Posts contrassegnato dai tag ‘superpole’

dengiu_desmo_desmodengiu_ducati_superbike_1199_panigale_qatar_doha_losail_sabato_14

Davide Giugliano ed il Ducati Superbike Team hanno consolidato le ottime prestazioni fornite ieri, qualificandosi in prima posizione per le due gare di domani che si disputeranno sul circuito internazionale di Losail! Davies si schiererà dal quarto posto della griglia.
In condizioni sempre calde (temperatura dell’aria 29°C, asfalto a 34°C), Davide Giugliano e Chaz Davies sono scesi in pista alle 18 ora locale per la sessione di prove libere. I portacolori Ducati hanno  sfruttato i 30 minuti a loro disposizione per definire gli ultimi ritocchi al set up delle loro 1199 Panigale prima dell’ultima Superbike della stagione 2014. Davies e Giugliano hanno chiuso settimo (Davies) ed ottavo (Giugliano).
Superpole 2: i due piloti Ducati hanno fatto una prima uscita con la gomma da gara. Giugliano, completando solo un giro, si è posizionato subito al primo posto grazie ad un tempo di 1’57.878. Chaz ha effettuato due giri, il secondo dei quali è stato il più veloce e lo ha posizionato al sesto posto a metà della sessione. Tornati insieme in pista con la gomma da qualifica, entrambi hanno completato solo un giro veloce. Chaz, grazie ad un crono di 1’57.562, ha mancato la prima fila per soli 94 millesimi,  classificandosi, quarto, per le due gare di domani.
Davide, anche se disturbato dalla caduta di un pilota che lo precedeva di qualche secondo, ha messo a segno un giro record; con un tempo di 1’57.033 si è assicurato sia la pole che il  nuovo ‘best lap’ di Losail, più basso di due decimi rispetto al tempo fatto segnare da Ben Spies nel 2009. Questa è la seconda volta in questa stagione che il pilota italiano partirà dalla pole ed è la sua ottava volta in prima fila. Gli ottimi risultati delle Superpole di questa stagione uniti alla pole position di oggi hanno garantito a Davide la seconda posizione assoluta nella classifica Tissot-Superpole del 2014, staccato di soli 14 punti dal vincitore Tom Sykes.
Dichiarazioni dopo le sessioni di oggi:
Davide Giugliano (Ducati Superbike Team #34) – 1° (1’57.003)
Ovviamente sono molto contento di aver fatto la pole. Ho sfruttato sia la gomma da gara che quella da qualifica. E’ sicuramente importante partire in prima fila ma è ancora più importante essere costante durante la gara. Mi preoccupa un po’ il nostro passo di gara perché onestamente ci siamo  concentrati maggiormente sul mio feeling con la moto. Sono felice del fatto che, nonostante le condizioni difficili e qualche problema, siamo riusciti a lavorare bene e a ottenere questo risultato importante stasera. Ringrazio i miei ragazzi che stanno lavorando duro in condizioni estreme – rimaniamo focalizzati sulle gare di domani  nelle quali  farò di tutto per chiudere bene la stagione 2014.”
Chaz Davies (Ducati Superbike Team #7) – 4° (1’57.562)
La Superpole è andata abbastanza bene; il nostro obiettivo era quello di essere in una delle prime due file e ce l’abbiamo fatta, perdendo un posto in prima fila per molto poco. La cosa importante adesso è decidere la gomma posteriore da usare e cercare di migliorare il grip, che è stato più problematico oggi rispetto a ieri. Stamattina sembrava che io e Davide soffrissimo un po’ di più rispetto agli altri e la moto mi sembrava diversa, quindi dobbiamo capire esattamente perché. Comunque, faremo delle modifiche nel warm-up di domani sera e poi vedremo cosa riusciremo a fare nelle gare.”
Programma del weekend (CET +2): 
Domenica
17.15 – 17.30 – SBK Warm-up
19.00 – SBK Gara 1
22.00 – SBK Gara 2

dengiu_desmo_desmodengiu_superbike_qatar_ducati_2014__

eni FIM Superbike World Championship 2014
Losail International Circuit, Classifica Tissot-Superpole (SP2)

01- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – 1’57.033
02- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.248
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.435
04- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.529
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.800
06- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.972
07- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.157
08- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.322
09- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.346
10- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 1.550
11- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.886
12- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.982 (EVO)

