Archivio per la categoria ‘Pramac’

Johann Zarco chiude in ottava posizione al GP di Spagna,
Tito Rabat in diciottesima.
Partenza difficile per Johann che perde qualche posizione e si ritrova ad inseguire il gruppo di testa che aveva preso il distacco dopo le prime curve.
Una buona gara del pilota francese che ha mantenuto un buon passo per tutti i 25 giri,
chiudendo in ottava posizione e conquistando 8 punti molto importanti per la classifica.
Positiva la gara di Tito che in questi giorni è riuscito a prendere sempre più confidenza con la moto e a portare a termine una buona gara dopo solo poche sessioni a disposizione per tornare nel mood MotoGP.

Johann Zarco

Abbiamo portato a casa 8 punti che sono sempre importanti,
ho commesso alcuni errori in partenza e nelle prime curve, ma il passo era buono e non mi voglio lamentare.
Complimenti alla Ducati che ha fatto un lavoro in credibile, sono molto felice per Jack e Pecco che se lo sono meritati!

Tito Rabat

Sono contento della gara, ho preso sempre più confidenza,
lottare a questo livello non è mai facile.
Voglio ringraziare per l’opportunità che mi è stata data e mi sono divertito moltissimo.

Si aprono le danze al GP di Spagna, dopo la prima giornata di prove libere Johann Zarco chiude in nona posizione e Tito Rabat in ventitreesima posizione nella classifica combinata.
Johann Zarco parte in maniera positiva e fa segnare il sesto tempo nelle FP1, durante FP2 lavora insieme al team per raggiungere un livello di confidenza maggiore con la moto per poter spingere di più. Segna il suo miglior crono di 1:37.888 al sedicesimo giro della sessione pomeridiana.
Tito Rabat ha avuto il primo contatto con la moto  questa stamattina nelle FP1, una prima sessione positiva per il pilota spagnolo che gli è servito per rompere il ghiaccio.
Nel pomeriggio nonostante una scivolata senza conseguenze migliora il suo tempo di 5 decimi (1:39.023) rispetto alle FP1.

Johann Zarco

Sono contento di questa giornata,
abbiamo lavorato molto bene insieme al team, ci siamo focalizzati sugli assetti per migliorare il più possibile il feeling.
Sarà molto importante fare un buon tempo domani mattina e rimanere in top ten.

Tito Rabat

Sono molto felice di aver avuto l’occasione di tornare in MotoGP e correre con una moto ufficiale.
Questa mattina mi sentivo bene e abbiamo lavorato per cercare di acquisire più confidenza possibile con la moto.
Ho commesso un errore nelle FP2 e sono scivolato, ma sono comunque contento perché ho migliorato il mio tempo rispetto alla mattina.

Doppio podio per Pramac Ducati, seconda posizione per Johann Zarco e terza posizione per Jorge Martín.
Johann Zarco è leader del Motomondiale con 40 punti.
Protagonista di diversi duelli conclude in maniera eccellente un fine settimana perfetto.
Jorge Martín impressiona e stupisce, leader dall’inizio fino a pochi giri dalla fine, conquista il suo primo podio nella classe regina al suo secondo GP. Il Rookie Spagnolo che già ieri aveva fatto emozionare con la Pole oggi ci ha fatto sognare.

Johann Zarco

Prima di tutto complimenti a Jorge, una gara impressionante, è stato bravissimo.
Io sono contentissimo, avevo il feeling giusto, mi sentivo bene e sapevo di poter fare un’ottima gara.
Con questa moto e questo team possiamo toglierci davvero grandi soddisfazioni.

Jorge Martín

Non ci credo ancora,
una gara bellissima, non ci sono parole.
Solo ieri non avrei mai pensato di poter salire sul podio e invece oggi si corona un sogno.
Sono molto soddisfatto di me e del team, meglio non sarebbe potuta andare.

Pramac Racing illumina il Losail Circuit, una giornata da incorniciare per il team di Paolo Campinoti che domani vedrà partire entrambi i piloti dalla prima fila sulla griglia di partenza.
Strabiliante performance  di Jorge Martin che con il crono di 1:53.106  firma la sua prima pole position nella classe regina dopo neanche un mese dal suo esordio in MotoGP.
Johann Zarco, leader dopo le FP4, all’ultimo giro della seconda run della Q2 fa segnare il tempo di1:53.263 che gli vale la seconda posizione.
Una giornata che rimarrà nella storia del Team Pramac Racing che non avrebbe potuto iniziare al meglio il suo ventesimo anno in MotoGP.

