Archivio per la categoria ‘WDW2018’


La “Race of Champions”, la sfida in pista dei piloti Ducati in sella alle Panigale V4 S, è stato uno dei momenti più emozionanti e seguiti della decima edizione del WDW2018. Subito dopo la gara le tredici moto speciali sono state messe all’asta su eBay e un crescendo di offerte ha polarizzato l’attenzione dei media e degli appassionati fino alla chiusura, avvenuta sabato 28 luglio alle ore 18.00.

Dopo le verifiche e le procedure amministrative che seguono le offerte di acquisto per un’asta su eBay, tutte le tredici Panigale V4 S (12 della gara oltre a quella preparata per Chaz Davies, infortunatosi alla vigilia del WDW e impossibilitato a partecipare) sono state aggiudicate.

Le moto sono caratterizzate da un’esclusiva livrea ispirata alla grafica della moto usata da ogni pilota in MotoGP e SBK. Sulla testa di sterzo una targhetta riporta il nome del pilota e il suo numero di gara. L’autografo indelebile apposto sul serbatoio da ogni pilota ed il certificato di autenticità, firmato direttamente da Claudio Domenicali Amministratore Delegato Ducati Motor Holding e dal pilota stesso, danno ulteriore valore a ciascuna moto. Una serie di componenti speciali utilizzati durante la “Race of Champions”, così come tutte le parti originali, scarichi compresi, necessarie per l’omologazione per uso stradale, arricchiscono ciascuna moto.

L’asta è stata molto movimentata e combattuta e, sin dalle prime offerte, ha evidenziato un grande interesse per la moto di Troy Bayliss, che ha generato una vera propria corsa al rialzo, fino ad arrivare ad un’offerta record di 120.000 euro.Altrettanta attenzione per le moto di Dovizioso, Melandri, Lorenzo, Pirro(vincitore della “Race Of Champions”) e Petrucci, che hanno ricevuto offerte tra i 40.000 e i 62.400 euro, seguite da quelle di Miller, Davies, Rabat, Forés, Abraham, Rinaldi, e Siméon.

L’asta ha raggiunto un totale di 7.084 offerte, arrivate da ogni parte del mondo, con circa 1.516 persone che hanno partecipato attivamente per aggiudicarsi una delle tredici moto proposte.
L’interesse e la curiosità per questa singolare operazione ha letteralmente scatenato anche i social, basti pensare che, nei profili ufficiali Ducati, ha raggiunto più di 7 milioni di visualizzazioni.

Ancora una volta sono apparsi straordinari l’affetto e la stima che i Ducatisti continuano ad avere per Troy Bayliss, icona delle “rosse di Borgo Panigale”, tre volte Campione del Mondo SBK e recentemente (all’età di 49 anni) vincitore di una gara SBK in Australia, ovviamente in sella a una Ducati Panigale.

E’ stato un World Ducati Week da record quello che si è chiuso ieri al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Superate le 91mila presenze in tre giorni (+13% rispetto al 2016) e grande successo per la Race of Champions del sabato che ha visto protagonisti due piloti del Barni Racing Team: Michele Pirro e Xavi Forés, primo e terzo sotto la bandiera a scacchi.
La gara, preceduta da uno spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori dell’Aeronautica Militare, è stata il momento clou del weekend. Dodici piloti Ducati di MotoGP e Superbike si sono sfidati in sella alle Ducati Panigale V4 S con livree personalizzate e hanno offerto uno spettacolo unico.
Il Campione Italiano Superbike e tester Ducati MotoGP Michele Pirro è stato il mattatore assoluto, facendo segnare pole position in qualifica (1’38.1) e dominando la gara dal primo all’ultimo giro.
Grande prestazione anche per Xavi Forés, al debutto sulla Ducati quattro cilindri, terzo in qualifica e in gara dopo una bella lotta con Tito Rabat.
Le moto di Pirro e Forés, insieme a tutte le altre della Race of Champions, sono state poi messe all’asta su Ebay per dare la possibilità agli appassionati di mettersi in garage le esclusive “rosse” di Borgo Panigale. L’asta si concluderà sabato 28 luglio.
Tanti gli eventi a cui i piloti del Barni Racing Team hanno partecipato durante il weekend. Oltre a Forés e Pirro, anche Matteo Ferrari, Samuele Cavalieri, e Luca Conforti sono stati protagonisti tra momenti in pista, interviste e sessioni di autografi.
Marco Barnabò, Principal Manager
«L’affetto del popolo ducatista ha reso indimenticabile questo weekend, devo ammettere che mi sono davvero divertito. Per noi è stato anche un “test” visto che Forés ha provato per la prima volta la Ducati Panigale V4 e le sue sensazioni, confermate dal buon risultato in pista, sono state positive. Grazie alle gare nel National Trophy con Conforti e Goi abbiamo dato a Xavi una moto con una discreta base di assetto e lui ha confermato la bontà del lavoro che abbiamo fatto fin qui. Anche Pirro è un pilota del Barni Racing Team e non avevo dubbi che sarebbe andato forte, peccato per la bandiera rossa a due giri dalla fine della gara, altrimenti avremmo potuto fare primo e secondo con due piloti della nostra squadra».