La Griglia di Partenza

01- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
02- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
04- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
06- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
07- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
08- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
09- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
10- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
11- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
12- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R (EVO)
13- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR (EVO)
14- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
15- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
16- Alex Cudlin – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
17- Bryan Staring – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
18- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
19- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX
20- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
21- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RR
22- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX
23- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR (EVO)
24- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR

dengiu_superbike_jerez_spagna_2014_Superpole_Davide_Giugliano

Jerez de la Frontera (Spagna), sabato 6 settembre 2014 – La decima Superpole della stagione Superbike 2014 si è svolta oggi sul circuito di Jerez con risultati positivi per il Ducati Superbike Team; Davide Giugliano, per le due gare di domani, si è qualificato in prima fila con il secondo tempo, Chaz Davies settimo.

Le temperature più basse (aria 23°C, asfalto 33°C) per l’ultima sessione di prove cronometrate stamattina hanno permesso a tutti i piloti Superbike di migliorare sui tempi registrati ieri. Giugliano è stato subito veloce fin dalla prima uscita, abbassando gradualmente i suoi tempi, facendo registrare un giro veloce di 1’41.645 (oltre un secondo più veloce di ieri) che lo ha proiettato ai vertici della classifica, in seconda posizione finale. Davies ha continuato a fare piccoli cambiamenti al set-up della sua 1199 Panigale durante la sessione, abbassando il suo tempo da quasi un secondo per chiudere in quinta posizione (1’41.983). Entrambi i portacolori Ducati si sono quindi qualificati per la Superpole 2.

Superpole 2: facendo una prima uscita con delle gomme da gara, in cui ha fatto registrare tempi già interessanti, Giugliano è poi tornato in pista con la gomma da qualifica. Riuscendo a completare un giro pulito e molto veloce il pilota romano ha fatto registrare un 1’40.533. Grazie a questo crono velocissimo, Giugliano ha battuto il “best lap” della pista (che era di Laverty, 2013), qualificandosi in seconda posizione, a meno di tre decimi dal poleman Baz. Anche Davies ha completato due giri con la gomma da gara prima di scendere in pista con la qualifica. Purtroppo un piccolo errore nella curva veloce gli ha fatto perdere qualche decimo, facendogli concludere la Superpole con un miglior tempo di 1’41.199. Questo tempo lo vedrà settimo in griglia per le due manche di domani.

Dichiarazioni dopo le sessioni di oggi:

Davide Giugliano (Ducati Superbike Team #34) – 2° (1’40.533)
Sono molto contento di tornare a qualificarmi in prima fila, è un po’ che non eravamo presenti. Questo weekend non è stato facile fino ad adesso perché queste condizioni ci mettono un po’ in difficoltà ma questo risultato significa che tutta la squadra ha fatto un bel lavoro e che stiamo crescendo molto durante questo weekend. Le gare di domani saranno molto importanti e difficili causa le condizioni, dobbiamo cercare di mantenere la gomma al meglio possibile per ottenere dei buoni risultati domani. Ringrazio tutto il team e sono davvero soddisfatto del risultato di oggi.

Chaz Davies (Ducati Superbike Team #7) – 7° (1’41.199)
Per poter migliorare il grip al posteriore, ho la sensazione di perdere feeling all’anteriore, e questo rende le cose un po’ più difficili. Miglioriamo da una parte ma sembra di peggiorare le cose dall’altra. Sono un po’ dispiaciuto per il risultato della Superpole perché, perdendo qualche decimo andando decisamente largo nel curvone veloce, non sono riuscito a fare un bel giro. Se non fosse stato per quello domani, probabilmente, sarei partito in seconda fila. Comunque i miei tempi sono buoni e la moto si comporta bene, credo quindi che domani potremo combattere e lottare. Stasera vedremo se riusciremo a trovare un compromesso che possa garantirmi più grip possibile al posteriore ma, allo stesso tempo, anche più feeling all’anteriore.