Jorge Martín

Una delle giornate più belle della mia vita,
non potrei essere più felice di così.
Stamattina non avrei di certo pensato di poter fare la pole e invece eccoci qui.
Voglio ringraziare il mio team perché insieme stiamo facendo un lavoro incredibile.
Partire dalla prima fila mi darà un buon vantaggio e se riuscirò a fare un buon uso delle gomme penso potrò fare una bella gara.

Johann Zarco

Una gran giornata per me e per tutto il team,
contentissimo dell’ultimo giro che ho fatto nella seconda run che è stato anche il mio miglior tempo segnato qui in Qatar.
Incredibile la prestazione del mio compagno di squadra, sono molto felice per lui.
Domani abbiamo la possibilità di fare davvero una grande gara.

Johann Zarco è salito sul secondo gradino del podio sul Circuito di Losail, teatro questo fine settimana del primo Gran Premio della stagione 2021. In un GP estremamente impegnativo, che ha messo a dura prova moto e piloti, il pilota del Team Pramac Racing ha saputo gestire al meglio la sua strategia di gara.

Scattato dalla seconda fila, Johann Zarco si è portato in quarta posizione dopo la partenza, girando fin da subito con un ritmo costante. Sorpassa il compagno di squadra Martin e poco dopo Jack Miller e si piazza in seconda posizione, dove rimarrà fino alla fine della gara.
Una gara magistrale per il pilota Francese che non commette errori, sfrutta al massimo la potenza del motore e rimane costante dall’inizio alla fine.

Jorge Martin impressiona da subito con una partenza incredibile guandagnando 11 posizioni piazzandosi in P3 dopo la prima curva.
Il rookie Spagnolo a metà gara sta ancora lottando contro i piloti più esperti della MotoGP.
Chiude in quattordicesima posizione dando ancora una volta prova del suo grande talento.

Johann Zarco

Sono felicissimo,
sapevo di poter fare una bella gara, avevo buone sensazioni.
Con questo Team e con questa moto so di poter fare grandi cose e oggi ne è stata la dimostrazione.
Sono stato costante e abbiamo usato la strategia giusta e la potenza del motore ha sicuramente aiutato.

Jorge Martín

Una partenza incredibile, ero quasi incredulo,
ma consapevole che ancora quelle non siano le mie posizioni.
Ho fatto una buona gara, sono davvero contento, so di poter migliorare tanto e mi trovo benissimo con questa moto.
Il mio obiettivo è riuscire ad essere in top ten.

I due piloti del Pramac Racing Team, Johann Zarco e Jorge Martín anche oggi in azione sul Circuito di Losail per affrontare la penultima giornata di test ufficiali in Qatar.

Zarco conquista il nono tempo chiudendo con il crono di 1:54.056 segnato al 53esimo giro di 71 totali.
Il pilota Francese oggi è stato impegnato nel raccogliere più informazioni possibili per avere un maggior controllo sulla moto e capire in quali aspetti può ancora migliorare.

Giornata positiva anche per Martín, nonostante una scivolata senza conseguenze alla curva 15.
Il pilota Spagnolo quest’oggi prova per la prima volta un long run di 14 giri e un time attack, fondamentali per raccogliere importanti riferimenti in previsione gara.
Jorge ha percorso un totale di 42 giri, fermando il cronometro sull’ 1:54.483 a 4 millesimi dalla top ten chiudendo in 14esima posizione.

Jorge Martín

Oggi abbiamo provato per la prima prova il time attack e un long run,
sono molto soddisfatto, sia per il tempo che sono riuscito a segnare sia di come stiamo lavorando.
Una giornata molto produttiva che mi ha aiutato a capire tante cose, soprattutto vedo che stiamo facendo dei grandi passi in avanti giorno dopo giorno e questo mi aiuta ad avere sempre più confidenza.

Johann Zarco

Avevamo in mente di fare un long run a fine giornata per raccogliere più informazioni sul comportamento che potrebbe avere della moto in condizioni di gara ma c’è stato più lavoro del previsto da fare.
Una giornata molto stimolante, ho fatto 71 giri, abbiamo lavorato su tanti aspetti per migliorare ancora di più il feeling e il controllo.
Sono convinto che continuando a lavorare così potremmo toglierci belle soddisfazioni.