 

Si è conclusa con un’affluenza record la 10aedizione del World Ducati Week, il raduno internazionale che ogni due anni chiama a raccolta la community della Casa di Borgo Panigale. Il WDW2018 ha coinvolto ed emozionato le decine di migliaia di motociclisti, provenienti da ogni parte del mondo, che si sono dati appuntamento al Misano World Circuit ”Marco Simoncelli” da venerdì 20 a domenica 22 luglio per celebrare e condividere la passione e l’entusiasmo per Ducati.

Tantissime moto e un’affluenza incredibile di pubblico hanno caratterizzato questa grande festa. In tre giorni sono state 91.596 le presenze per questa edizione, malgrado la pioggia abbattutasi sul Misano World Circuit nella tarda mattinata della domenica che ha, inevitabilmente, condizionato gli ultimi arrivi. Un numero importante e significativo che ha permesso di superare del 13% il 2016 , quando se ne registrarono ben 81.000. I partecipanti sono arrivati in Riviera provenendo da 5 Continenti, in rappresentanza di 73 Nazioni del mondo. Al WDW2018 il 60% dei motociclisti è italiano, ma è il restante 40% che conferma il potere e l’appeal del marchio Ducati nel mondo. Da segnalare anche Ken Lu e Lv Fei, i due motociclisti cinesi partiti dallo Xinjiang (Cina) in sella alle loro Multistrada 1200 Enduro e arrivati a Bologna dopo soli 7 giorni di viaggio. Un’ impresa straordinaria, che li ha visti percorrere 7.575 km attraverso 10 paesi, per poter arrivare al raduno.

Tantissime le attività e le opportunità che hanno reso unico il WDW2018. Incontri e sessioni di autografi con i piloti Ducati, corsi di guida e test delle nuove moto, taxi-drive in pista con performanti Lamborghini, Audi e Seat, corsi di tecnica presso la Ducati University, esibizioni di stunt-man, attività e turni in pista. Tante le aree tematiche, ciascuna con attività e atmosfere diverse: la coloratissima “Land of Joy” del mondo Scrambler®, il Monster Village (con i festeggiamenti per il 25° anniversario di questa iconica moto), l’area dedicata alla Panigale e la Multistrada Experience dove era anche esposta la Multistrada Pikes Peak di Carlin Dunne, “The King of the Mountain”, vincitore della Pikes Peak 2018.
Ha destato interesse e creato lunghe code di attesa, l’esclusiva e misteriosa “preview room” che, solo per i partecipanti al WDW2018, ha permesso di vedere in anteprima una delle novità Ducati della gamma 2019.

Significativo anche il dato sull’area occupata, che ha visto un totale di circa 90.000 mq di superficie all’interno del Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, 75.000 nel paddock e oltre 15.000 dedicate all’area fuoristrada e Scrambler® Flat Race & School e DRE Safety.

Uno dei momenti più emozionanti di questa edizione WDW si è vissuto alle 13.00 di sabato 21 luglio quando è partita la “Race of Champions”, preceduta da uno spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori. La gara ha visto 12 Campioni Ducati MotoGP e SBK sfidarsi sul circuito di Misano in sella a Panigale V4 S appositamente preparate con configurazione race e livree dedicate. Uno spettacolo senza eguali, che solo Ducati poteva offrire. Una gara vera e propria, che ha visto la vittoria di Michele Pirro , seguito da Rabat, Forés, Miller, Melandri, Rinaldi, quindi Dovizioso, Siméon, Petrucci, Lorenzo, Abraham e Bayliss, a completare il parterre eccezionale della “Race of Champions”.

Ulteriore opportunità, che Ducati ha voluto dare agli appassionati di tutto il mondo, la possibilità di acquistare le tredici Panigale V4 S della “Race Of Champions” (compresa quella preparata per Chaz Davies, impossibilitato a prendere il via per un incidente occorsogli in allenamento e sostituito da Xavier Siméon) tramite un’asta pubblica su eBay. Un sogno che diventa realtà per gli appassionati delle “Rosse di Borgo Panigale” che, dalle 18 di sabato pomeriggio stanno animando un incredibile crescendo di offerte, che si concluderà sabato 28 luglio alle 18.00 con la chiusura dell’asta.

Sabato sera sul palco allestito in Piazzale Roma a Riccione, in collaborazione con il Comune, Linus e la musica di Radio Deejay e degli Street Clerks hanno animato una serata speciale e coinvolgente. Claudio Domenicali e i piloti Ducati hanno salutato tutti i Ducatisti, ricevendo a loro volta tributi di affetto e stima da parte della folta platea. La scena è stata poi lasciata a Nina Zilli e alle sue bellissime canzoni, ulteriore regalo per i partecipanti del World Ducati Week e per il numeroso pubblico riccionese, coinvolto in un fine settimana all’insegna del “sound” desmodromico.