Programma del weekend (CET):

Domenica
8.40 – 8.55 – SBK Warm-up
10.30 – SBK Race 1
13.10 – SBK Race 2

dengiu_superbike_jerez_spagna_2014_Superpole

eni FIM Superbike World Championship 2014
Circuito de Jerez, Classifica Tissot-Superpole (SP2)

01- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’40.298
02- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.235
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.263
04- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.524
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.579
06- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.794
07- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.901
08- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.040
09- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.123
10- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.149
11- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 1.584
12- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 2.630 (EVO)

La Griglia di Partenza

01- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
02- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
04- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
06- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
07- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
08- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
09- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
10- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
11- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
12- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR (EVO)
13- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R (EVO)
14- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
15- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
16- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
17- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
18- Bryan Staring – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
19- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RR
20- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR
21- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR (EVO)
22- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX
23- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX

dengiu_sbk_superbike_2014_round_6_malesia_sepang_Superpole

eni FIM Superbike World Championship 2014
Sepang International Circuit, Classifica Tissot-Superpole (SP2)

01- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 2’03.002
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.106
03- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.135
04- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 0.158
05- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.969
06- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.025
07- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.261
08- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 1.341
09- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.431
10- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.512
11- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 2.200
12- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 3.386 (EVO)

La Griglia di Partenza
01- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
03- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
04- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
05- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
06- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
07- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
08- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
09- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
10- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
11- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
12- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R (EVO)
13- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
14- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR
15- Christian Iddon – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 (EVO)
16- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR (EVO)
17- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
18- Ayrton Badovini – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 (EVO)
19- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R (EVO)
20- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
21- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
22- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
23- Bryan Staring – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
24- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR
25- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR (EVO)
26- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX
27- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX

dengiu_Superbike_Donington_Park_2014_Superpole_Ducati_Davide_giugliano

Donington Park (UK), sabato 24 maggio 2014 – un’ottima prestazione per il Ducati Superbike Team e per il suo pilota Davide Giugliano nella Superpole di oggi sul circuito inglese di Donington; in condizioni di pista bagnata, Giugliano ha conquistato la sua prima pole della stagione! Il suo compagno di squadra Davies si è qualificato al undicesimo posto per le due gare di domani, compromesso da un problema elettrico nella parte finale.

In condizioni di pista bagnata, il team Ducati Superbike ha sfruttato le prove libere della mattina per adattare le loro 1199 Panigale all’asfalto scivoloso in vista della Superpole. Grazie ai risultati di ieri, sia Giugliano che Davies si sono qualificati direttamente per la Superpole 2.

Superpole 2 – La Superpole si è svolta in condizioni di clima freddo e su pista bagnata (temperatura dell’aria 14°C – asfalto 13°C). Giugliano rimasto in pista per l’intera durata della sessione ha aumentato il suo passo giro dopo giro, e nella sua penultima tornata ha fatto registrare il giro più veloce in assoluto (1.44.903), ottenendo il primo posto in classifica. Il portacolori del team Ducati Superbike è poi scivolato, senza conseguenze, negli ultimi secondi, ma nessuno dei suoi rivali è riuscito a battere il suo tempo. Grazie a questa ottima prestazione, Giugliano ha conquistato la sua prima pole della stagione 2014 (la seconda della sua carriera).
Chaz adottando la stessa strategia di fruttare tutti i 15 minuti rimanendo sempre in pista, stava migliorando il suo ritmo, fino a quanto un problema elettrico al sensore di cambiata ha generato un malfunzionamento che è ulteriormente degenerato negli ultimi passaggi. A causa di questo problema, Davies non è riuscito a migliorarsi ulteriormente ed ha quindi concluso con l’undicesimo tempo assoluto, e si schiererà quindi dalla quarta fila nelle due gare ‘di casa’ di domani.

Dichiarazioni dopo le sessioni di oggi:

Davide Giugliano (Ducati Superbike Team #34) – 1° (1’44.903)
“Questa mia seconda Superpole in carriera vorrei dedicarla ai familiari di Antonelli; la mia prima Superpole l’ho fatta a Mosca l’anno scorso e poi purtroppo c’è stato il tragico incidente che tutti ricordiamo. Oggi insieme al mio affetto dedico questo risultato alla famiglia di Andrea. Sono molto soddisfatto del risultato e ringrazio molto la squadra, abbiamo lavorato molto bene per tutto il weekend ed ho avuto un feeling molto buono anche nella giornata odierna. Le gare di domani saranno difficili, qualunque siano le condizioni meteo. Gli avversari sono competitivi e quindi mi aspetto gare molto combattute.

