fino al 19 settembre 2021 (qui maggiori informazioni sulle visite al Museo Ducati).

La Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary sarà disponibile nei concessionari della rete Ducati a partire da fine settembre 2021 al prezzo di 20.990 € franco concessionario (prezzo riferito al mercato italiano).

Presso il Misano World Circuit Marco Simoncelli venerdì 16 luglio 2021 debutta il DRE Champs Day, il format pensato da Ducati per consentire ai suoi appassionati di vivere una doppia esperienza da sogno: girare in sella a una Panigale su uno dei tracciati più noti al mondo e conoscere di persona i piloti Ducati che gareggiano nel World Superbike Championship. A Misano saranno presenti Scott Redding e Michael Rinaldi (Aruba.it Racing Team), Michele Pirro (collaudatore ufficiale Ducati), Axel Bassani (Motocorsa Racing Team) e Tito Rabat (Barni Racing Team), che si alleneranno in vista del round di Assen e saranno a disposizione dei partecipanti all’evento.

Il pacchetto creato per il DRE Champs Day prevede 3 sessioni di guida in pista in sella alla Panigale V2 o alla Panigale V4 S con gli esperti istruttori del DRE che faranno da apripista. Prima di iniziare a divertirsi in sella alla propria Ducati preferita, i partecipanti avranno l’esclusiva possibilità di farsi spiegare i segreti del tracciato di Misano direttamente da Scott Redding e Michael Rinaldi, di assistere all’intervento di Giovanni Crupi, ingegnere di pista di Redding, che racconterà la preparazione al weekend di gara e il lavoro sul setting della moto di Scott, e anche di raccogliere il briefing dal direttore tecnico della DRE Racetrack Academy Dario Marchetti.

Durante il DRE Champs Day ci sarà anche uno spazio dedicato ai giovani piloti tra i 18 e i 24 anni muniti di patente A2 con il “DRE Rookie Essentials” , una versione ridotta del collaudato format “DRE Rookie Academy”, in cui i motociclisti più giovani alterneranno un momento di didattica ad alcuni esercizi pratici svolti nel paddock del circuito di Misano, orientati a migliorare il controllo e lo stile di guida. Le moto della gamma Ducati a disposizione per questa attività sono il nuovo Monster, la SuperSport 950 e le “800” della famiglia Scrambler®.

Nel corso della giornata del 16 luglio sarà inoltre possibile per chiunque (previa prenotazione e sino ad esaurimento posti) effettuare un test ride in sella alla Multistrada V4 S in un percorso con partenza dal circuito di Misano, studiato ad hoc per poter apprezzare a pieno le qualità della moto, accompagnati da un team di professionisti Ducati per tutta la durata dell’esperienza. Gli appassionati di e-bike potranno invece scoprire le prestazioni delle Mountain Bike elettriche Ducati powered by Thok, TK-01 RR e Mig-S , in un tour organizzato sulle splendide colline romagnole.

Per ulteriori informazioni sul programma, i prezzi e le modalità di partecipazione al DRE Champs Day è possibile visitare la sezione dedicata del sito Ducati.com (qui il link), dove le iscrizioni sono già aperte. Per prenotare gratuitamente la sessione di test ride su Multistrada V4 S o sulle e-bike Ducati powered by Thok è sufficiente scrivere una mail a experience@ducati.com, attendere la conferma della disponibilità e presentarsi il 16 luglio con abbigliamento idoneo.

Grande successo per Ducati che in collaborazione con il pilota e Youtuber Luca Salvadori ha portato una Panigale V4 S di serie, accessoriata solo con gruppo di scarico completo racing Ducati Performance, gomme slick Pirelli e pastiglie freno racing a trionfare nel round di Cremona del Trofeo MotoEstate, uno dei più conosciuti trofei amatoriali in Italia.

Nel corso del weekend del 29-30 maggio Salvadori ha conquistato anche la pole position facendo segnare il nuovo record del circuito (1’31’’945) e il miglior giro in gara, chiudendo un fine settimana perfetto. Il successo conquistato da Salvadori conferma una volta di più la bontà del progetto Panigale V4 e della sua qualità “pronto gara”. Luca ha corso con ABS attivo (la Panigale V4 è l’unica modo al mondo a disporre di un “cornering Only Front racing”) e sospensioni elettroniche, dimostrando che è possibile essere competitivi in questo tipo di competizioni con una moto di serie.