Il WDW si conferma un evento unico anche da un punto di vista di organizzazione e coinvolgimento dell’azienda. Tutti i dipendenti Ducati sono parte attiva, sia in fase di preparazione sia durante il fine settimana del grande raduno, che quest’anno ha visto oltre 250 persone dell’azienda (manager, ingegneri, tecnici, impiegati e operai) presenti all’interno dello staff organizzativo del WDW2018.

Ancora una volta, il WDW ha potuto contare sulla collaborazione del Comune di Misano, Comune di Rimini, Comune di Cattolica e Comune di Riccione, oltre all’amministrazione della Repubblica di San Marino, che hanno organizzato e supportato gli eventi serali. Il WDW2018 si inserisce all’interno delle molteplici attività di APT Regione Emilia Romagnae Ducati per la promozione del marchio Motor Valley.
Ultimo, ma certamente non per importanza visto il suo ruolo essenziale, il Misano World Circuit “Marco Simoncelli” che, sin dall’inizio, ha ospitato tutte le edizioni del WDW.

Questi i “numeri” del WDW2018:

  • 10.250 i giri in pista effettuati in totale da moto auto e durante il WDW2018
  • 43.000 foto scattate dai fotografi dello staff (900 GB di foto)
  • 72 ore di video girati dallo staff durante i 3 giorni dell’evento
  • 73 nazioni di provenienza dei 91.596 partecipanti al WDW2018
  • 147 D.O.C. (Ducati Owners Club) presenti al WDW2018, provenienti da 33 nazioni, 5 continenti
  • 249 differenti attività svoltesi nelle tre giornate
  • 30 minuti il tempo che il serpentone di moto Ducati ha impiegato per uscire dal Misano World Circuit “Marco Simoncelli” per formare la parata di moto per Rimini
  • 18 ore di DRE Safety
  • 24 ore di DRE Enduro (con Multistrada 1200 Enduro)
  • 40 moto disponibili per test ride, per un totale di 1.200 test ride effettuati
  • 500 test al simulatore di volo dell’Aeronautica Militare presente nel paddock
  • 6.000 foto ritratti scattati ai Monsteristi
  • 15 Monster special selezionati per il Garage Contest
  • 10 moto finaliste all’Heritage Contest
  • 8 Audi R8, 3 Seat Cupra TCR e 4 Lamborghini Huracán Performante a disposizione del pubblico per Taxi-Drive in pista
  • 2 Desmosedici GP biposto “MotoX2” in pista con Randy Mamola e Franco Battaini per i giri in pista dedicati ai partecipanti del WDW2018
  • 1 World Ducati Wedding celebrato da Chaz Davies e 2 promesse di matrimonio fatte al WDW
  • 388 bandiere Ducati e Scrambler® in totale al WDW2018
  • 3 Live band nel paddock
  • 3 ore di musica Live durante la “Sound of Passion Night”: Linus, Street Clerks, Nina Zilli, DJ Alex Farolfi

I numeri del Digital Ducati

  • Sito dedicato WDW2018 di 45 pagine per 612.000 pagine viste dal suo go-live
  • Instagram: Impression: 17 milioni, Reach: 13 milioni
  • Durante il WDW2018 l’account ufficiale ha superato gli 800.000 follower
  • Facebook: Impressions: 22.898.694, Reach: 14.949.151
  • Download WDW2018 App: 13.105,
  • Live Streaming Race of Champions: raggiunte 631.477 persone
  • Diretta SKY: 2h
  • Facebook streaming: 2h22m06s Race of Champions (+1h17m34s FlatTrack, per un totale di 3 ore e mezzo di live streaming)
I numeri della “Race Of Champions”:
  • 142 Ducatisti ospiti nella griglia della “Race of Champions”
  • 13 Panigale V4 S realizzate in livrea unica
  • 15 titoli mondiali al WDW di cui 11 nella “Race Of Champions”

I numeri della Land of Joy: 

  • 300 sessioni di Flat Track School
  • 150 ore giocate a basket
  • 240 ore di musica non stop suonata dal palco della Land of Joy
  • Due Scrambler® Sixty2 hanno percorso 750 giri nello Scrambler® Silodrome
  • 8 sfide ad eliminazione tra i piloti ufficiali Ducati alla Scrambler® Flat Track Race
  • 1.124.053 persone raggiunte sui canali digitali Scrambler Ducati
  • 103.450 persone che hanno interagito con i canali Scrambler Ducati
  • 100 salite di Mongolfiera, presente nella Land of Joy del WDW2018

_G019691_UC66745_High.jpg

Il paddock di Misano completamente riempito da moto e Ducatisti provenienti da ogni parte del mondo, tutti accomunati dalla grande passione per le Rosse di Borgo Panigale. Una marea di moto che ha pacificamente invaso la Riviera Romagnola e occupato oltre 75.000 metri quadrati del paddock del circuito. Questo, in sintesi, quanto sta accadendo al WDW2018, il grande raduno Ducati che, dal 20 al 22 luglio chiama a raccolta decine di migliaia di appassionati motociclisti da ogni parte del mondo.