Chaz Davies (Ducati Superbike Team #7) – 11° (1’50.099)
Ho fatto un paio di giri per capire bene quali fossero le condizioni della pista e l’idea era quella di stare in pista per tutta la sessione. Purtroppo, forse durante il secondo giro veloce, ho cominciato a soffrire per un problema al cambio che è diventato sempre più grave, fino al punto che il cambio ha smesso di funzionare del tutto. E’ stata una situazione difficile da gestire e sembra che sia stato causato da un piccolo particolare elettronico che si è guastato. Un po’ frustrante e come conseguenza sarà difficile domani, visto che partirò dall’undicesima posizione in griglia; preferirei due gare asciutte ma l’obiettivo è di dare sempre il 100%.”

dengiu_Superbike_Donington_Park_2014_Superpole

eni FIM Superbike World Championship 2014
Donington Park Circuit, Classifica Tissot-Superpole (SP2)

01- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
02- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
03- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
04- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
06- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
07- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
08- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
09- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
10- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
11- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
12- Ayrton Badovini – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 (EVO)
13- Christian Iddon – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 (EVO)
14- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR
15- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
16- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
17- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R (EVO)
18- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR (EVO)
19- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R (EVO)
20- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
21- Romain Lanusse – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
22- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO
23- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR
24- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX
25- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX
26- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR (EVO)

dengiu_superbike_2014_imola_Superpole

eni FIM Superbike World Championship 2014
Autodromo Internazionale ‘Enzo e Dino Ferrari’ di Imola, Classifica Tissot-Superpole (SP2)

01- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – 1’46.289
02- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.265
03- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.266
04- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.389
05- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.451
06- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.478
07- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.725
08- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.426
09- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1.951 (EVO)
10- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.953
11- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 2.082 (EVO)
12- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – senza tempo

La Griglia di Partenza

01- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
02- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
03- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
04- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
05- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
06- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
07- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
08- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
09- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
10- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
11- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR (EVO)
12- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
13- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
14- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R (EVO)
15- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
16- Ayrton Badovini – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 (EVO)
17- Luca Scassa – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
18- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
19- Christian Iddon – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 (EVO)
20- Michel Fabrizio – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
21- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
22- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R (EVO)
23- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR
24- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
25- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR (EVO)
26- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX
27- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX

dengiu_superbike_2014_aragon_sbk_evo_ducati_round_2_spagna_superpole

eni FIM Superbike World Championship 2014
Motorland Aragón, Classifica Tissot-Superpole (SP2)
01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’56.479
02- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.196
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.290
04- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.346
05- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.493
06- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.498
07- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.584
08- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.257
09- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.496
10- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 1.701
11- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 1.701 (EVO)
12- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – senza tempo

La Griglia di Partenza
01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
02- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
04- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
05- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
06- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
07- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
08- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
09- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
10- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
11- Leon Camier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR (EVO)
12- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
13- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
14- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R (EVO)
15- Ayrton Badovini – Team Alstare – Bimota BB3 (EVO)
16- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR
17- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
18- Christian Iddon – Team Alstare – Bimota BB3 (EVO)
19- Michel Fabrizio – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
20- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
21- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R (EVO)
22- Luca Scassa – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
23- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
24- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR
25- Aaron Yate – Team Hero EBR – EBR 1190RX
26- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX
27- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR (EVO)

dengiu_Superbike_2013_Francia_Magny_Cours_Superpole

eni FIM Superbike World Championship 2013
Circuit Magny Cours, Classifica Tissot-Superpole

1. Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’38.592
2. Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’39.397
3. Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – 1’39.933
4. Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’40.410
5. Michel Fabrizio – Pata Honda World Superbike – Honda CBR1000RR – 1’40.864
6. Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale – 1’40.926
7. Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK – BMW S1000 RR – 1’41.361
8. Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK – BMW S1000 RR – 1’41.375
9. Vincent Philippe – Fixi Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R1000 – 1’47.691
10. Michele Pirro – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale – 1’47.871
11. Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – 1’47.886
12. Jules Cluzel – Fixi Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R1000 – 1’48.221
13. David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’48.916
14. Lorenzo Lanzi – Mesaroli Transports A.S. – Ducati 1098R – 1’50.257
15. Leon Haslam – Pata Honda World Superbike – Honda CBR1000RR – 1’51.796
16. Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 1’41.137
17. Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – 1’41.281
18. Fabrizio Lai – MR-Racing – Ducati 1199 Panigale – 1’42.474
19. Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000 RR – 1’43.180