 A sei mesi dalla sua introduzione sul mercato, la famiglia Ducati Multistrada V4 ha raggiunto il traguardo dei 5.000 modelli venduti. La moto numero 5.000 è stata acquistata dal Ducatista tedesco Karl-Heinz Lebensieg, che ha ordinato una versione V4 S Sport in configurazione Full presso il dealer Ducati di Ingolstadt.

Per celebrare questa occasione il Sig. Lebensieg è stato invitato presso il concessionario di Ingolstadt da Ducati Motor Deutschland, dove ha ricevuto una riproduzione scultorea della Multistrada V4 insieme ad una lettera personale che certifica il numero di serie della moto.  

Presentata al mondo nel corso della Ducati World Première 2021, la Multistrada V4 è una moto in cui le prestazioni e la sportività Ducati si uniscono a un comfort di marcia senza precedenti e a una versatilità che le consente di essere efficace su tutte le strade e in tutte le condizioni di guida. Equipaggiata dal motore V4 Granturismo, la Multistrada V4 presenta intervalli di manutenzione da primato (controllo gioco valvole ogni 60.000 km), offre un sistema integrato di navigazione con mappe dedicate visualizzabili direttamente sull’ampio cruscotto ed è la prima moto al mondo dotata di radar anteriore e posteriore.

Per venire incontro alle differenti esigenze dei suoi clienti, Ducati ha realizzato diverse configurazioni per i modelli che compongono la famiglia Multistrada V4. Il configuratore online , disponibile sul sito Ducati.com, consente di esplorare queste possibilità e personalizzare la moto scegliendo i pacchetti di accessori e le variazioni estetiche più adatte alle proprie necessità, per poi inviare il modello ideale direttamente al dealer di fiducia.

Tutti i modelli della famiglia Multistrada sono ordinabili presso i concessionari della rete Ducati. La versione standard è proposta nella sportiva colorazione Rosso Ducati, mentre il modello V4 S è presente, oltre che in rosso, anche nella colorazione Aviator Grey, e può essere richiesto con uno dei pacchetti di configurazione disponibili (Essential, Travel, Radar, Performance, Full), sia con i cerchi in lega che con i cerchi a raggi. La terza versione della gamma è la Multistrada V4 S Sport, che offre una livrea dedicata particolarmente grintosa e il pacchetto Performance di serie con scarico Akrapovič e parafango anteriore in carbonio.

A partire dal 21 maggio, il Museo Ducati riapre le sue porte e torna a essere visitabile nelle giornate di venerdì, sabato e domenica. Ducati inizia quindi il processo di riapertura al pubblico partendo proprio dalle sale del suo Museo, uno dei luoghi più iconici da visitare per tutti gli appassionati delle due ruote e del motorsport.

Durante i mesi di chiusura dovuti alla pandemia, Ducati ha esteso il processo di digitalizzazione anche al Museo Ducati, ampliando l’offerta digitale della Borgo Panigale Experience attraverso i “Museo Ducati Online Journey”Vere e proprie visite guidate fruibili da PC, tablet o Smart TV , accompagnati virtualmente dalle esperte guide del Museo, per scoprire anche da remoto il luogo in cui la Casa motociclistica condivide con tutti i fan la sua essenza e la sua storia. I “Museo Ducati Online Journey” restano disponibili per tutti coloro che ancora non possono recarsi in visita a Borgo Panigale.

A partire dal 22 maggio, l’offerta della Borgo Panigale Experience digitale si arricchisce dei “Ducati Factory Online Journey”. Le affascinanti visite allo stabilimento Ducati, al momento sospese per ragioni legate al Covid, possono essere vissute da remoto prenotando la visita guidata online delle aree produttive dello stabilimento Ducati.

Durante il tour virtuale gli utenti saranno accompagnati da una guida che mostrerà dove e come nascono le moto Ducati, passando attraverso il reparto delle lavorazioni meccaniche, l’area di assemblaggio motori e le linee di assemblaggio veicolo, fino al collaudo e le spedizioni. Un’esperienza unica per tutti gli appassionati di moto, meccanica ed ingegneria.