La seconda giornata della spettacolare kermesse Ducati è stata preceduta da un “caldissimo” venerdì, che ha ufficialmente aperto il WDW2018. In migliaia si sono allineati e hanno partecipato alla parata che, partendo da un giro di pista del circuito, ha formato un lungo e colorato serpentone di moto raggiungendo Rimini, che ha accolto i Ducatisti con una serata all’insegna della musica, del cibo e del divertimento. Il programma ha visto una “rustida” sul molo, per poi concludersi con lo Scrambler Beach Party sulle note del DJ set di Virgin Radio.

In mattinata Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati, ha aperto ufficialmente la seconda giornata del WDW2018 con un incontro con i numerosi giornalisti internazionali presenti all’evento.
Il WDW è una grande festa – ha dichiarato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati – la festa di tutti i ducatisti che, ogni due anni, ci chiama a raccolta e ci permette di condividere la passione per questa affascinante e unica Marca. Ducati ha un grande passato, la scorsa edizione abbiamo festeggiato proprio al WDW i nostri 90 anni, ma anche un presente straordinario, con una gamma di prodotti fantastica, che oggi propone le moto più belle della nostra storia, moto che ci permettono di continuare a crescere, condividendo emozioni e soddisfazioni con i nostri appassionati tifosi. Emozioni come il passaggio delle Frecce Tricolore prima della partenza della Race of Champions, o entrare questa mattina in circuito. Qualcosa di speciale, unico, molto forte, che mi ha confermato che faccio parte di una Community, di un gruppo di donne e di uomini che lavorano e che condividono, con decine di migliaia di Ducatisti giunti sulla Riviera Romagnola, l’orgoglio di appartenere a un Marchio storico e prestigioso come Ducati. Siamo veramente in tanti e il 30% di presenze in più, fatto registrare ieri rispetto al 2016, fa prevedere una decima edizione da record. – ha concluso il numero uno della Casa di Borgo Panigale – A guardare il paddock del Misano World Circuit viene la pelle d’oca!”.

Per i partecipanti al WDW2018 veramente tante le attività e le iniziative proposte per questa decima edizione del raduno Ducati: aree dedicate alle varie famiglie di moto, test dinamici, prove in pista, mostre, concorsi, stunt-man, musica e tanto divertimento. Il clou della giornata è stato alle 13.00 quando, preceduta da uno spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori, è partita la “Race of Champions”, la spettacolare gara che ha visto 12 Campioni Ducati MotoGP e SBK, sfidarsi sul circuito di Misano in sella a Panigale V4 S appositamente preparate con configurazione race e livree dedicate. Una gara vera e propria, con il supporto di Locman in veste di “Official Timekeeper”, che ha visto i piloti dare il massimo per aggiudicarsi il podio, animando uno spettacolo senza eguali, che solo Ducati è in grado di poter offrire. Dopo le sessioni di prove libere e qualifiche per l’ordine di partenza in griglia, la gara ha visto Michele Pirro, già autore della pole, è scattato subito al comando, imponendo un ritmo che gli ha permesso di allungare il vantaggio sul gruppetto di inseguitori., che ha visto la sSpettacolare la rimonta di Rabat, partito male, ma secondo al traguardo dopo una serie di duelli e sorpassi bellissimi con Melandri, Miiller e Forées, che hanno letteralmente infiammato il pubblico presente al Misano World Circuit e gli appassionati sintonizzati in diretta su SKY da casa, con emozioni degne di una competizione iridata. Miller, Melandri e Rinaldi seguono nell’ordine, quindi Dovizioso, Simeon, Petrucci, Lorenzo, Abraham e Bayliss, a completare il parterre eccezionale della “Race of ChampiosnChampions”. La pioggia, che fortunatamente ha smesso di cadere dopo pochi minuti, ha costretto la direzione gara a dare la bandiera a scacchi al sesto passaggio, con due giri di anticipo, ma senza nulla togliere allo spettacolo e alla vittoria del pilota collaudatore del Ducati MotoGP Team.

Al termine della gara il saluto di tutti i piloti al pubblico presente che, con spettacolari burn-out, ha visto mettere letteralmente su tela tutti gli pneumatici Pirelli delle bellissime Panigale V4 S, realizzate con una livrea speciale, dedicata ad ogni singolo pilota. Ulteriore regalo per gli appassionati di tutto il mondo, al termine della gara, a partire dalle ore 18.00, le dodici Panigale V4 S della “Race Of Champions”, più la tredicesima di Chaz Davies che non ha gareggiato causa infortunio, possono essere acquistate tramite un’asta pubblica su eBay . Un sogno che diventa realtà per i tifosi, che hanno l’opportunità di aggiudicarsele fino alla chiusura delle offerte, prevista per sabato 28 luglio sempre alle ore 18.00.

Claudio Domenicali ha premiato i tre vincitori sul podio consegnando loro una simbolica scultura che riproduce l’albero motore della Panigale V4, per poi invitare pubblico e piloti alla serata prevista in Piazzale Roma a Riccione, con piloti e management sul palco, presentati da Linus e accompagnati dalla musica e dall’animazione di Radio Deejay, per il saluto a tutti i ducatisti, seguiti dal gran finale, un concerto dal vivo della cantautrice Nina Zilli, dedicato al popolo ducatista del WDW2018

Domenica 22 luglio il gran finale, dove si prevedono altre migliaia di moto in arrivo, tante attività in pista, tanto spettacolo, festa, divertimento e, soprattutto, tifo e passione “rossa”, a conclusione di un WDW2018 memorabile.