Una domenica molto positiva per Pramac Racing, che si conferma uno tra i Team più competitivi di questo primo GP.
Nel giorno che tanto aspettavamo entrambi i piloti hanno dato prova delle loro grandi potenzialità.
Jack Miller e Pecco Bagnaia compiono una partenza straordinaria e si portano rispettivamente in terza e quarta posizione.
Jack è protagonista di una gara sensazionale, che lo vede arrivare in seconda posizione in costante duello con M.Vinales.
Proprio negli ultimi giri viene sorpassato da Dovizioso e chiuderà una gara spettacolare al quarto posto a + 6.668 dal leader.
Pecco si conferma anche oggi in grande forma; un’ottima partenza e una grande costanza gli permettono di rimanere nei Top 5 per 15 giri.
Pecco conquista un’importante settimo posto a conclusione di un fine settimana a dir poco perfetto.

Pecco Bagnaia

Sono abbastanza contento. I primi giri quando ero nel gruppo di testa ho cercato di gestire al meglio la gara che sarebbe stata lunga. Non ho voluto esagerare per non consumare le gomme però purtroppo alla fine si sono consumate comunque. Il prossimo weekend saremo avvantaggiati perché sappiamo già le gomme per la gara e potrò concentrarmi e migliorare sul resto. Posso dire che la gara di oggi ci è servita molto per prepararci alla prossima visto che le condizioni saranno le stesse.

Jack Miller

E’ stata davvero una bella gara, sono contento perché sono migliorato notevolmente se facciamo un confronto con l’anno scorso qui a Jerez.
La cosa più importante è stata finire oggi, abbiamo capito tante cose, la moto era fantastica e il feeling era buono. Abbiamo saputo gestire le gomme che era uno degli aspetti più importanti.
Prendiamo il 4° posto e torneremo la prossima settimana con un quadro più chiaro in mente.

Le prove libere del primo round della stagione 2020 di MotoGp si chiudono con sensazioni molto positive per i due piloti di Pramac Racing. Jack Miller conquista agevolmente la Top 10 e Francesco Bagnaia è protagonista di una progressione convincente nella FP2; purtroppo l’alta temperatura del circuito e il vento non hanno  permesso ai piloti di migliorare i tempi raggiunti nella  prima sessione.
Jack Miller e Francesco Bagnaia chiudono la giornata rispettivamente al 6° e 18° posto.
Jack è stato molto incisivo nella FP1 dove ha chiuso in sesta posizione con il miglior tempo di 1:37.487 al quindicesimo giro. Nelle FP2 ha trovato delle difficoltà causate dal vento e dal caldo, ma ha saputo sfruttare questa sessione per migliorare alcuni aspetti tecnici provando diversi set up.
Il feeling di Pecco Bagnaia cresce giro dopo giro, concentratosi più sugli aspetti tecnici che sulla velocità durante la FP1.
Il pilota italiano chiude in Top Ten nella FP2 con il miglior tempo di 1: 38.625 conquistato nel quinto giro.

Pecco Bagnaia

Durante le FP1 non ho messo le gomme nuove, abbiamo preferito concentrarci sul passo visto che l’anno scorso ho sempre fatto molto fatica a lavorare con gomme usate. Nelle FP2 siamo stati davvero efficaci sia sul tempo che sul passo, ed è molto importante in previsione della gara e delle qualifiche, perché saranno queste le condizioni della pista e dovremo gestire bene il caldo. Mi sto trovando molto bene con la mia moto, siamo molto forti in staccata e riesco a guidare come voglio.

Jack Miller

Sono Molto contento della prima vera giornata di Campionato, oggi pomeriggio ho faticato un po’ a causa del vento e del caldo.
Abbiamo lavorato molto al box con il team per cercare di capire come poter migliore in certe curve.
Sicuramente un primo giorno veramente positivo e un ottimo feeling con la moto fin da questa mattina.

Questo fine settimana, 31 maggio 2020 a partire dalle ore 15:00 italiane, i piloti della MotoGP, ma anche alcuni protagonisti della Moto2 e della Moto3, torneranno a sfidarsi con il videogioco MotoGP 20 in occasione del Virtual British GP, che sarà disputato sulla versione virtuale del celebre circuito di Silverstone.

A rappresentare Ducati nella competizione, ci sarà ancora una volta il pilota collaudatore Michele Pirro, che già aveva preso parte all’ultima Virtual Race 4 sul Misano World Circuit Marco Simoncelli.