Sia per gli Online Journey in Fabbrica, sia per quelli nel Museo Ducati, è prevista la possibilità di fare domande alla guida attraverso la sezione Domande e Risposte della piattaforma. La programmazione e i biglietti per la Borgo Panigale Experience digitale (Museo Ducati e Fabbrica Ducati Online Journey) sono disponibili sulla piattaforma di ticketing.

La visita in presenza del Museo Ducati è disponibile solo su prenotazione venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00; sabato e domenica dalle 9.00 alle 18.00. Il biglietto di accesso deve essere acquistato sulla piattaforma online dedicata.

Al fine di garantire la sicurezza e la tutela della salute di visitatori e lavoratori, gli accessi alla struttura avverranno con ingressi a numero limitato. Per accedere allo stabilimento e per l’intero periodo di permanenza all’interno dell’area aziendale sarà necessario rispettare le regole prestabilite dalla Task Force Covid-19 interna, descritte anche sui biglietti d’ingresso.

Dal 10 maggio fino al 10 luglio 2021 in Italia è possibile partecipare al “Monster Italian Virtual Tour”il concorso organizzato da Ducati che mette in palio un Monster come premio per la miglior fotografia del nuovo modello Ducati insieme alle bellezze della penisola italiana, realizzata utilizzando la tecnologia della realtà aumentata “Monster Experience AR”.

Avvicinarsi ai motociclisti utilizzando anche tecnologie e strumenti innovativi è uno degli obiettivi di Ducati, che con il lancio di questo concorso e l’applicazione della realtà aumentata a uno dei suoi nuovi modelli, prosegue nel suo percorso di digitalizzazione, già ben delineato da iniziative come i “Museo Ducati Online Journey”, che offrono la possibilità di visitare il Museo Ducati da remoto, e l’aggiornamento costante del configuratore web, che consente agli appassionati di visualizzare le moto in gamma e creare la Ducati dei propri sogni, scegliendo gli accessori preferiti.

Partecipare al contest “Monster Italian Virtual Tour” è molto semplice: è infatti sufficiente accedere al sito del concorso (a questo link ) e compilare il form dedicato. A questo punto il sistema inoltra via mail un link per accedere alla piattaforma “Monster Experience AR”, dove è possibile visualizzare l’immagine virtuale del Monster sullo schermo del proprio smartphone o tablet inserita nell’ambiente che si sta inquadrando con la fotocamera e scattare le fotografie. Una volta scelto lo scatto migliore basterà pubblicarlo sul proprio profilo Instagram inserendo l’hastag #MonsterVirtualTour e taggando @ducati nella descrizione. I criteri con i quali Ducati eleggerà il vincitore sono: qualità della foto, creatività del contesto, visibilità della moto e veridicità della foto, ossia quanto la foto sembra reale.

La piattaforma di realtà aumentata mette a disposizione degli utenti entrambe le versioni, Monster e Monster Plus, in tutte e tre le colorazioni disponibili (Ducati Red, Aviator Grey e Dark Stealth). L’immagine realistica in 3D permette di apprezzare il design moderno, sportivo ed essenziale della moto e di scoprirne tutti i dettagli da vicino. Gli appassionati hanno così la possibilità di visualizzare il nuovo Monster all’interno del proprio garage, parcheggiato a lato della strada preferita o in qualsiasi altro luogo. Inoltre, la tecnologia AR consente di modificare le dimensioni o ruotare il Monster come si desidera e di condividere le foto con gli amici o con il dealer di fiducia prima di prenotare il test ride.

Il nuovo Monster è un concentrato di divertimento ed è pronto ad appassionare nuove generazioni di Monsteristi grazie a performance brillanti e facili da gestire, ciclistica agile e intuitiva e dotazione elettronica allo stato dell’arte . Le moto sono ordinabili nei concessionari della rete Ducati anche in versione depotenziata per i possessori di patente A2. Su tutte le Rosse di Borgo Panigale a 35 kW Ducati offre un’agevolazione di 1.000 € sul prezzo di listino.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione e di funzionamento del concorso “Monster Italian Virtual Tour” è possibile consultare il regolamento completo online.