Parte alla grande il WDW2018, con le premesse per celebrare degnamente il suo decimo anniversario e superare record e aspettative. La grande festa, che ogni due anni richiama Ducatisti e motociclisti da tutto il mondo, e in pieno svolgimento al Misano World Circuit ”Marco Simoncelli”, in programma da venerdì 20 luglio fino a domenica 22 luglio.

A partire da giovedì sera, con una serata in programma presso la Darsena di Cattolica, la Riviera ha iniziato a vivere la pacifica invasione dei ducatisti, che prevede anche un “fuori circuito” serale. Questa sera è previsto l’arrivo della parata per migliaia di moto che, partendo dal circuito, raggiungeranno il molo di Rimini per una “rustida” e per lo Scrambler® Beach Party, con il DJ set animato da Virgin Radio e DJ Ringo.

Sono già tanti i motociclisti, e non, che hanno raggiunto il circuito di Misano per essere presenti fin dal primo giorno a questa incredibile kermesse. Una lunga coda si era formata già dalle prime ore del mattino, aspettando l’apertura dei cancelli che, dalle 8.00, permettevano l’accesso al paddock. I primi ad entrare sono stati tre ducatisti giunti in moto dalla Grecia in sella alle loro Multistrada, premiati per il loro entusiasmo e per aver aperto ufficialmente il WDW2018.

Il pubblico del WDW2018 è eterogeneo e proveniente da ogni parte del mondo. Stando ai dati della prevendita si scopre che il 60% delle presenze è italiano, ma è il restante 40% a confermare il potere e l’appeal del marchio Ducati in tutto il mondo. I Ducatisti arrivano dagli USA, Europa, Giappone, Australia, Russia, India, ma anche da Brasile, Nuova Zelanda, Cina e Filippine.

Sono arrivati al WDW2018 anche Ken Lu e Lv Fei, i due motociclisti cinesi partiti da Xinjiang (Cina) in sella alle loro Multistrada 1200 Enduro e arrivati a Bologna dopo soli 7 giorni di viaggio. Ken e Fei hanno compiuto un impresa straordinaria, percorrendo oltre 7.575 km attraverso 10 paesi, per poter arrivare al raduno da veri Ducatisti.

Componente fondamentale dell’universo Ducatista sono i 147 Desmo Owners Club (su un totale di 270 sodalizi ufficiali presenti in tutto il mondo) arrivati al WDW2018. Un vero e proprio record di presenze, giunti da 33 Paesi per un totale di ben 4.375 membri di DOC. 280 di loro – in rappresentanza di tutti i DOC presenti,s ono stati ricevuti nella splendida e singolare cornice di San Marino, dove si è tenuto il World President Meeting, al quale ha partecipato anche Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding ma anche ducatista vero e appassionato. A conclusione della serata, è stata organizzata una bellissima cena in Piazza della Libertà, uno degli scorci più affascinanti dello storico e affascinante borgo, alla presenza di autorità dello Stato Sanmarinese.

Ma il WDW2018 è anche competizione e sfide in pista tra i piloti Ducati. Primo dei due momenti racing previsti dal programma di questa decima edizione, la Scrambler® Flat Track Race, disputatasi venerdì pomeriggio nell’Arena del circuito di Misano. Otto tra i piloti Ducati presenti al World Ducati Week (Bayliss, Dovizioso, Rabat, Simeon, Petrucci, Rinaldi, Miller e lo youtuber Pirillo) hanno animato una gara ricca di spettacolari derapate e duelli, che ha visto la vittoria di Andrea Dovizioso, che ha ripetuto la performance del WDW2016, confermandosi imbattibile in questa gara. Otto fuoriclasse che, in sella ad altrettante Scrambler® Flat Track Pro, hanno divertito il pubblico presente sin dalle batterie ad eliminazione diretta, che hanno visto il Dovi superare le varie fasi e arrivare in finale, dove si è confrontato con Xavier Simeon, rivelazione di questa Scrambler® Flat Track Race. Al terzo posto Danilo Petrucci (come già successo nel 2016) che si è aggiudicato un combattutissimo duello in semifinale con Tito Rabat.

Una lunga fila ha caratterizzato per tutta la giornata l’entrata della “closed room”, dove Ducati ha riservato un’esclusiva anteprima ai partecipanti al WDW2018, che hanno potuto ammirare (ma non fotografare o riprendere !) una delle novità della gamma Ducati 2019. Il grande pubblico dovrà aspettare EICMA2018, in programma a Milano dal 6 all’11 novembre, per vedere la nuova moto e avere informazioni e dettagli su una delle novità più attese per il prossimo anno.