Come per le passate edizioni la gara della MotoGP, che sarà trasmessa per prima con a seguire le categorie minori, sarà disputata su 10 giri, corrispondenti al 50% della reale distanza di gara. Inoltre, i piloti saranno impegnati in una breve sessione di qualifica che stabilirà le loro posizioni in griglia di partenza. Gli highlights delle qualifiche e le gare saranno visibili sui siti motogp.com e esport.motogp.com, oltre che sui rispettivi canali ufficiali YouTube e sulle pagine Twitter, Instagram, Facebook e Twitch.

Inoltre la copertura televisiva dell’evento sarà garantita dalle principali emittenti tv nel mondo: Sky in Italia, Canal + in Francia, DAZN in Spagna, Italia, Svizzera, Germania e Austria, BT Sport nel Regno Unito, Servus TV in Austria e Germania, Fox Asia, Fox Australia, Viasat in Svezia, NBS negli Stati Uniti, Fox Brasile, ESPN in America Latina, Motorsport TV in Russia, Eurosport in India, TEN e SuperSport in Africa.

La Virtual Race 4, disputatasi lo scorso 17 maggio, ha contribuito alla creazione di diversi contenuti che hanno raggiunto decine di milioni di impressioni e interazioni. Inoltre, circa 4 milioni di minuti di video relativi all’evento sono stati visualizzati dai fans in tutto il mondo (Fonte: Dorna Sports).

Michele Pirro, (Ducati #51):
“Sono contento di poter rappresentare ancora una volta Ducati nella prossima gara virtuale! In questo tipo di competizioni succede sempre di tutto ed i risultati sono imprevedibili, ma ora inizio ad avere anche io un po’ più di esperienza con la console! Non vedo l’ora di poter sfidare nuovamente gli altri piloti della MotoGP, e provare a regalare uno spettacolo emozionante a tutti i tifosi che ci seguono da casa”.

MotoGP Line-up:
Ducati Corse: Michele Pirro
Monster Energy Yamaha MotoGP: Jorge Lorenzo
Team Suzuki Ecstar: Joan Mir
Petronas Yamaha SRT: Fabio Quartararo
Pramac Racing: Francesco Bagnaia
LCR Honda Idemitsu: Takaaki Nakagami
Aprilia Racing Team Gresini: Lorenzo Savadori
Reale Avintia Racing: Tito Rabat

Ducati Corse è lieta di annunciare che Jack Miller sarà uno dei due piloti ufficiali del Ducati Team nel Campionato Mondiale MotoGP 2021. L’azienda di Borgo Panigale e il pilota australiano, 25 anni, hanno raggiunto un accordo per la prossima stagione con un’opzione per estendere il contratto anche nel 2022.

Miller, che ha esordito in MotoGP nel 2015 a soli 20 anni, è passato in Ducati nel 2018 con il Pramac Racing Team, squadra factory-supported della casa bolognese, ed ha chiuso la scorsa stagione all’ottavo posto in classifica generale, conquistando cinque podi nel corso dell’anno.

Jack Miller: “Prima di tutto desidero ringraziare di cuore Paolo Campinoti, Francesco Guidotti e tutto il Pramac Racing Team per il grande supporto che ho ricevuto da loro nei due anni e mezzo trascorsi insieme. Per me è un onore poter proseguite la mia carriera in MotoGP con la casa di Borgo Panigale e vorrei quindi ringraziare tutto il management Ducati, Claudio, Gigi, Paolo e Davide, per aver avuto fiducia in me e avermi dato questa incredibile opportunità. Non vedo l’ora di ricominciare a correre quest’anno e sono pronto ad assumermi con il massimo impegno la responsabilità di essere un pilota Ducati ufficiale nel 2021.”

Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding:“Dal suo arrivo nel Pramac Racing Team, Jack è cresciuto costantemente, dimostrandosi uno dei piloti più veloci e talentuosi del campionato, per cui siamo contenti che abbia accettato di pilotare la Desmosedici GP ufficiale del Ducati Team il prossimo anno. Siamo convinti che Jack abbia tutte le carte in regola per poter lottare con continuità per le posizioni che contano, in ogni gara, già a partire da questa stagione con la Desmosedici GP20 del Pramac Racing Team, e di fare un ulteriore passo in avanti il prossimo anno grazie al pieno supporto del Ducati Team.”