Nella “Land of Joy” dello Scrambler® Village la vista del WDW2018 dall’alto regala uno spettacolo emozionante. Grazie alla mongolfiera che, ancorata a terra in tutta sicurezza con apposite funi, si alza di circa cento metri è possibile vedere, con una prospettiva assolutamente unica e originale, il colorato e affollato paddock. Altrettanto mozzafiato è l’esperienza nello Scrambler® Silodrome, la struttura cilindrica in legno all’interno della quale spericolati stuntman in sella a due Scrambler® sfidano le più elementari leggi di gravità e si esibiscono in acrobatiche performance motociclistiche lungo il muro verticale del Colosseum.

Allo stand SuperSport è possibile vedere una livrea speciale prendere forma, colore dopo colore, dettaglio dopo dettaglio, fino al suo completamento, partecipando attivamente alla realizzazione aiutando gli addetti con decalco, filetti, cutter e spatole, seguiti direttamente dai tecnici del Ducati Design Center. Sempre in questa area vengono realizzati sul momento sticker personalizzati con nickname, numero di gara e logo ufficiale del WDW 2018, da applicare sulla propria moto per renderla ancora più unica e speciale.

Seguire il WDW è possibile anche sui social Ducati e Scrambler® : Instagram, Facebook, Pagina Facebook World Ducati Week e Twitter. Hashtag ufficiali: #WDW18 #WorldDucatiWeek #ScramblerDucati #LandofJoy.

Il Motocorsa Racing Team al WDW

Pubblicato: 19 luglio 2018 in Motocorsa, News, WDW2018

motocorsa_wdw_2018

Manca poco all’inizio del WDW il World Ducati Weekend che si terrà il 20, 21 e 22 luglio al Misano World Circuit.

Il WDW è l ’appuntamento più atteso per tutti i fan della Ducati. Saranno 3 giorni di spettacoli e di divertimento non-stop, con prove in pista, esibizioni degli stuntman, feste serali, concerti, tour in moto, visite guidate al Museo ed alla Fabbrica Ducati, esposizioni di moto d’epoca, conferenze e molto altro ancora.
Il Motocorsa Racing Team non poteva ovviamente mancare al WDW con il suo staff ed i suoi piloti Lorenzo Zanetti, Riccardo Russo, Federico Sandi e TJ Alberto, che saranno felici di incontrare i fans della casa bolognese al box 28/29.
Per ulteriori informazioni e per consultare il programma del WDW potete visitare il sito: https://www.ducati.com/it/it/experience/world-ducati-week

barni_wdw_2018

Eventi in paddock e sessioni in pista, spettacoli mozzafiato e serate animate. Decine di attività per tutto il giorno animeranno il fine settimana tra il Misano World Circuit, Rimini e Riccione. E poi l’entusiasmante “Race of Champions” che vedrà i campioni Ducati di ieri e di oggi fronteggiarsi in un “testa a testa” fino all’ultima curva del circuito di Misano. Tutto questo è il World Ducati Week, che tra venerdì 20 e domenica 22 luglio colorerà di rosso la Riviera Romagnola, il rosso Ducati.

Alla festa non poteva mancare il Barni Racing Team, che sarà presente con le sue moto e i suoi piloti: Xavi Forés, Michele Pirro, Matteo Ferrari, Samuele Cavalieri e Luca Conforti, primo pilota a portare sul podio in gara una Ducati Panigale V4 nel National Trophy.

Il pilota del World Superbike Xavi Forés e il campione italiano CIV Superbike Michele Pirro, entrambi in sella a una Ducati Panigale V4 S limited edition, saranno impegnati nella “Race of Champions”, dove sfideranno gli altri piloti Ducati di Moto GP e Superbike. Tra questi Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo, Danilo Petrucci e il tre volte campione del Mondo Superbike Troy Bayliss.

La gara si svolgerà sul circuito di Misano sabato 21 luglio a partire dalle ore 12.00 e sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook di Ducati e su Sky Sport Moto GP HD.

Le Panigale V4 S della “Race of Champions”, personalizzate con grafiche dedicate a ogni pilota, saranno messe all’asta su eBay dopo la gara! Le moto potranno essere acquistate da sabato 21 alle ore 18 fino a sabato 28 luglio alle 18.

Se la “Race of Champions” sarà il momento clou del weekend tanti sono gli appuntamenti con il Barni Racing Team già dal venerdì:

Venerdì 20 luglio:
Ore 11.30:  Giovanni Di Pillo, giornalista sportivo e appassionato Ducatista, intervista Xavi Fores e Marco Melandri all’ International Village.
Ore 14.30: sarà il turno di Michele Pirro all’International Village, intervistato da Giovanni Di Pillo.
Ore 15.00: i piloti Ducati si esibiranno nel giro d’onore che unisce passato e presente in un momento unico.

Sabato 21 luglio:
Ore 12.00: Race of Champions con Xavi Forés e Michele Pirro.
Ore 21.30: tutti i piloti del Barni Racing Team saranno presentati sul palco di Riccione (piazzale Roma 3) prima del concerto di Nina Zilli, evento conclusivo della seconda giornata.

Gli appassionati e i tifosi potranno incontrare i piloti e ammirare le Ducati Panigale R e le Ducati Panigale V4 del Barni Racing Team nel paddock del Misano World Circuit, con pit walk e autograph session da venerdì a domenica.

Marco Barnabò, Principal Manager
«La nostra squadra lavora ininterrottamente con Ducati dal 1995 e oramai mi sento parte della famiglia, quindi anche di questo evento che per la casa è così importante. Abbiamo partecipato tante volte al WDW, ma fa sempre un certo effetto per la quantità di tifosi e appassionati che, come noi del Barni Racing Team, sono innamorati della Ducati, un marchio che ci ha dato e ci darà grandi soddisfazioni».

Xavi Forés, #12
«Nonostante sia un pilota Ducati da tanti anni non sono mai riuscito a partecipare al WDW e per questo mi fa molto piacere esserci. Scendere in pista nella Race of Champions con la Ducati Panigale V4 insieme ai piloti della MotoGP e della Superbike sarà davvero eccitante. Spero di divertirmi insieme ai ragazzi del Barni Racing Team e di far divertire i tanti tifosi Ducati che verranno a Misano».

Michele Pirro, #51
«Sarò al World Ducati Week in “doppia veste”, come pilota tester della Ducati MotoGP, ma anche come pilota del Barni Racing Team. Ci sarà anche la Ducati Panigale R con la quale corro nel Campionato Italiano Velocità classe Superbike e questo mi rende davvero molto contento».

Matteo Ferrari, #11
«Sarà un piacere partecipare al WDW, è la mia prima volta quindi sarà certamente una bellissima esperienza. Devo ringraziare il Barni Racing Team che mi offre questa possibilità e cercherò di rappresentare la squadra al meglio».

Samuele Cavalieri, #76
«Il World Ducati Week è un evento importantissimo per Ducati e sono felice di poter essere uno dei protagonisti. Anche per me sarà la prima volta quindi non so bene cosa mi aspetta, ma di sicuro ci sarà da divertirsi».

Luca Conforti, #22
«Da una parte sono molto onorato di essere stato chiamato per questo importante evento, dall’altra mi sento catapultato in una realtà molto più grande di me. Stare al fianco di piloti con spessore mondiale sarà un’avventura che poterò a lungo con me».


Tutto è pronto per l’inizio del World Ducati Week 2018, in programma al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” da venerdì 20 luglio per concludersi domenica 22 luglio. La pacifica invasione di decine di migliaia di Ducatisti, provenienti da ogni parte del mondo, è pronta a “colorare di rosso” tutta la Riviera romagnola e i 75.000 mq occupati nel paddock del circuito, per un fine settimana all’insegna del “Sound of Passion” made in Borgo Panigale.

Tantissime le iniziative per vivere il WDW2018 in modo unico e divertente, condividendo passione ed entusiasmo, comune denominatore di questo incredibile evento. Incontri e sessioni di autografi con i piloti, corsi di guida e test ride delle nuove moto Ducati, Taxi-drive in pista con performanti Lamborghini, Audi e Seat. Ma anche corsi di tecnica presso la Ducati University, esibizioni di stuntman, attività e turni in pista, e le aree tematiche, ciascuna con attività e atmosfere diverse, a partire dalla coloratissima “Land of Joy” del mondo Scrambler®, per passare al Monster Village (con i festeggiamenti per il 25° anniversario della motot), alla Multistrada Experience, all’area dedicata alla Panigale. Da non perdere l’esclusiva e misteriosa “closed room” che, solo per i partecipanti al WDW2018, permetterà di vedere in anteprima una delle novità Ducati della gamma 2019.

Oltre a tutto questo, appuntamenti imperdibili saranno:

Venerdì 20 luglio

  • ore 16.30 – 19.00 – Flat Track Race Scrambler® (una gara dove i piloti Ducati, Andrea Dovizioso, Troy Bayliss, Danilo Petrucci, Jack Miller e Michele Pirro, ed altri ancora, si sfideranno in sella a Scrambler® Flat Track Pro)
  • ore 19.00 – 20.00 – Parata WDW2018 da Misano a Rimini, un serpentone di migliaia di moto che raggiungerà il molo di Rimini
  • a partire dalle ore 21.30 – Rustida sul molo di Rimini e Scrambler® Beach Party sulla spiaggia libera

Sabato 21 luglio

  • ore 13.00 – 14.00 – Preceduta da uno spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori, la “Race of Champions”, la sfida più emozionante e combattuta di tutto il weekend, vedrà 12 piloti Ducati (MotoGP e SBK) pronti a confrontarsi in pista in sella alle PanigaleV4 S appositamente preparate
  • ore 17.00 – 18.00 – Premiazione Scrambler® Custom Rumble, dove verrà decretato il vincitore del contest tra le 4 customizzazioni finaliste delle categorie Best Dealer, Best Private Customizer, Best Customer e Best Rookie
  • ore 21.30 – 23.30 – “Sound of Passion Night”, presso piazzale Roma a Riccione. La presentazione a tutto il pubblico dei piloti Ducati e il saluto di Claudio Domenicali, prima di lasciare spazio alla musica con il concerto di Nina Zilli e l’animazione di Radio Deejay

Domenica 22 luglio

  • dalle ore 09.00 – attività in circuito e nel paddock
  • ore 18.00 – Chiusura WDW2018

È ancora possibile acquistare i biglietti direttamente presso i centri accrediti al WDW. Tutte le informazioni sull’evento sono su wdw.ducati.it.

Seguire il WDW è possibile anche sui social Ducati e Scrambler® : Instagram, Facebook, Pagina Facebook World Ducati Week e Twitter. Hashtag ufficiali: #WDW18 #WorldDucatiWeek #ScramblerDucati #LandofJoy.

La nuova app WDW2018, disponibile per iOS e Android, sarà costantemente aggiornata con informazioni, news e il programma del grande raduno Ducati. È possibile scaricarla gratuitamente da Apple Store e Play Store.

Gigi Dall_39_Inga_Dovizioso _UC66648_High.jpg

Ducati annuncia la partnership con Epico e, in occasione del WDW2018, presenta una piattaforma digitale per mettere in contatto i fan con personaggi, piloti, ingegneri e management dell’Azienda, raccogliere domande e avere risposte, per poi farne una pubblicazione unica e originale, in uscita per fine 2018.

Tramite la piattaforma di Epico, a partire dal grande raduno mondiale che a Misano, dal 20 al 22 luglio, chiama a raccolta i ducatisti da ogni parte del mondo, gli appassionati delle Rosse di Borgo Panigale avranno la possibilità di porre ai loro “Ducati Heroes” tutte le domande che avrebbero sempre voluto fare. I quesiti più votati riceveranno risposta, e questa interazione andrà a comporre la prima Biografia Social del marchio. Durante i tre giorni dell’evento tutti i presenti potranno recarsi allo stand Ducati Social Biography by Epico (nr 38) e formulare la propria domanda.

Gli argomenti che potranno essere affrontati dai fan, senza porre limiti alla curiosità, saranno i più svariati: storia, racing, design, moto, Scrambler® e futuro. Risponderanno alle domande i dipendenti e i personaggi dell’Azienda esperti nei loro settori, pronti a soddisfare il desiderio di conoscenza di ogni appassionato.

Tra i nomi più celebri ci sono i portacolori di Ducati Corse Andrea Dovizioso e Chaz Davies, come i manager Paolo Ciabatti e Gigi dall’Igna. Andrea Ferraresi, Ducati Design Director, è pronto ad approfondire le tematiche sullo stile mentre Patrizia Cianetti, Ducati Marketing Director, a toccare gli aspetti che riguardano la Community e le Experience aziendali. La lista di portavoce che potranno soddisfare le curiosità degli appassionati comprende anche Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati e appassionato motociclista, che potrà rispondere su tematiche più istituzionali riguardanti il futuro e i programmi dell’Azienda.

Tutti gli appassionati potranno fare le loro richieste sul sito epico.com/ducati a partire dalle ore 12.00 di giovedì 19 luglio. La Biografia Social Ducati verrà poi pubblicata a novembre 2018, sotto forma di e-book e in un’edizione limitata cartacea da collezionare.

Seguire il WDW è possibile anche sui social Ducati e Scrambler®: Instagram, Facebook, Pagina Facebook World Ducati Week e Twitter. Hashtag ufficiali: #WDW18 #WorldDucatiWeek #ScramblerDucati #LandofJoy.

Panigale V4 S Race of Champions_Xavier Simeon_UC66644_High.jpg

Xavier Siméon, pilota MotoGP e portacolori del Team Reale Avintia Racing, sarà uno dei dodici piloti che sabato 21 luglio alle ore 13.00 si sfideranno sul Misano World Circuit “Marco Simoncelli” nella “Race of Champions” del WDW2018.

Il pilota belga sostituisce lo sfortunato Chaz Davies, pilota del Team Aruba.it Racing – Ducati, infortunatosi ieri durante un allenamento in mountain bike che gli ha causato la frattura della clavicola destra, precludendogli la possibilità di partecipare alla gara in sella alle Panigale V4 S. Nonostante l’incidente, Chaz ha confermato che sarà comunque presente sabato e domenica al World Ducati Week 2018, pronto ad incontrare tifosi e appassionati.

La livrea speciale della Panigale V4 S, con la quale correrà Xavier Siméon, porta a tredici il numero totale delle moto realizzate per l’occasione con grafiche dedicate a ogni singolo pilota. Tutte le moto potranno essere acquistate da appassionati e tifosi, attraverso un’asta pubblica su eBay, compresa la Panigale V4 S, realizzata per Chaz con la livrea del team Aruba.it Racing – Ducati SBK e personalizzata con il numero 7 che, purtroppo, non prenderà parte alla gara.

L’asta pubblica su eBay comincerà a partire da sabato 21 luglio alle ore 18.00 fino alla chiusura delle offerte, prevista per sabato 28 luglio sempre alle ore 18.00. eBay uno dei più grandi e dinamici mercati online esistenti, ha dedicato a questa vendita speciale uno Store Ducati a tema “Race of Champions”.